10 modi per ottimizzare le tue campagne di email marketing

7 Maggio, 2018 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

ottimizzare le tue campagne email

La posta elettronica è parte della strategia di digital marketing per la maggior parte dei brand. E l’email è una forma di comunicazione versatile, facile da misurare e, in una certa misura, economica. Ovviamente le campagne di emailing non sempre ti danno i risultati sperati. Devi ottimizzare le tue campagne di email perché abbiano successo utilizzando piattaforme professionali che ti aiutino nel processo.

Anche se attualmente ci sono anche altri canali di comunicazione che stanno nascendo, l’email continua ad essere uno dei canali chiave per tutte le aziende che vogliono comunicare con i loro clienti. Attualmente ci sono 3,7 mila milioni di persone che utilizzano la posta elettronica. Quindi, è un buon modo per raggiungere il tuo pubblico target e far crescere il tuo portafoglio clienti.

Lo stesso studio segnala che per la fine del 2021 ci saranno oltre 4,1 mila milioni di utenti per la posta elettronica di tutto il mondo. Un dato che dimostra che l’uso della posta elettronica è in aumento.

Ottimizzare le tue campagne di email marketing è essenziale per ottenere i risultati sperati e fare in modo che abbiano successo. Le cifre anteriori contraddicono tutti gli studi previ che segnalavano la fine della posta elettronica come canale per raggiungere in maniera efficace potenziali clienti. L’email marketing è ancora un canale ottimale per comunicare con i tuoi utenti. Ha un buon rendimento, è accessibile e, soprattutto, è misurabile.

Come ottimizzare le tue campagne di email marketing.

A seguire ti segnaliamo 10 tips che ti aiuteranno a migliorare i diversi elementi che fanno parte delle tue campagne di emailing:

1.- Il subject deve essere interessante

Per ottimizzare le tue campagne di email comincia a utilizzare un subject chiaro e specifico. Parla direttamente al lettore e fornisci un motivo chiaro che lo spinga a cliccare. Devi fare in modo che il lettore si senta sufficientemente invogliato ad aprire la tua mail.

Utilizza un subject corto, semplice e creativo. Il motivo principale per cui molte mail non vengono aperte o si eliminano è perché il subject non è interessante. Secondo ReturnPath, un subject di 65 caratteri la la lunghezza ideale.

Campaign Monitor, invece, consiglia di utilizzare da 40 a 50 caratteri. Tutto dipende dal dispositivo e dal cliente che riceve la mail. Per esempio se la tua mail viene letta da mobile (cosa abbastanza comune) è possibile leggere solo 27 caratteri.

2.- Aggiungi pulsanti per la condivisione sui social

ottimizzare le tue campagne email

I messaggi di posta elettronica che hanno pulsanti di condivisione sui social generano un miglior tasso di clicks. Quindi includi questi pulsanti affinché il lettore possa condividere la tua mail con gli amici sui social.

Se utilizzi un software di invio email come MDirector vedrai quanto sarà semplice aggiungere questi pulsanti. Di solito si fa attraverso un widget. Devi solo includere il link corrispondente in ogni widget.

3.- Cura la grafica della mail

ottimizzare le tue campagne email

Se hai bisogno di ottimizzare le tue campagne email, la grafica è importante. Una gran parte del tempo e degli sforzi richiesti da una campagna devono essere legati alla grafica e al messaggio. Devono essere semplici, puliti e interessanti. Questi sono alcuni consigli per creare email ottimizzate:

  • Usa una dimensione del font che si legga facilmente su uno schermo di piccole dimensioni.
  • Assicurati che le tue call to action siano facilmente localizzabili.
  • Utilizza una grafica ad una sola colonna perché venga visualizzata correttamente su tutti i dispositivi.
  • Assicurati di avere un buon equilibrio di immagini e una dimensione adeguata per il testo.
  • Ma se non si visualizzano le immagini, ricordati di inserire un testo alternativo. Includi una descrizione dell’immagine nell’attributo ‘alt’.

Se applichi queste tecniche otterrai una grafica professionale ed efficace. Inoltre raggiungerai più clienti potenziali facendo crescere il tuo database.

4.- Anche il formato è rilevante

ottimizzare le tue campagne email

Non puoi ottimizzare le tue campagne di email se non curi il formato. Puoi avere una mail ben strutturata ma se è difficile navigare al suo interno, i tuoi lettori non comprenderanno il messaggio. Metti in evidenza i punti chiave usando titoli, immagini e liste numerate.

Alcuni utenti e programmi di posta elettronica danno priorità alle mail in HTML. Assicurati di includere una versione solo testo dei tuoi messaggi per evitare i filtri antispam. il formato e l’organizzazione corretta sono essenziali per incrementare il numero delle aperture.

5.- Scegli bene l’orario di invio

ottimizzare le tue campagne email

Effettuare uno studio sugli orari migliori o sui giorni ideali per effettuare un invio è molto utile. Fai casi ai tuoi dati di apertura e osserva le tendenze dei tuoi utenti. L’importante è provare diverse opzioni e valutare il risultato di ognuna di esse.

