5 campagne di drip marketing necessarie per il tuo brand

15 marzo, 2021 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

campagne di drip marketing

Stai pensando a una strategia di marketing per il tuo brand? Quindi devi scoprire le campagne di drip marketing necessarie per avere successo. Nell’era digitale ci sono molti strumenti che semplificano il tuo lavoro e ti permettono di raggiungere il tuo pubblico target.

Sicuramente sentirai parlare di drip marketing. Questa tecnica si concentra su una serie di processi automatizzati che seguono una logica in base alle azioni svolte da un utente. Il loro nome, infatti, è dovuto proprio al modo in cui forniscono le informazioni ai navigatori del web.

Quando parliamo di drip marketing nell’email marketing, questo si traduce in necessarie campagne che possono essere eseguite in modo automatizzato. Soprattutto, puoi segmentare il tuo pubblico di destinazione in base al comportamento di ciascun utente.

Vantaggi delle campagne di drip marketing

campagne di drip marketing
Per essere più sicuri che le campagne di drip marketing necessarie per il tuo brand ti aiutino a crescere, è importante che tu sappia quali sono gli aspetti positivi che questa strategia ti offre e, quindi, sarai incoraggiato ad applicarla. Successivamente, sarai in grado di osservare alcuni dei vantaggi delle azioni di drip marketing:

  • Rispondono rapidamente e immediatamente a un’azione o un’esigenza del destinatario.
  • Consentono una chiara analisi del comportamento di ogni utente, mantenendo segmentati i lead ottenuti.
  • L’automazione consente di stabilire una sequenza di messaggi di posta elettronica in base al comportamento del destinatario.
  • Fanno risparmiare tempo perché raggiungono gli utenti in pochi minuti e forniscono contenuti in base alla fase del funnel di vendita in cui si trovano.
  • Forniscono contenuti dinamici attraverso newsletter completamente personalizzate con design, testi e immagini. Quindi, generando un maggiore impatto e aumento del tasso di apertura e del CTR della campagna.
  • Aiutano a determinare quali potenziali clienti sono disposti a intraprendere l’azione finale, ovvero l’acquisto.
  • Sono un ottimo alleato per convertire i lead in clienti.

Cosa devi fare per creare le tue campagne di drip marketing

creare le tue campagne di drip marketing
Come in ogni strategia, ci sono alcuni passaggi che devi seguire per creare le campagne di drip marketing necessarie e appropriate per la tua attività. Ma se non sai come farlo, ora scoprirai il processo che ti guiderà a realizzarlo. Quindi prendi carta e matita e prendi nota:

  • Definisci il target della campagna: se conosci bene il tuo pubblico, potrai adattare le tue campagne e indirizzarle verso ogni segmento del tuo elenco di potenziali clienti. Tieni presente che quanto più precisa è la segmentazione, tanto maggiore è il livello di personalizzazione del messaggio.
  • Esegui sempre dei test: per conoscere l’efficacia delle tue campagne è necessario che tu le metta alla prova. È importante valutare quali aspetti ottengono i migliori risultati. E controlla frequentemente gli obiettivi della tua campagna, i KPI e le frequenze di apertura, di click e di rimbalzo.
  • Messaggi personalizzati: la segmentazione dell’audience non solo ti consente di sapere quali sono le esigenze e le preferenze. Ti aiuterà quando invii loro messaggi personalizzati perché andrai dritto al punto.
  • Usa gli strumenti di supporto: Non si tratta solo di gestire le campagne di drip marketing di cui hai bisogno, ma devi essere il migliore. Ecco perché gli strumenti di automazione del marketing sono i tuoi migliori alleati. Ti forniscono strumenti di analisi e segmentazione, connettori con i social network e integrazione con applicazioni CRM per facilitare la tua gestione.

Cosa dovresti evitare nelle tue campagne di drip marketing

Cosa dovresti evitare nelle tue campagne
Così come è importante conoscere i vantaggi delle campagne di drip marketing necessarie per il tuo brand, è anche essenziale che tu sappia quali sono quegli elementi dannosi che dovresti evitare. Conoscere sia il bene sia il male è ciò che ti aiuta a determinare il successo della tua strategia:

  • Email in eccesso: fai molta attenzione alla quantità di email che invii. Non soffocare il potenziale cliente con una pioggia di messaggi. Devi analizzare i risultati della campagna in modo da poter determinare la frequenza di invio ideale per il tuo target.
  • Contenuti ripetitivi: non si tratta della quantità di contenuti che invii, ma della qualità. Quindi dedica tempo e impegno a creare argomenti creativi e interessanti per i tuoi iscritti. Questo è un modo efficace per agganciarli e trattenerli.
  • Informazioni obsolete: il fatto di lavorare con campagne automatizzate non implica che il lavoro venga svolto da solo. È uno strumento di supporto. Pertanto, devi prestare attenzione ai flussi di lavoro per assicurarti di non screditare la tua immagine e perdere opportunità di vendita.

