Dove trovare risorse grafiche per le tue campagne di emailing

Dove trovare risorse grafiche per le tue campagne di emailing

23 gennaio, 2019 per NewsMDirector

A volte, trovare le migliori risorse grafiche per le campagne di emailing diventa uno degli obiettivi che occupano più tempo per i responsabili marketing. E dato che il tempo è la risorsa più apprezzata è interessante approfittarne e non perdere nemmeno un minuto.

Come sai, le risorse grafiche per campagne di emailing sono elementi vitali nelle strategie di comunicazione che sviluppi. Gli elementi grafici sono necessari per trasmettere messaggi in maniera rapida, interessante e persuasiva.

Di fatto, non c’è nulla di meglio per generare emozioni. Guarda i dati del digital marketing per affrontare questo tema:

  • Nel momento in cui un utente ascolta determinate informazioni, ha la capacità di ricordare il 10% della totalità dopo 3 giorni. Ma se un’immagine rilevante è legata a un suono e all’informazione, dopo 3 giorni ricorderà il 65%.
  • Il 90% dell’informazione che si trasmette al tuo cervello è attraverso ciò che hai visto.
  • Le mail che includono video hanno tassi di clicks migliori del 96%.
  • Dopo aver visto un video, il 64% degli utenti è più predisposto all’acquisto online di un prodotto. Quindi è chiaro che le risorse grafiche per le campagne di emailing sono più che necessarie. Avrai più possibilità di:
    • Raggiungere la tua audience potenziale
    • Creare campagne più potenti che generano ricordi migliori
    • Potrai creare esperienze
    • Avrai più possibilità di rendere il tuo contenuto virale.

Come usare le risorse grafiche per le campagne di emailing?

Il marketing visuale è protagonista delle strategie di contenuti come i blogs o i social. Ma devi anche considerare che la tua strategia di email marketing ha bisogno di questa risorsa per procedere e generare interesse.

Ovviamente non tutti i tipi di contenuti sono consigliati per le campagne di email marketing. Il segreto sta nel provare e verificare quale funziona meglio.

Per questo il primo passo da fare è conoscere tutti i tipi di contenuto grafico che puoi utilizzare:

1 – Immagini di prodotto

Rispondi a questa domanda: quante volte hai aperto la posta e non hai potuto visualizzare il contenuto?

Il 70% dei consumatori cancella immediatamente le mail che non si vedono bene su mobile. E ciò dipende anche dal client di posta dato che dipende da cosa utilizzano i tuoi clienti potenziali e dovrai considerare diverse tecniche.

Ma perché includere immagini di prodotto è una delle migliori risorse visuali per la tua campagna di emailing?

Vedila così: compreresti una maglia che non hai mai visto? E un elettrodomestico che non conosci?

Uno dei modi per creare elementi grafici per campagne emailing è mostrare i prodotti utilizzati. Più vengono mostrati durante l’utilizzo, più probabilità ci sono che gli utenti li comprino.

Ma puoi anche utilizzare immagini per posizionare il tuo prodotto nella mente del consumatore. Come accade con Poo Pourri.

Questo brand vende deodoranti per il bagno, rompendo un tabù. Il prodotto non è particolarmente visibile nell’immagine perché il fucus è nell’obiettivo dell’articolo che attira maggiormente.

Ma sono migliaia i problemi con cui l’utente si scontra aprendo una mail. Può contenere immagini sproporzionate, può avere problemi di velocità di caricamento, colori irreali, immagini pixelate, ecc.

Per questo è fondamentale imparare a ottimizzare le immagini nell’email marketing e non lasciare elementi irrisolti.

2.- GIFs

Le gif animate sono files immagini che permettono di gestire un’animazione semplice. Non come i file immagine in png o jpg che permettono di gestire un’immagine fissa. La prima funzione nel digital marketing è stata utilizzata nei banners. Ovviamente, man mano si sono evolute fino ad arrivare a creatività dinamiche che assomigliano ai video.

Probabilmente hai già famigliarità con queste risorse nelle campagne di emailing. La loro popolarità cresce continuamente. Questi elementi hanno la capacità di attirare l’attenzione dell’audience diversamente rispetto ai contenuti statici.

Alcune delle mail in cui puoi includere una gif sono:

  • Le mail promozionali
  • Mail di retention clienti
  • Mail di benvenuto

Le gif massimizzano l’impatto delle tue campagne di emailing e questa è una delle ragioni per cui dovresti utilizzare questo elemento.

