Email content curation: cos’è e come trarne vantaggio nella tua strategia

8 marzo, 2021 per Redacción
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Email Content Curation

Attualmente, il contenuto è molto pertinente, quindi è necessario lavorare su una strategia di content curation della posta elettronica. In questo modo, puoi offrire al pubblico esattamente ciò a cui è interessato. Ciò può facilitare il loro lavoro di ricerca di informazioni e, quindi, migliorare la loro esperienza utente con il tuo brand.

I consumatori sono sempre più interessati ai contenuti condivisi da brand e aziende. Pertanto, se considerano che non hanno valore e che non forniscono loro ciò che stanno cercando, semplicemente li ignorano. Questo è esattamente ciò che devi evitare, perché l’idea è di catturare la loro attenzione e trattenerli.

Per questo motivo, è essenziale che tu sappia tutto ciò che riguarda la content curation via e-mail e come applicarla nella tua strategia. In questo modo potrai raggiungere i tuoi utenti attraverso informazioni di qualità e di loro interesse attraverso l’utilizzo della posta elettronica.

Raccogli contenuti pertinenti e diffondili con strategie di content curation via e-mail

strategie di content curation via e-mail
La content curation via email è il processo di filtro, raggruppamento e selezione delle informazioni. Proviene da fonti diverse, quindi è essenziale seguire una procedura per estrarre ciò che potrebbe essere interessante per il tuo pubblico.

Questa strategia che consiste in analisi, tracciamento e raccolta, consente di trovare informazioni su uno specifico argomento, settore o area. In questo modo riesci a rilevare contenuti rilevanti e di interesse per i tuoi utenti, risparmiandoti la fatica di doverli cercare altrove.

La content curation può essere eseguita tramite e-mail in due modi. Il primo è usare la tua posta elettronica come fonte di informazioni. Ciò significa ricevere e-mail per trovare contenuti da condividere. Oppure puoi inviare una newsletter che funge da canale di distribuzione di contenuti di terze parti.

Entrambe le alternative sono compatibili, ma è necessario disporre di una buona organizzazione e del supporto di alcuni strumenti.

La content curation garantisce la pertinenza del contenuto

La content curation garantisce la pertinenza del contenuto
Conoscere i vantaggi della content curation via e-mail ti incoraggerà ad applicare questo processo alla tua strategia di marketing. Quindi presta molta attenzione ai seguenti vantaggi:

  • Rilevare informazioni di interesse in una determinata area, nonché la loro preparazione e diffusione attraverso social network, e-mail, blog, tra il resto.
  • È possibile eseguire una sintesi.
  • Filtra le informazioni che soddisfano le esigenze del tuo pubblico target.
  • Raggruppa il contenuto nello stesso posto, facilitando così l’accesso alle informazioni.
  • Condividi i contenuti in modo che raggiungano la massima diffusione.
  • Ottieni una maggiore visibilità del brand o dell’azienda nei risultati di ricerca.
  • Ti dà la possibilità di essere sempre aggiornato con le ultime novità.
  • Rafforzi le strategie per le parole chiave.
  • È un’ottima strategia per aumentare le tue community online.
  • Genera più coinvolgimento e traffico web.

Come utilizzare la content curation delle e-mail nella tua strategia

Ora è il momento di imparare alcune delle tecniche che puoi implementare per utilizzare la content curation della posta elettronica nella tua strategia.

Pertanto, dovresti conoscere le fonti di informazioni che puoi utilizzare tramite e-mail per ottenere questo processo, quindi prendi nota:

1.- Avvisi sui motori di ricerca via e-mail

Avvisi sui motori di ricerca via e-mail
Si tratta di notifiche che i motori di ricerca inviano al tuo indirizzo email. Ciò si verifica quando si indicizza il contenuto che corrisponde all’espressione di ricerca per la quale è stato creato l’avviso.

In questo modo, non avrai bisogno di andare costantemente su Google per cercare qualcosa da sapere se trovi nuovi risultati. Per fare ciò, devi determinare la tua espressione di ricerca, può essere il tuo nome, il tuo brand, una parola chiave relativa al tuo settore, tra gli altri.

Dopo aver eseguito questa operazione, puoi fare affidamento sui seguenti strumenti di avviso del motore di ricerca:

  • Google Alert: è necessario creare questo tipo di avviso per rimanere aggiornati con questo popolare motore di ricerca. Inoltre, funziona anche nel caso dei social network.
  • TalkWalker: è un’ottima piattaforma di analisi e monitoraggio molto utile anche per RR.SS.

2.- Tracciamento dei social network tramite e-mail

Tracciamento dei social network tramite e-mail
I social network giocano un ruolo molto importante oggi e il loro obiettivo è che tu rimanga sulle loro pagine a guardare contenuti e pubblicità.

Tuttavia, questo può saturarti di informazioni, ed è allora che dovresti usare strumenti che filtrano e selezionano le più rilevanti in base ai tuoi criteri.

