Le 10 chiavi del retargeting efficace

7 luglio, 2016 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Le 10 chiavi del retargeting efficace

 

Il retargeting è una delle attività preferite dalle aziende per convertire i visitatori in clienti.

La sua funzionalità consiste nel raccogliere dati dell’utente attraverso i cookie (durante la navigazione sul nostro sito) per poi mostrargli annunci correlati durante la sua navigazione su siti terzi.

Lo scopo del retargeting è quello di attrarre nuovi clienti utilizzando i cookie e la pubblicità su altri siti. Ma rendere efficace questa attività non è poi così semplice come sembra; infatti per avere una buona strategia di retargeting bisogna prendersi cura di diversi elementi.

In caso contrario, se non vengono monitorati aspetti come il numero di impression generate e la periodicità delle campagne otterrete esattamente l’effetto inverso, cioè un allontanamento degli utenti.

Per evitare questo, abbiamo identificato 10 importanti chiavi del retargeting che ti permetteranno di rendere più efficaci le vostre campagne.

1. Progetta il piano di retargeting

E’ necessario apprendere che il retargeting è uno dei canali più efficaci per attirare nuovi potenziali clienti. Infatti ha bisogno di essere implementato in linea con il piano di marketing e con i suoi obiettivi. Solo così è possibile trarre vantaggio da una tecnica che approfitta delle indecisioni degli utenti indirizzandoli (tramite banner con sconti) a prendere una decisione.

2. Segmenta l’audience

L’ Ideale sarebbe un’adeguata gestione delle liste acquisite. Le campagne di remarketing, come qualsiasi altra campagna, devono mirare ai potenziali clienti che navigano per più di 3 minuti su una vostra landing page. Infatti, un’alta percentuale di questi utenti diventerà un nuovo cliente in seguito ai banner proposti. Per questo ti sarà d’aiuto aver ben fissato il target del vostro sito web, grazie alle informazioni come il sesso, l’età, la provenienza o i suoi interessi.

3. Utilizza tutti i canali disponibili

Utilizza tutti i canali disponibili per fare un retargeting effetivo

Un modo efficace per acquisire clienti consiste nell’utilizzo di una vasta gamma di canali a disposizione di tutti. Social network, email o banner pubblicitari molto utili per attirare vecchi e potenziali clienti, portandoli sul vostro sito web.

Realizzare una buona gestione dei canali in maniera coordinata e personalizzata per ogni cliente, farà la differenza nella vostra campagna di retargeting. Per questo motivo è molto utile avere tutta la gestione di questi canali integrati in un unico strumento come MDirector, la piattaforma che offre un controllo coordinato di email marketing, sms, landing page e acquisto programmatico (RTB), tutto in un unico tool.

4. Misura in modo corretto

Come in ogni campagna di marketing, è importante la scelta delle metriche appropriate per conoscere il successo dell’azione realizzata o, in caso contrario, intervenire in caso di insuccesso. Per evitare i conflitti tra le metriche della piattaforma e di Google Analytics è necessario unificare i criteri di misurazione, scegliendo il modello di attribuzione che assegnerà il valore della conversione alla prima fonte di traffico, all’ultima, oppure lo andrà a dividere equamente tra tutte le interazioni che ci sono state con il cliente.

5. Testa gli annunci

Le 10 chiavi del retargeting efficace: Pannello RTB di MDirector

Testate gli annunci delle campagne e, solo quando siete sicuri di ciò che si sta inviando, fate click su invio.
Gli A/B test possono essere utili per testare l’efficacia degli annunci di retargeting sugli utenti che hanno abbandonato il vostro sito web.

6. Ottimizza la landing page

Non servirà a nulla avere una campagna minuziosamente progettata se il cliente che atterra sulla landing page non conclude la navigazione con la conversione. Nelle campagne di retargeting tutto deve essere orientato a ciò che il cliente vuole trovare sul vostro sito, al click e alla conversione. Per tanto, tutti gli elementi inclusa la landing page (punto di arrivo del click sull’ annuncio) dovranno contribuire.

7. Controllo della spesa

Se effettuate una stima potenziale sui visitatori che una campagna di retargeting può raggiungere, vi renderete conto che non sarà denaro sprecato. Ottimizzate le risorse ed eviterete di aumentare inutilmente il budget della campagna. Per fare questo è necessario assegnare un numero adeguato di impression all’ annuncio di retargeting, per ogni utente che abbia abbandonato uno dei canali con il quale è stato contattato.

8. Gioca con la durata della campagna

Sarete voi a decidere la durata della campagna che metterete in moto, la piena portata di essa è nelle vostre mani. Stimate un tempo di durata della vostra campagna, ma ricordate che l’ampiezza del periodo sarà direttamente proporzionale alla probabilità di annoiare gli utenti. Così non solo aumenterai gli investimenti per il mantenimento della strategia ma rischierai di ottenere l’effetto contrario: che l’utente non ne voglia più sapere del tuo brand.

9. Cura il volume e la frequenza delle impression

A nessuno piace essere perseguitato. Quindi per rendere il retargeting efficace è fondamentale mettersi nei panni degli utenti. Quest’ultimi saranno probabilmente interessati ai vostri servizi. Se hanno aperto la vostra email, hanno cliccato su uno dei banner o hanno trascorso molto tempo sulla landing page, saranno disposti a sentire cosa avrete da dirgli.

estudio: respuestas al retargeting

Tuttavia, bisogna fare molta attenzione alla frequenza di contatto. Se l’annuncio viene mostrato su ogni sito che l’utente naviga nei giorni successivi alla visita del vostro, questo in un’alta percentuale (come mostrato nel grafico in alto da una ricerca di InSkin Media) scaturirà rabbia e fastidio nel soggetto interessato.

10. Offri un contenuto interessante

Il contenuto degli annunci delle vostre compagne di display retargeting deve essere interessante per l’utente. L’ideale sarebbe progettare annunci e landing page personalizzate inserendo prodotti specifici per ogni utente, in base a cosa quest’ultimo ha visitato sul vostro sito. Così, con annunci mirati e dinamici, sarà anche possibile bloccare determinati banner ai clienti che hanno già acquistato un prodotto, mostrando in questo caso degli annunci standard.

Avete il coraggio di lanciare la vostra campagna di retargeting? Prova il CRM retargeting di MDirector e comincia a raccogliere i frutti della tua efficace campagna di retargeting.

Whitepaper Esclusivo
Come configurare SPF e DKIM
Configurati SPF e DKIM e fare campagne di email marketing funzionano meglio

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?