Scopri le 5 campagne di drip marketing necessarie per la tua attività

Scopri i vantaggi che offre questa strategia, oltre a cosa devi tenere in considerazione quando li crei; è tempo che tu sappia quali sono le drip campaign necessarie al successo del tuo brand. Di seguito troverai un elenco delle 5 migliori:

1.- Campagna di drip marketing per far crescere i contatti

Netflix - Campagna di drip marketing
Come coltivare i contatti attraverso una campagna di drip marketing? La prima cosa che dovresti considerare sono i diversi obiettivi che hai, come comunicare i vantaggi, presentare un particolare prodotto o servizio, prove gratuite o demo.

Ad esempio, se vuoi offrire una prova gratuita per un mese, durante quei giorni devi programmare diverse spedizioni. Per convertire l’utente del test in un cliente o abbonato. Dopo la prima settimana, invia un’e-mail che annuncia i vantaggi del servizio completo.

Le restanti tre email dovranno essere inviate durante le altre tre settimane come segue: nella terza chiederai il parere dell’utente e a tua volta farai una call to action. Il giorno prima della fine del test, puoi offrire uno sconto sull’attivazione del servizio.

Infine, notifichi la scadenza della prova gratuita e fai una proposta di abbonamento finale. Qui puoi cogliere l’occasione per inviare un’e-mail con la pubblicità di prodotti e servizi. Ecco come lo motivi a comprare!

2.- Campagna di drip marketing di benvenuto

Campagna di drip marketing di benvenuto
Hai nuovi iscritti alla tua newsletter? Se è così, ora è il momento di dare il benvenuto a quegli utenti interessati ai tuoi contenuti. Anche se sembra un po’ un cliché, è essenziale che tu invii questa email che ti dia il primo contatto con il tuo pubblico. Attirali con un messaggio amichevole e vicino in modo che, senza esitazione, decidano di rimanere con te.

Secondo le statistiche, il tasso di apertura di questo tipo di email è del 58,7% rispetto al 15% di una normale email; %. Ciò riflette il fatto che c’è un buon feedback tra il mittente e il destinatario.

Ci sono molti modi per continuare una campagna di drip marketing per dare il benvenuto. Dopo aver ricevuto ilnuovo membro, il passo successivo che devi compiere è inviare la conferma dell’iscrizione alla newsletter. Deve essere fatto immediatamente in modo che l’abbonato noti il ​​tuo impegno e la tua responsabilità.

Due giorni dopo potresti inviare un’altra email, ma in questa ti concentrerai sul contenuto e sulle informazioni più dettagliate. Il contenuto deve essere selezionato in precedenza in base alla segmentazione effettuata. Dopo due settimane, è il momento di richiedere l’opinione del tuo pubblico e, inoltre, inviare un nuovo argomento.

3.- Campagna di drip marketing per il recupero del carrello

Campagna di drip marketing per il recupero del carrello
Sono molte le persone che al momento di effettuare un acquisto non decidono e finiscono per abbandonare la sessione. È qualcosa di molto comune a causa della dimenticanza, perché hai trovato un’altra opzione o stai semplicemente pensando se intraprendere l’azione. Secondo Mark Macdonald, chief content officer di Shopify, il 67,45% dei carrelli finisce per essere abbandonato.

Ti starai chiedendo come puoi risolvere questo problema? Una buona opzione è lanciare una campagna automatica con la quale attirare nuovamente gli utenti e guidarli a completare l’acquisto. Invia un’e-mail di promemoria in cui indichi all’utente che il prodotto in questione è ancora disponibile.

Un’altra alternativa molto efficiente è un’e-mail in cui offri uno sconto per un tempo limitato. Inoltre, potresti indirizzare l’utente alle tue pagine landing in modo da poter vedere tutte le funzionalità e i vantaggi che offri.

4.- Campagna drip marketing promozionale

Campagna drip marketing promozionale
Questa è probabilmente una delle campagne di drip marketing più utilizzate nell’email marketing e forse una delle più efficienti. A chi non piacciono le promozioni? Ed è di questo che si tratta, queste e-mail favoriscono l’invio di comunicazioni specifiche e dedicate a nuove offerte o prodotti.

In questo caso si crea un percorso autonomo e immediato, perfetto per pubblicizzare l’aggiornamento del proprio catalogo prodotti. Inoltre, è un buon modo per presentare tutte le novità del tuo brand, nonché un nuovo lancio sul mercato.

5.- Campagna di coinvolgimento tramite drip marketing

Campagna di coinvolgimento tramite drip marketing
Non si tratta solo di vendere one shot, o di vendere un abbonamento. È essenziale generare coinvolgimento con i tuoi clienti o abbonati. E precisamente, questo è ciò che otterrai con questa campagna di drip marketing il cui obiettivo è mantenere il tuo pubblico in modo che rimanga fedele.

Puoi farlo inviando un riepilogo di ciò che hai condiviso con il tuo pubblico di volta in volta. È un modo per far sapere che tutto ciò che stanno vedendo è possibile.

Ora sai come progettare le campagne di drip marketing necessarie per il tuo brand; non ti resta che lavorare al tuo progetto. E per facilitare il tuo lavoro, MDirector ti offre una piattaforma di email marketing con la quale puoi inviare email in blocco. Provala ora

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?