12 consigli per ottimizzare le campagne di email marketing

14 settembre, 2018 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

L’email marketing è un canale che ha dimostrato la sua potenza per qualsiasi attività. Di fatto, secondo gli studi, con le campagne di email marketing si può ottenere un ROI superiore a quello di altri cnali come i social o il SEO.

Ovviamente è sempre interessante valutare l’evoluzione delle tue azioni, uno degli aspetti basilari per ottimizzare le campagne di email marketing.

A seguire ti proponiamo 12 idee che possono aiutarti a ottimizzare le campagne di email marketing già attivate e che hanno bisogno di una spinta.

1 – Segmenta il tuo databse

Sai a chi vuoi dirigere i tuoi messaggi? Disponendo della segmentazione che ti offrono le piattaforme di email marketing come MDirector non ha senso lanciare lo stesso messaggio a tutti gli utenti del tuo database. Il primo passo per ottimizzare le campagne di email marketing è segmentare adeguatamente la tua lista di utenti in modo che ogni utente riceva solo i messaggi di suo interesse.

2 – Definisci i tuoi obiettivi

Hai un piano per le tue campagne di email marketing? Se non hai chiari gli obiettivi che vuoi raggiungere difficilmente ce la farai. Definire un piano ti aiuterà a identificare gli obiettivi e a gestire messaggi consistenti oltre a orientare le azioni che gestisci.

3 – Scrivi un subject interessante, chiaro e diretto

La chiave per aumentare il tasso di apertura risiede in gran parte nei subject che proponi ai tuoi utenti. Una linea di subject efficace deve essere corta ma allo stesso tempo interessante per gli utenti. Ricorda che devi emergere nella marea di messaggi commerciali che inondano la posta in entrata. Ma devi evitare l’uso di maiuscole o termini come ‘gratis’ o ‘urgente’. Per ottimizzare le campagne di email marketing è necessario usare la creatività nel subject.

4 – Un mittente fidato

Insieme al subject gli utenti hanno un altro elemento che permette loro di giudicare se aprire o no il messaggio che ricevono: il mittente. Anche se in molti casi è un aspetto che non si considera, è vitale che gli utenti sappiano quale azienda effettua l’invio. E, evidentemente, devi dare loro buoni motivi perché abbiano fiducia in te. Se, inoltre, utilizzi questo spazio per fornire più informazioni evitando di inviare mail da offertedellultimaora@latuaazienda.com, ancora meglio.

5.- Effetua A/B test in maniera continuativa

Prima di lanciare qualsiasi messaggio devi assicurarti che i diversi elementi, dal subject al titolo, dall’immagine ai link, siano appropriati.

Per questo non c’è nulla di meglio dei test comparativi per definire i testi migliori e le immagini ideonee. Con MDirector puoi effettuare A/B test nelle prove di funzionamento di qualsiasi elemento. Se vuoi la piattaforma può decidere in maniera automatica come effettuare l’invio basandosi sui dati ottenuti dai test.

6 – Lavora su una grafica che funzioni su tutti i dispositivi

La grafica di una mail deve essere semplice ma, allo stesso tempo, sufficientemente interessante per attirare l’attenzione degli utenti. Inoltre al giorno d’oggi ottimizzare le campagne di email marketing si basa anche sul gestire una grafica responsive che si adatti a qualsiasi dispositivo. Nel caso in cui tu non lo faccia, perderai la metà degli accessi dato che vengono effettuati da mobile e tablet.

Dall’altro lato è importante che la grafica mantenga l’immagine corporate affinché gli utenti ti riconoscano facilmente. Se poi utilizzi immagini evita che siano di valore.

Se la grafica non è il tuo forte ricorda che MDirector offre oltre 100 templates per email marketing e newsletter gratuiti che puoi personalizzare facilmente per adattarsi alle tue necessità specifiche, senza avere conoscenze tecniche di grafica o programmazione.

7 – Genera contenuti di qualità

Non servirà a nulla che i clienti aprano i tuoi messaggi se poi non trovano ciò che hai promesso. Inoltre ricorda che gli utenti sono fedeli e continuano a rispondere ai tuoi messaggi se trovano contenuti di interesse e di qualità.

8 – Una call to action interessante

Uno dei principali errori che si commettono nelle campagne di email marketing è il non rendere visibile in maniera chiara e evidente la proposta di valore nella call to action o nascondere il pulsante. Così è difficile che un lead effettui l’azione che richiedi nella tua mail.

Ogni mail deve includere una call to action principale che deve emergere sia per la posizione sia per i colori. Da questo pulsante dipenderà il fatto che gli utenti agiscano.

9 – Includi pulsanti di condivisione

Email marketing e social sono canali complementari di cui devi approfittare. Una strategia di email marketing efficace non si dimentica di collegare le due strade: dai messaggi via mail con le icone social ai social che condividono elementi presenti nelle mail.

Per ottimizzare le campagne di email marketing devi curare questa doppia relazione con l’obiettivo di sfruttare il passaparola e inviare i tuoi messaggi al tuo pubblico potenziale.

10 – Stabilisci una frequenza di invio adeguata

Non ci sono regole che indichino quanti invii sono adeguati o quando puoi ottenere le migliori aperture e conversioni. Ancor meno in un momento in cui i dispositivi mobile hanno stravolto questi schemi.

Ovviamente è importante capire quando è meglio inviare i tuoi messaggi. Inoltre una buona idea per ottimizzare le campagne di email marketing è chiedere agli utenti quanti messaggi sono disposti a ricevere durante un determinato periodo. Con le loro risposte capirai come agire.

11 – Crea una buona landing page

Anche se sembra che non ci sia una relazione stretta devi capire che qualsiasi pagina a cui invii gli utenti va considerata come una landing page. Solo così incrementerai le conversioni e il ROI delle tue campagne.

Se non sai come creare una landing page ideale per ottimizzare le tue campagne di email marketing, prova con MDirector Landing Optimizer, uno strumento con cui potrai creare in pochi minuti landing pages ottimizzate per desktop e mobile in maniera semplice e senza conoscenze tecniche.

12.- Analizza i risultati

Sai quante aperture in media hanno le tue campagne di email marketing? O quali link sono i più cliccati? Analizzi la percentuale di disiscrizioni? Sai i motivi? Da quali dispositivi aprono le tue comunicazioni?

Tutti questi sono dati di cui puoi disporre in maniera visuale, semplice e in tempo reale da qualsiasi piattaforma di email marketing. Assicurati di verificare i dati con assiduità per effettuare le correzioni necessarie e lanciare nuovi A/B test che ti permettano di individuare i punti forti delle tue campagne, rendendole di successo.

Per ottimizzare campagne di email marketing complete è necessario incorciare i dati con le metriche delle tue landing pages, cosa che ti aiuterà a completare il ciclo di conversione.

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?