Le 10 e-mail principali per i carrelli abbandonati

22 Gennaio, 2020 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Il carrello abbandonato è una sfida crescente per tutti gli ecommerce. SalesCycle ha riferito che circa il 75,6% dei carrelli è stato abbandonato nel 2018. Stai inviando e-mail per i carrelli abbandonati quando i tuoi visitatori lasciano qualcosa di sospeso? In caso contrario, stai perdendo del fatturato.

Per la maggior parte delle aziende di e-commerce, una delle maggiori perdite nell’imbuto di vendita e marketing riguarda i clienti che aggiungono prodotti al carrello li lasciano nel processo di pagamento. Si tratta di una situazione sgradevole perché sono stati spesi molti soldi per attirare l’attenzione del cliente con una forte intenzione di acquistare.

Potrebbe essere difficile convincere tutti coloro che hanno abbandonato perché è possibile che ci siano utenti privi di intenzioni di acquisto. Ma vale la pena di sforzarsi per risolvere i dubbi dato che molti sono interessati.

Studia i seguenti esempi delle migliori e-mail sui carrelli abbandonati. Avrai un’idea di come focalizzare la tua strategia e convincere i tuoi clienti.

Ingredienti per creare e-mail utili sui carrelli abbandonati

Le e-mail sui carrelli abbandonati sono facili da creare. E aiutano a convincere i clienti riluttanti. Ci sono due elementi essenziali:

Un promemoria di ciò che hanno abbandonato

È molto probabile che, dopo un po’, i tuoi clienti decidano di voler acquistare. Puoi aspettare qualche ora prima di ricordare loro cosa hanno visto. Ancora più importante è tenere presente che potrebbero non aver voluto lasciare il carrello.

Il 24% dei clienti cita “Sito Web bloccato” e il 15% cita “Timeout del sito Web” come motivo per non aver completato un acquisto. Potrebbe essersi verificato un problema con il provider Internet e i tuoi clienti potrebbero comunque voler acquistare.

Salvare il carrello o visualizzare gli articoli che intendono acquistare e inviare loro il carrello salvato con un link è il modo più semplice per recuperare questi clienti.

Hai bisogno di un buon copy

Pensa alle e-mail sui carrelli della spesa abbandonati come un’ulteriore opportunità di marketing.

Quali sono gli ingredienti per un buon contenuto di email marketing? Una linea tematica che attira l’attenzione, un testo eccezionale e buone immagini sono importanti.

Le migliori e-mail sui carrelli abbandonati

Ora, non perdere nessuno di questi 10 esempi di e-mail sui carrelli abbandonati. Prendi nota e lasciati ispirare dalle tecniche persuasive che includono.

1.- Fab

La semplice tattica che Fab consiste nell’inviare un promemoria informa che ci sono ancora articoli nel carrello ed è sorprendentemente sottoutilizzata anche per alcuni dei più grandi rivenditori sul web.

2.- Chubbies

Chubbies Shorts ha ottenuto un ottimo risultato: grafica accattivante, ottimo copy e collegamenti multipli.

Presta molta attenzione al modo in cui Chubbies Shorts ha scritto questa email. “Lascia che ti riporti al tuo carrello” insieme all’immagine dell’attività gestita da persone amanti del divertimento.

Inoltre, tieni presente che facendo click su uno dei tre collegamenti nell’e-mail tornerai al carrello. Ci sono collegamenti attivi nel titolo, nell’immagine principale e anche nel pulsante grande nella parte inferiore dell’e-mail.

3.- Doggyloot

Questa e-mail di Doggyloot ha un ottimo copy. Oltre a mostrare ciò che è stato selezionato e fornire un link al carrello abbandonato, l’immagine del cane è davvero divertente.

Quindi: “Aspetta un attimo!“, “Gli articoli che hai scelto sono spesso sold out” e un arrivederci a “Un sacco di leccate“. Chi non ama i cani?

4.- American Airlines

Più voli, più punti ottieni. Ma se guadagni un certo numero di punti in un determinato periodo di tempo, puoi anche passare al livello successivo. Il livello successivo di solito significa che puoi guadagnare ancora più punti insieme ad altri benefits.

