10 esempi di e-mail transazionali efficaci

2 marzo, 2020 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Le E-mail transazionali efficaci rappresentano un aspetto importante e poco visibile nel mondo del marketing. Questi contenuti sono informativi, puntuali e personali. Aiutano i clienti a conoscere meglio il tuo prodotto. Ma si avvicinano anche agli utenti a un livello più umano e meno commerciale.

Un altro dei punti di forza è che le mail transazionali riescono a sbloccare le barriere che impediscono la massima interazione con il pubblico. Di conseguenza, vengono generate alte percentuali di apertura e di click.

Proprio queste e-mail funzionano perché vengono recapitate durante il ciclo di vita del cliente. Cioè, ognuna è un veicolo che porta valore. E il cliente, nel frattempo, apprezza ricevere le informazioni necessarie al momento più appropriato. Ecco perché sono state create e-mail transazionali efficaci che non possono mancare in nessuna strategia. Potresti dire quali di questi sono fondamentali per un e-commerce?

E-mail transazionali efficaci, qual è il tuo trucco?

La progettazione di e-mail transazionali efficaci è uno degli aspetti più ignorati dell’email marketing. Tuttavia, è l’aspetto che può influenzare maggiormente il cliente quando si tratta di generare entrate e promuovere la partecipazione.

In effetti, ci sono molte aziende che non prestano sufficiente attenzione alle loro e-mail transazionali. E questo perché questi pezzi hanno spesso una funzione di utilità. Pertanto, è facile dimenticare le opportunità di marketing che comportano questi messaggi.

Se vuoi offrire al tuo brand opportunità di brillare e attirare clienti e utenti, le mail transazionali ti aiuteranno. Ben progettate forniranno contenuti utili, restituiranno il traffico al sito principale e risultati positivi. Vuoi un po’ di ispirazione?

1.- L’email di benvenuto non può mancare

Attualmente, puoi trovare diverse e-mail di benvenuto che piacciono agli utenti. Anche se ci sono anche quelle creati appositamente per aumentare le conversioni. Per non parlare delle migliaia di esempi che generano interesse.

Ma se c’è qualcosa di ovvio in questo aspetto, è che qualsiasi azienda deve imparare a creare e lanciare e-mail transazionali efficaci, iniziando con l’e-mail di benvenuto. È una delle e-mail transazionali più importanti e chiave con cui dovrai convivere mentre il tuo business online rimane attivo. Ma perché è essenziale?

Sapere come dare il benvenuto tramite e-mail transazionali efficaci aiuterà la tua azienda più di quanto pensi. In effetti, non è solo utile avviare una relazione con l’utente, hai l’opportunità di progettare e personalizzare con tutti i tipi di dettagli quella prima impressione che un potenziale cliente avrà di te.

Saper usare un’e-mail di benvenuto è essenziale. È il primo contatto che avrai con un lead che è diventato un cliente. Cioè, è l’interazione che genererà una prima impressione che puoi personalizzare e progettare. Inoltre, se sai come sfruttare tutti i vantaggi di un’e-mail di benvenuto, puoi eseguire la tua prima segmentazione.

Tuttavia, uno dei punti di forza delle e-mail transazionali di benvenuto efficaci è che presentano vantaggi che altri tipi di e-mail non hanno:

  • È l’unico contenuto che gli utenti stanno aspettando. Si genera al termine di un processo di raccolta. È il prossimo passo per costruire una relazione con il brand.
  • E di solito si include sempre qualcosa di utile per l’utente. Un codice, una password, collegamenti per un download, ecc.

2.- Messaggi di posta elettronica per recuperare i carrelli abbandonati

Come indicano i dati di Statista, il 69,23% dei clienti digitali abbandona il carrello. Tuttavia, Blue Core ha scoperto che circa il 40,32% delle e-mail transazionali efficaci per il recupero del carrello vengono aperte. E il 10,09% ottiene click, mentre il 2,05% genera conversioni.

In altre parole. Se uno dei tuoi potenziali clienti decide di inserire uno dei tuoi articoli nel carrello e poi se ne va, devi contattarlo per farlo agire. Se non sei sicuro di come creare e-mail transazionali efficaci per recuperare i carrelli abbandonati, ecco alcune tecniche che puoi mettere in pratica:

  • Offri la spedizione gratuita.
  • Fornisci un buon servizio di restituzione.
  • Salva gli articoli per il futuro.
  • Sii chiaro con i costi di spedizione fin dall’inizio in modo che questo non sia il motivo dell’abbandono.
  • Non forzare gli utenti a registrarsi.
  • Include testimonianze che rafforzano la loro fiducia e spingono la vendita.
  • Ottimizza l’esperienza di pagamento.
  • Applica buoni sconto.
  • Include simboli di sicurezza.

3.- Email di conferma dell’ordine

Automatizzare le e-mail di conferma ti aiuterà a metterti in contatto con il tuo cliente nel momento in cui effettua un acquisto o qualsiasi azione importante. In questo modo confermerai che tutto è andato bene.