La maggior parte dei software di email marketing include informazioni e analisi sugli invii.

In MDirector puoi trovare l’opzione per effettuare test che permettono l’invio in diverse ore o giorni. Questo tipo di confronto può essere una buona opzione se non hai ancora raccolto dati sufficienti per la tua strategia. A partire da questi risultati potrai personalizzare meglio i tuoi invii.

6.- Trasfroma i leads in conversioni attraverso call to action impattanti

ottimizzare le tue campagne email

La posta elettronica può risultare interessante ma se il contenuto non interessa il lettore è probabile che non lo legga. Se l’obiettivo è aumentare il traffico, vendere prodotti o ricevere commenti, gli utenti devono sapere cosa devono fare in ogni momento. Portali dove vuoi che vadano.

Includi, per esempio, un’offerta o un link al negozio online del prodotto oggetto dell’invio. È un buon modo per incentivare i clicks.

Offri ai tuoi lettori diverse possibilità. Chiedi loro di condividere sui social il contenuto delle tue mail, per esempio. Chiedere alle persone che condividano può aiutarti a costruire una brand community. Inoltre ti permetterà di ottenere una reach migliore e quindi più potenziali clienti.

7.- Personalizza il contenuto per ogni audience

ottimizzare le tue campagne email

Per ottimizzare le tue campagne di email marketing devi personalizzare i tuoi invii. Sicuramente i tuoi utenti non sono tutti uguali. A seconda del settore in cui lavori, saranno necessari formati differenti. Devi adeguarli considerando il profilo dei tuoi clienti.

I colori attireranno l’attenzione dei tuoi utenti? Le immagini vanno bene per la tua audience? Per dirigerti efficacemente a persone specifiche della tua audience, prima di tutto devi definire le audiences specifiche.

Considera il pubblico a cui ti dirigi e assicurati che le tue campagne ti permettano di raggiungere gli obiettivi prefissati. Segmenta la tua audience e considera i dettagli:

  • Cosa li motiva?
  • Quali sono i loro obiettivi?
  • Cosa importa loro?

8.- Evita a tutti i costi di trasformati in spam

ottimizzare le tue campagne email

La posta elettronica, a prima vista, può sembrare semplice se la confronti con la struttura dei siti web. Ovviamente il processo di grafica e costruzione di una mail in HTML affinché superi i filtri della posta indesiderata e sia visibile in maniera corretta una volta raggiunta la posta in entrata degli utenti, è molto più complesso di quanto sembri.

Al giorno d’oggi le aziende dispongono di filtri sofisticati che possono rilevare quando vengono inviate mail di spam. Approssimativamente il 21% delle mail inviate termina nella cartella di spam secondo ReturnPath.

I parametri di ciò che si considera posta indesiderata sono cambiati durante gli anni. Se stai realizzando campagne di marketing tramite mail, devi conoscere la legge CAN-SPAM, aggiornata a marzo 2017.

È una norma che stabilisce le regole di come si possono inviare mail di carattere commerciale. Assicurati di inviare contenuti che gli utenti trovino utili. È il modo di ottenere una resa adeguata e un aumento degli utenti e delle vendite.

9.-La grafica responsive è tassativa

https://www.ftc.gov/tips-advice/business-center/guidance/can-spam-act-compliance-guide-business

Data la quantità di utenti che aprono le mail tramite mobile al posto di farlo tramite desktop, è assolutamente essenziale assicurarsi che la grafica delle tue mail sia ottimizzata per essere visualizzata da qualsiasi dispositivo.

Una mail responsive include un messaggio che è costruito con una struttura determinata, in maniera che si adatti ad ogni dispositivo. Considera che ci sono alcune restrizioni legate alle dimensioni e alla grafica affinché le mail si leggano correttamente tramite i dispositivi mobile. L’uso di una grafica responsive è imprescindibile per la tua campagna. Puoi raddoppiare la tua efficacia.

10.- Scegli il miglior software per il tuo invio

Per essere aggiornato sugli aspetti essenziali legati alla creazione di una campagna di marketing via mail devi utilizzare una piattaforma che si adatti alle tue necessità.

I brand devono valutare i requisiti e gli obiettivi per determinare il livello di servizio che si adatta alle loro necessità. Hai bisogno di una piattaforma che ti permetta di inviare diverse mail al giorno? O hai bisogno di un software di email marketing che effettui invii automatici?

In MDirector possiamo aiutarti. Con il nostro software di Email Marketing potrai comunicare con i tuoi clienti e fidelizzarli inviando le tue novità in maniera personalizzata via mail grazie a una strategia integrata di Cross Channel Marketing.

Disporre degli strumenti adeguati e di una buona reputazione ti garantisce di poter ottimizzare le tue campagne di email e, così, generare il maggior numero di clienti potenziali migliorando il rendimento della tua campagna.

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?