Questo promemoria è un buon esempio di e-mail per i carrelli abbandonati. Perché non solo ti ricorda che non hai ancora acquistato il volo, ma ti offre anche un premio per la conversione

5.- Grove

Puoi incoraggiare i tuoi clienti a completare il processo di pagamento se garantisci che gli articoli saranno conservati per un periodo definito ma limitato. I clienti sanno che i piccoli negozi senza filiere super sofisticate vendono spesso articoli popolari. Sapere che gli articoli verranno salvati per loro potrebbe essere una spinta ad acquistare.

Questa e-mail di Grove informa che il carrello sarà disponibile solo per tre giorni. È un esempio dell’effetto psicologico della scarsità che motiva i clienti ad acquistare ora. È anche un esempio di HTML interessante.

Prenotare gli articoli è un servizio eccellente. Pertanto, permetti di prenotare il carrello solo se sei sicuro che le tue scorte siano consistenti e puoi permetterti di conservare gli articoli per molti di quelli che potenzialmente non pagheranno.

6.- Amazon

Essendo il più grande e-commerce al mondo, seguire l’esempio di Amazon è una buona scelta. È abbastanza chiaro che Amazon utilizza un semplice modello di posta elettronica sui carrelli abbandonati che funziona per uno qualsiasi dei suoi negozi.

Inviano anche e-mail relative a ciò che hai visto.

Si tratta di una mail semplice. Ti ricorda cosa stavi comprando. Include una foto dell’articolo lasciato nel carrello come promemoria. C’è un collegamento all’articolo in modo che il destinatario possa accedere direttamente alla procedura di pagamento, eliminando gli ostacoli per completare l’acquisto.

7.- Asos

Anche il modello e-mail del carrello abbandonato di ASOS è abbastanza semplice. ASOS ha migliorato il riconoscimento del brand con questa e-mail. Sembra molto simile alla home page del negozio. Il messaggio è anche nel brand, con un po’di umorismo giocoso nel titolo e nella copy.

I marketer di ASOS conoscono chiaramente i loro acquirenti. L’email include un’immagine dell’articolo nel carrello per ricordare gli articoli al destinatario con un messaggio visivo. Questo messaggio ricorda ai destinatari che è disponibile la spedizione gratuita e che è facile restituire gli articoli. Ciò elimina il rischio di non completare la vendita, migliorando le conversioni.

8.- Dollar Shave Club

Dollar Shave Club è noto per il suo eccellente marketing, quindi non sorprende che sia uno degli esempi più interessanti di e-mail sui carrelli abbandonati.

L’orso che si copre gli occhi è intrigante e incoraggia i destinatari a leggere la mail. Il copy è scritto in un linguaggio rilassato, perfetto per il pubblico dell’azienda. In generale, c’è un senso di divertimento e personalità che attira davvero.

9.- J. Crew

Il rivenditore J. Crew propone una comunicazione semplice con questo esempio di e-mail del carrello abbandonato. Il contenuto imita il sito principale, con collegamenti a menu per le principali categorie di acquisto. C’è una grande immagine dell’articolo nel carrello per ricordare al destinatario ciò che ha cercato di acquistare.

Le parole “shopping bag” in maiuscolo sono un altro promemoria immediato. Il rinforzo positivo della “bella foto, tra l’altro” è progettato per attirare l’utente. Quindi l’e-mail cerca di attirare i destinatari citando altri articoli in vendita.

In questa e-mail sarebbe stato opportuno menzionare anche un incentivo per la spedizione o mostrare articoli in vendita correlati. Comunque è un buon esempio.

10.- Barkbox

La GIF di un cane contento di ricevere il proprio èacco è assolutamente corretta per il pubblico e garantisce interesse. C’è un promemoria di ciò che si trova dentro un tipico Barkbox per suscitare l’interesse dei destinatari.

L’email include 2 inviti all’azione identici (CTA) nella parte superiore e inferiore dell’email. C’è un avviso di scadenza del carrello per attivare un’azione basata sull’urgenza, che di solito è una buona tattica di marketing.

Come hai potuto vedere, le e-mail sui carrelli abbandonati sono facili da configurare e dovrebbe essere qualcosa che tutti dovrebbero attivare. Impara dai professionisti e inizia subito a recuperare le vendite.

Approfitta dell’automazione per inviare le mail sui carrelli abbandonati. E se hai bisogno di aiuto, contatta MDirector. Con il suo strumento di marketing automation MDirector è possibile creare efficaci strategie di marketing automatizzato.

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?