12 cose che puoi inviare ai tuoi utenti

28 Marzo, 2018 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Esistono migliaia di cose che puoi inviare ai tuoi utenti per mantenere viva la fiamma. Strumenti che generino engagement, che facciano retention e che mantengano alta la curiosità degli utenti impazienti di ricevere i tuoi contenuti.

È molto importante che tu capisca che al giorno d’oggi, per vendere, devi passare una fase previa. Si tratta della fidelizzazione. Qualunque utente che percepisce che un brand si dirige al lui unicamente per vendergli qualcosa, fuggirà. E probabilmente smetterà di seguirti.

Soprattutto considerando che al giorno d’oggi la maggior parte dei brand utilizza strategie più concrete utilizzando formule come l’empatia, le emozioni, la persuasione o la conversazione.

Perché vuoi interessare a un utente semplicemente per vendergli qualcosa? Che valore aggiunto c’è in questa operazione? L’email gioca un ruolo chiave in questo processo. È il canale con maggior capacità di generare engagement, attirare il cliente, richiamare la sua attenzione e fare in modo che, mediante il contenuto, si generi una conversione.

Perché è tanto importante alimentare queste relazioni

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Un report di Accenture sull’impatto dell’attenzione al cliente svela che il 66% dei consumatori passa alla concorrenza per un servizio non adeguato. Ma l’81% afferma che l’azienda potrebbe aver evitato di arrivare a questa situazione.

La chiave è nel trattamento che offri, nell’interesse che riesci a generare nei tuoi utenti e, soprattutto, nella relazione che crei con loro.

Fare retention può non essere facile. Ma devi avere chiaro che il budget che destini alla lead generation sarà sempre maggiore. Diversi studi segnalano che è 6 volte più caro ottenere un cliente nuovo che fidelizzare un cliente attuale.

E, inoltre, un cliente nuovo e uno che servi da tempo non ti porteranno gli stessi benefici. Secondo uno studio di Ad Ege, le persone sono molto più propense a comprare un prodotto se creano prima un legame con il brand.

Per questo è importante creare campagne di marketing per la retention dei clienti. E per questo non c’è nulla come verificare cosa vorrebbero ricevere i tuoi clienti. In questo modo oltre a nutrirli, rinforzerai la relazione con loro.

Conosci le migliori cose che puoi inviare ai tuoi utenti?

1.- Newsletters personalizzate

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Di base, tutti i brand utilizzano questa strategia. Anche se ognuno con obiettivi differenti. In questo caso è una delle cose che puoi inviare ai tuoi utenti per convincerli che il tuo servizio o prodotto è il migliore del mercato. E senza spingere direttamente la vendita.

Le newsletter sono strumenti perfetti per generare interesse e apportare quel valore aggiunto che tanto serve. È un buon modo per mantenere il contatto e rafforzare le relazioni.

Infatti applicando le regole corrette potrai migliorare l’engagement con la tua audience e aumentare il traffico verso le landing pages che ti interessano. Mantenere relazioni continuative con i tuoi utenti farà in modo che il tuo brand resti, involontariamente, nel loro top of mind.

Ma per arrivare a questo punto, è fondamentale una buona segmentazione del database. La tua lista di utenti deve essere aggiornata, pulita, divisa in funzione dei diversi parametri. Così potrai:

  • Permettere che i tuoi utenti scelgano la lista in cui vogliono iscriversi.
  • Identificare i tuoi clienti e i settori a cui appartengono.
  • Rilevare chi sono i più ricettivi ai tuoi messaggi.
  • Conoscere che tipo di contenuti funzionano meglio.

2.- Offerte esclusive

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Il fattore che determina che qualcuno effettui un’azione o no, è il prezzo. E, per fortuna, esistono cose che puoi inviare ai tuoi utenti per il mero fatto di esserlo, come le offerte esclusive.

La cosa migliore è che questo aspetto forma parte dell’automation marketing. Alcuni dei messaggi automatizzati che puoi utilizzare come scusa per inviare offerte esclusive sono i seguenti:

  1. Auguri di compleanno.
  2. Anniversari del brand.
  3. Anniversari di un utente con il brand.
  4. Promozioni di eventi.
  5. Recupero dei carrelli abbandonati.
  6. Attirare l’attenzione di utenti inattivi.

Sviluppa un’offerta appropriata per il cliente opportuno nel momento adeguato.

3.- Ebooks

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Gli ebooks sono un buon strumento per condividere conoscenza e soluzioni con un segmento del tuo pubblico che deve risolvere determinati problemi. Devi creare un ebook di qualità che ti permetta di fare retention dei tuoi utenti, fare in modo che si sentano valorizzati, ascoltati e, soprattutto, per trasmettere che realmente vuoi risolvere i loro dubbi.

Se conosci i tuoi utenti avrai temi chiave da trattare.

4.- Biglietti per eventi e sorteggi esclusivi

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

I sorteggi e i biglietti per gli eventi possono fare parte delle offerte esclusive che generano più interesse. Ovviamente sono diverse. Sono altre cose che puoi inviare ai tuoi utenti per email e migliorare l’engagement con loro.