4.- Email per gli auguri di compleanno o un anniversario

Senza dubbio, una delle e-mail transazionali efficaci è l’augurio. Nonostante sia l’esempio più comune di cosa significhi automatizzare le e-mail, tutte le campagne incorporano questa strategia.

Il destinatario, d’altra parte, non solo sarà grato di ricevere questa sorpresa, ma verrà anche invitato ad acquistare qualcosa.

Di solito, questi tipi di e-mail offrono codici sconto, promozioni o vantaggi. Qualcosa per cui l’utente si sentirà unico. È possibile rafforzare l’impegno e far sì che il destinatario migliori la propria immagine nei confronti del brand.

5.- Messaggi in cerca di feedback

In generale, molti processi di acquisto terminano con un’email che richiede la valutazione del servizio o dell’articolo in questione. La principale differenza nell’automazione delle e-mail di feedback con il resto dei tipi di e-mail transazionali efficaci è che, in questo caso, è il brand stesso che richiede dati ai clienti.

Gli altri contenuti sono più attesi. Principalmente perché forniscono i dati necessari per l’utente. Tuttavia, chiedono informazioni pertinenti per l’azienda. Inoltre, se è possibile, è sempre interessante e utile fornire qualche incentivo per l’utente di offrire il proprio feedback.

6.- Email di conferma

Questa email transazionale personalizzata di Uber ha un design stimolante. L’email include la destinazione “da” e “a” insieme all’orario di partenza e di arrivo del cliente. Quindi può verificare se si tratta del tuo viaggio, come è stato fatto e il tempo impiegato per completarlo.

Uber ha anche incluso in modo intelligente il supporto del servizio e lo schema di riferimento nel piè di pagina di questa e-mail. Naturalmente, al fine di raggiungere più clienti, il brand propone che i clienti condividano un codice con i loro amici in cambio di sconti sui viaggi futuri.

7.- Email per abbonati inattivi

Come puoi immaginare, ci sono molte ragioni che possono indurre un utente a rimanere inattivo. Potrebbe aver cambiato indirizzo e-mail, l’indirizzo che ha dato all’inizio non era corretto o non si è preoccupato nemmeno di aprire i tuoi messaggi. O magari vuole annullare l’iscrizione e non sa come farlo.

La cosa migliore per avere il controllo di questo processo è quella di pulire il database. Anche se è utile fare in modo che tutti rendano più facile la cancellazione degli utenti.

8.- Email di rinnovo dell’abbonamento

Le e-mail transazionali efficaci non sono solo utili quando effettuato un acquisto, arriva un ordine o in date speciali come compleanni o anniversari. La scadenza di un abbonamento o il suo rinnovo sono scuse perfette per entrare in contatto con i tuoi clienti e mantenerli ancora più attivi.

In questo caso, Apple sa come farlo. Il brand è noto per la progettazione di e-mail e newsletter potenti e sorprendenti, come nell’esempio. L’immagine con una ragazza che ascolta la musica fa entrare in sintonia l’utente con l’obiettivo. E il suo messaggio, “Il tuo abbonamento a Apple Music è in scadenza” porta quella sensazione di urgenza di cui l’utente ha bisogno per rinnovare l’abbonamento.

9.- Messaggi per il riordino

Un’altra delle e-mail che non è tenuta molto in considerazione ma che fornisce risultati positivi riguarda i riordini. Principalmente perché incoraggiano il cliente a effettuare nuovamente un acquisto.

In questo caso, questo contenuto si distingue per il suo design, che è semplice ma sorprendente allo stesso tempo. Il brand Tinyprints si è concentrato sull’offerta per riordinare le cartoline di Natale. E poiché è stato inserito nella parte superiore dell’email, è impossibile per gli abbonati saltare questo passaggio. Obbliga gli utenti a considerarlo.

10.- Mail di ringraziamento

Uno delle e-mail transazionali efficaci che forniscono il maggior numero di risultati a lungo termine sono i ringraziamenti. Tuttavia, tra i principali errori delle strategie di email marketing è quello di mettere da parte il cliente dal momento in cui effettua un acquisto. Idealmente, devi continuare a lavorare per mantenere quel cliente nel processo post-acquisto.

Una delle e-mail automatizzate più importanti è la conferma del pagamento. Un contenuto che il cliente sta aspettando dopo aver effettuato l’acquisto. Se guardi l’esempio, includendo un copy di ringraziamento come punto di partenza cambierai la percezione dell’utente.

Ti piacerebbe iniziare con una sequenza di email transazionali efficaci? Sapresti come applicare questi suggerimenti e creare disegn unici? Qual è il momento migliore per inviarle?

Crea la tua campagna con il software di email marketing MDirector. Avrai una piattaforma di email marketing professionale che ti metterà a portata di mano tutti gli strumenti necessari affinché i tuoi messaggi coinvolgano il maggior numero di clienti.

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?