Per esempio Dell è uno dei brand che ha beneficiato di queste funzioni aumentando le entrate del 109% dopo aver lanciato una campagna di emailing con gifs. E il tutto perché si ottiene una maggiore partecipazione dei lettori, perché la gestione è semplice e perché non è richiesto alcun plugin.

3.- Vídeo

Il video marketing è più potente che mail e sempre più aziende utilizzano questo formato per promuovere i loro prodotti in tutti i canali. Ad eccezione della mail, che è ancora importante, sono pochi coloro che hanno famigliarità con questa funzione.

Come per gli altri elementi grafici, i video sono molto facili da processare. Il 73% degli utenti è più propenso a realizzare un acquisto dopo aver visto un video di un prodotto.

Ci sono molti modi per utilizzare video nell’email marketing. Puoi scommettere sui tutorials, sulle presentazioni prodotto, ecc.

L’esempio di Beardbrand, il brand specializzato in prodotti per rasatura, utilizza una strategia video che si basa sul condividere consigli per la cura della barba, indipendentemente dal tipo di barba dell’utente.

La buona notizia è che se hai un problema di visualizzazione ci sono alternative per simulare la riproduzione del video che non disturbano l’esperienza dell’utente.

4.- Immagini personali

L’uso delle immagini personali nell’email marketing non è nuovo. Ovviamente pochi si lanciano in questa strategia che, anche se non è molto comune, porta buoni risultati.

C’è sempre più necessità di personalizzazione nell’email marketing e ora l’uso delle immagini personali è un ottimo modo per soddisfare questa necessità.

Ciò non significa che devi condividere foto del tuo matrimonio nelle tue mail professionali ma dovresti condividere immagini del tuo team per stabilire una connessione più personale con il tuo pubblico.

Come puoi vedere nell’esempio precedente, una mail di benvenuto può essere realmente importante se, dal primo momento, si scommette sulla presentazione di un team. In questo modo i clienti possono vedere chi c’è dietro lo schermo e si fidelizza l’utente, creando connessioni più forti oltre a umanizzare il marketing, vitale per la tua attività.

Devi curare molto il momento in cui includi questo contenuto. Queste immagini devono essere rilevanti per il contesto in cui compaiono ed è uno dei motivi per cui devi considerare se sono adeguate.

Questi sono i tipi di mail in cui puoi inserire immagini personali:

  • Mail di benvenuto
  • Mail di presentazione
  • Aggiornamenti prodotto o lanci

Dove trovare risorse grafiche gratuite?

Trovare immagini libere da diritti per le campagne di email marketing è il passo che devi fare.

Avere una lista di fonti libere da diritti dove trovare immagini ti salverà dal commettere errori che potrebbero avere conseguenze serie.

Per questo devi evitarlo e avere una lista sufficientemente ampia per trovare il contenuto perfetto che trasmetta il tuo messaggio. Queste fonti sono un aiuto enorme per completare le campagne che vuoi attivare: dalle campagne di email marketing alla generazione di landing pages efficaci.

  • Getty Images. Getty ha deciso di liberalizzare oltre 30 milioni di immagini
  • Pixabay. Le immagini sono suddivise in 20 gruppi diversi tra cui:
    • Animali
    • Architettura / Edifici
    • Bellezza / Moda
    • Scienza / Tecnologia
    • Cibo / Bevande
    • Comunicazione
    • Sport
    • Educazione
    • Emozioni
    • Font
    • Gente
    • Industria /Manifattura
    • Luoghi / Monumenti
    • Musica
    • Natura / Paesaggi
    • Attività / Finanza
    • Religioni
    • Salute / Medicina
    • Trasporti / Traffico
    • Viaggi / Vacanze
  • Flickr.
  • Morgue File.
  • Google Immagini. Per filtrare le immagini devi selezionare l’opzione strumenti e filtrare per diritti di utilizzo / “Immagini per utilizzo commerciale”.
  • Pexels. Questa opzione è interessante per coloro che cercano immagini di grandi dimensioni.
  • Open Photo. Qui, tramite parole chiave, puoi trovare le immagini che cerchi.
  • Wikimedia Commons. Se per esempio fai una ricerca su Wikipedia, le immagini che compaiono arrivano da questo portale. Per questo molti non entrano direttamente in Wikipedia anche se ti consigliamo di farlo dato che le immagini che cerchi sono lì.

Inoltre devi pensare sempre da quale dispositivo verrà aperta la mail. Così potrai determinare se sacrificare qualche elemento o cambiare la grafica.

Per aiutarti MDirector, piattaforma di email marekting, lavora con templates responsive per assicurarti che i tuoi contenuti si visualizzino al 100% su tutti i dispositivi. Vuoi effettuare invii di massa di email da una piattaforma professionale?

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?