Anche se la cosa migliore è che l’utente sappia che sta ricevendo una determinata comunicazione perché è iscritto alla tua newsletter.

5.- Emails per migliorare l’attenzione al cliente

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

È importante stabilire relazioni e gestire al meglio l’attenzione al cliente. Anche i dati di Forbes segnalano che l’86% dei clienti sarebbe disposto a pagare di più per ottenere un servizio migliore e sentirsi valorizzato come consumatore.

Un’altra delle cose che puoi inviare ai tuoi utenti sono i sondaggi, le domande e le richieste di opinione. Tutto con l’obiettivo di migliorare la comunicazione e garantire che i contenuti condivisi siano utili.

6.- Webinars e podcasts

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Un webinar è uno dei formati più utili per dimostrare ciò che sai. È un’altra cosa che puoi inviare ai tuoi utenti per:

  • Generare vicinanza.
  • Offrire esclusività.
  • Condividere contenuto di valore.
  • Risolvere dubbi.
  • Conoscere gli interessi degli utenti e soprattutto i loro dubbi. Così successivamente potrai generare altri contenuti per offrire loro le risposte.

7.- Contenuto Premium

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Stiamo parlando di cose che puoi inviare ai tuoi utenti. Non di cose che puoi inviare a chiunque. Pensi che un utente dovrebbe avere qualche vantaggio per il mero fatto di essere iscritto alla tua newsletter? Lo ringrazi in qualche modo? Gli offri un incentivo?

Non c’è nulla come far vedere a qualcuno che semplicemente per il fatto di essere iscritto alla tua newsletter potrà avere accesso a più contenuti rispetto agli altri. Agli utenti piace sentirsi amati e valorizzati. Se guardi l’esempio potrai verificare che questo messaggio è unicamente destinato ai clienti.

Ma, per esempio, perché non offri codici esclusivi per ottenere sconti? Non solo si sentiranno speciali. Resteranno connessi ed effettueranno azioni premium.

8.- Casi di studio

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Sono testimoni della tua azienda. Si tratta della tua storia. Niente di più. Con questi strumenti dimostri che puoi fornire dati reali e sei degno di fiducia.

Ti consigliamo di rendere i tuoi casi di studio diversi tra loro. Così avrai più possibilità che i tuoi utenti si identifichino.

Inoltre, come consiglio, dovresti sapere che devi condividere anche i fallimenti. È una buona tecnica per generare empatia e umanizzare il brand.

9.- Esperienze di altri clienti

Un’altra cosa che puoi inviare ai tuoi utenti sono le esperienze reali dei tuoi clienti. Questo ti aiuterà in vari aspetti.

  1. Genererai fiducia. I testimoni sono molto importanti per generare credibilità e rompere le barriere tra brand e utenti.
  2. Risolvere dubbi. Chi ti dice che uno di questi utenti non stia vivendo la stessa situazione vissuta da un cliente precedente? Sapere che qualcuno ha risolto i suoi problemi grazie alle tue risorse è un buon incentivo per convertire.

Includi storie di clienti che hanno già utilizzato il servizio: come si sono sentiti con la tua azienda, qual è stata la loro esperienza con i tuoi prodotti o servizi, se li consiglierebbero, ecc.

Dormiresti in un hotel che non include opinioni dei suoi clienti? Un hotel che include opinioni genera sicuramente più fiducia. Puoi approfittare per fare lo stesso con i tuoi utenti via mail. Così lo fidelizzerai.

10.- Apps gratuite e demo

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Un buon consiglio per far sentire speciale un utente è dargli accesso a ciò che non potrebbe avere diversamente. Utilizza la tua strategia di email per dargli un codice di accesso per scaricare una demo della tua app. O semplicemente perché provi la tua app prima degli altri.

11.- Whitepapers e guide

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

Le guide possono avere diverse forme e dimensioni. Alcune sono lunghe. Altre possono essere utilizzate per risolvere problemi specifici. Tutte sono tutorial di qualcosa e molte includono istruzioni passo passo. Perché non approfittarne per rinforzare la tua relazione con i tuoi utenti?

12.- Templates

cose che puoi inviare ai tuoi utenti

I template sono un’altra cosa che puoi inviare ai tuoi utenti come risorsa. Una piattaforma come MDirector potrebbe usare questa risorsa per fidelizzare gli utenti attuali, dato che i templates sono uno degli elementi importanti di una strategia di email marketing.

I tuoi clienti devono avere chiaro che sono unici per il brand. Ognuno è differente e tutti meritano un’attenzione speciale. Devi essere costante e attento.

Se vuoi assicurarti che i tuoi messaggi siano adeguati e facciano arrivare a ogni utente l’informazione idonea, utilizza piattaforme di Email Marketing e Marketing Automation che ti permettano di conoscere a fondo il tuo pubblico target ed avere tutte le informazioni per poi coinvolgerlo efficacemente. Registrati e comincia a lavorare sui tuoi clienti!

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?