Ma prima devi regolare i parametri di ricerca, anche se di solito fanno una buona selezione. Ecco alcuni strumenti per tenere traccia di un’espressione di ricerca sui social media tramite e-mail:

  • Paper.li: questo sito consente di automatizzare le pubblicazioni, nonché di ricevere via e-mail l’articolo in primo piano di ogni giornale di pagamento selezionato. Ti danno la possibilità di iscriverti tramite e-mail da utilizzare come fonti.
  • Refind: ogni giorno puoi trovare contenuti per hashtag, siti web e utenti che segui. Inoltre, ti invia i contenuti salienti alla tua email all’ora che desideri, ti offre informazioni più personalizzate.
  • Social Buzz: si tratta di un aggregatore di risultati di ricerca sui social network con avvisi e-mail che ti fa risparmiare molto tempo.

3.- Gestione dei contenuti di Twitter tramite e-mail

Twilert
Twitter può funzionare anche come motore di ricerca, e puoi usare Twilert come strumento di avviso, devi solo sapere che è a pagamento. Funziona in modo simile a quelli offerti da Google, poiché include un file storico.

Se non vuoi investire, hai l’opzione IFTTT con la quale puoi inviarti un riepilogo giornaliero della ricerca. Altre due alternative che possono aiutarti in questo processo sono Daily140 e Nuzzel.

Il primo invia i tuoi contenuti preferiti all’email. Mentre il secondo ti dà la possibilità di inviare una newsletter.

Inoltre, iscriviti alle newsletter di altri utenti e ricevi un riassunto di ciò che i tuoi contatti hanno condiviso di più. Questa è precisamente la funzionalità principale di Nuzzel.

4.- Tracciamento della stampa tramite e-mail

Sebbene non sia comune come i precedenti, i media offrono anche abbonamenti e-mail. Tutto dipende dalle informazioni che vuoi trovare, se sono aggiornate, sarà sicuramente un’ottima opzione.

Se non vuoi leggere tutte le notizie e averle dallo stesso supporto, hai diverse opzioni. Questi strumenti possono aiutarti nella tua strategia di content curation:

  • EuropaPress: pubblica quotidianamente le copertine della stampa e le puoi vedere sui loro social network.
  • Kloshletter: è responsabile dell’invio delle informazioni più importanti della giornata, una selezione manuale e ben scritta da utilizzare come fonte.
  • NextMedia: attraverso questo strumento possono inviarti newsletter tematiche che raccolgono le notizie più rilevanti di uno specifico settore.

Hai anche altre opzioni come SmartBrief, che raccoglie vari media in un unico invio. Inoltre è interessante anche NextDraft, che funziona con selezione manuale o Letterlist, in questo caso si concentra su un tema specifico.

Suggerimenti per non saturare la tua posta elettronica con le informazioni

Suggerimenti per non saturare la tua posta elettronica con le informazioni
È vero che è necessario disporre di informazioni per poter lavorare con la content curation tramite e-mail, ma non dovresti nemmeno saturare la tua posta. Se vuoi gestire una strategia davvero efficace, allora sarai interessato a conoscere alcuni suggerimenti che ti aiuteranno in questo processo.

Devi evitare la duplicazione dei contenuti, quindi dovrai applicare la content curation via e-mail. Come si può fare? Semplice: non gestire alert via e-mail se li hai già nella tua colonna Hootsuite e non ricevere newsletter di un’azienda che segui su un social network dove si condividono le stesse informazioni.

Approfitta dei filtri del tuo gestore di posta elettronica con cui puoi taggare i messaggi. In questo modo, avrai una libreria in cui avrai sempre informazioni aggiornate.

Puoi anche evidenziarle, contrassegnarle come lette o archiviarle direttamente in modo da non averle tutte nella posta in arrivo.

Funziona in combinazione con i social network, ovvero se segui già un determinato blog su Facebook, non è necessario iscriverti alla loro newsletter. E la cosa più semplice, quando hai già letto un’e-mail, determina se ha un contenuto di valore da condividere e, in caso contrario, eliminala.

Invia tutte le informazioni ai tuoi clienti in un’e-mail

Ora che sai cos’è la content curation via e-mail, sfrutta i vantaggi che ti offre e come puoi applicarla con i diversi strumenti. Ora devi metterti al lavoro per creare la tua strategia sulla base delle informazioni precedentemente esposte.

Questo processo ti farà risparmiare molto lavoro di ricerca per gli utenti interessati a quel contenuto. L’idea è offrire ai tuoi utenti le informazioni che stavano aspettando di ricevere e con la tecnica del content curation puoi ottenerle.

Hai bisogno di inviare email di massa personalizzate? In MDirector mettiamo a tua disposizione la nostra piattaforma professionale di Email Marketing. Cosa aspetti a provarla?

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?