Nuovi emoticons per le tue mail: crea i subject più originali - MDirector.com

Nuovi emoticons per le tue mail: crea i subject più originali

5 luglio, 2019 per NewsMDirector

Nel marketing, l’evoluzione e l’adattamento alle nuove tendenze sono all’ordine del giorno. E in questo caso i nuovi emoticons per le tue mail saranno gli elementi che daranno alla tua strategia un tocco distintivo. Gli emojis possono adattarsi a qualsiasi media, piattaforma o campagna.

Molte aziende hanno usato diversi formati con gli emojis per promuovere i prodotti o fare branding. Basta guardare gli esempi di Coca Cola che ha inserito un emoji in una URL per promuovere il brand a Porto Rico. Anche se non significa che devi seguire il suo esempio.

Nonostante l’originalità della risorsa si tratta di stile. Gli emojis aiutano a umanizzare il brand. E ciò porta diversi vantaggi. Ma quando si tratta di email marketing i vantaggi vanno oltre. Secondo i dati di SalesForce approssimativamente il 2% delle mail aziendali inviate a clienti potenziali contiene emojis nel subject. A che scopo?

Il potenziale di inserire emojis nei subject: i dati

Uno studio di Experian ha esaminato i risultati delle liste di mail quando includevano emojis nel subject. Secondo il sondaggio il tasso di apertura dei subjects con emojis è stato del 56% più alto in confronto ai subject semplici.

ReturnPath invece ha realizzato un sondaggio in cui sono stati analizzati i risultati delle newsletter con e senza emoticons nei subject in diversi periodi dell’anno. I risultati hanno mostrato che in un periodo determinato, l’inserimento di nuovi emoticons può aumentare l’efficacia della tua campagna.

La tua campagna funzionerà meglio se introduci emoticons

Per esempio in una campagna di email marketing di San Valentino, l’inserimento di emojis specifici si adatterà al destinatario del messaggio. Nel caso dello studio, il subject includeva, per questa data, un emoticon con le labbra. Il risultato è stato che l’indice di apertura è cresciuto al 24%. Mentre il tasso di apertura con subject testuali non ha superato il 20%

Infine, Swiftpage, uno sviluppatore di app per piccole aziende ha fatto un esperimento sull’efficacia delle mail con emojis nel subject. La metà degli utenti ha ricevuto email con emojis e l’altra metà no. Questi sono i risultati dei messaggi con emojis:

  • Un aumento delle aperture del 29%.
  • Un altro aumento del tasso di clicks del 28%.
  • Un miglior CTR con una crescita del 93%.

I nuovi emoticons per le tue mail: perché usarli

I dati confermano il fatto che l’inserimento di nuovi emoticons per le tue mail funziona. Ma conosci gli altri vantaggi di queste risorse? Sai perché generano risultati positivi?

A – Aiutano a rendere divertente il messaggio

Ossia, a fare in modo che si capisca meglio con meno parole. I nuovi emoticons per le tue mail confermano che “un’immagine vale più di mille parole”.

Raggiungere questo obiettivo è uno dei dilemmi dei responsabili marketing. Uno degli errori quando si crea un subject è voler dire molto in poco spazio. Si tende a pensare che il messaggio non sia completo, l’utente non lo percepirà come interessante. Ma la chiave per creare un buon subject è essere chiari e concisi.

Includere i nuovi emoticons per le tue mail è una delle migliori alternative per raccontare tutto ciò che vuoi, trasmettere il tuo messaggio e umanizzarlo con meno parole. Devi solo imparare a selezionare quello adeguato per ogni contesto.

B – Sono facili da usare

E da trovare. Includere emoticons nei subject delle tue mail è semplice se hai il software adatto. Inoltre gli emojis si visualizzano su tutti i dispositivi.

Allo stesso modo trovarli non ti richiederà tempo. Ci sono diverse piattaforme dove puoi trovare i nuovi emoticons per le tue mail. Dovrai solo copiarli e incollarli nella tua campagna. Alcune delle piattaforme sono:

C – Attirano l’attenzione

L’immagine dell’esempio contiene 12 mail. Ma quali attirano la tua attenzione? Dove cadono gli occhi? Probabilmente su quelle con emojis.

Come segnalano i dati di Econsultancy, solo il 2% dei responsabili marketing include emojis nei subject. Quindi non agevola le campagne. Ovviamente per la tua strategia questo dato è positivo. Hai più probabilità di emergere.

D – Generano emozioni

A volte è complicato trasmettere un’emozione con le parole. E ancor di più quando lo spazio è ridotto. Gli emojis lo fanno per te. Oltre a farti emergere nella posta in entrata i nuovi emoticons per le tue mail ti aiuteranno a trasmettere esperienze e emozioni.

Ed è di vitale importanza. Soprattutto perché il 95% delle decisioni di acquisto si prendono in ambito emozionale. Il successo di un buon subject si basa anche sul trasmettere qualcosa di più di una promozione.

I tipi di emojis più comuni per i tuoi subject

Principalmente i nuovi emoticons per le tue mail ti permettono di farti notare nella posta in ingresso. Tanto che l’abitudine di includere queste risorse nei subject è cresciuta del 775% ogni anno.

E tutto grazie al fatto che generano emozioni, sensazioni e umanizzano il tuo messaggio. Ricordi almeno tre subjects espressivi che non includono emoticons? Alcuni emojis poi si utilizzano più abitualmente.

1 – Emoji iconico per caratterizzare il subject

Tra i nuovi emoticons per le tue mail puoi scegliere che utilizzo farne. O fare in modo che uno di essi ti rappresenti per attirare l’utente.

Potrebbe essere il più semplice o il più sofisticato. Dipende da cosa scegli come segno grafico distintivo. Un esempio eccellente è quello di On, un brand di scarpe noto per la sua linea Cloud.

On inserisce l’emoji della nube all’inizio delle mail “☁”. Si tratta di una specie di estensione naturale del brand. Si tratta di un grande vantaggio dato che fa in modo che tutte le mail del brand siano facilmente identificabili.

2 – Emojis che rappresentano il copy in maniera visuale

L’uso di emoticons per animare la linea del subject di una mail non è meno efficace. Questo è l’uso più tipico e strettamente legato al copy delle mail.

Nel subject gli emojis sono legati a una sola parola. Sono estensioni grafiche di parole chiave singole che rispecchiano un concetto.

3 – Emojis che sostituiscono parole

“We u” è il caso più noto. Rimpiazzare parole con emojis è un modo di inserire espressività nel subject, offrendo un’immagine o la grafica equivalente a una parola e risparmiare caratteri. Così i nuovi emoticons garantiscono uno stile conciso con la dimensione corretta.

4 – Emojis evocativi

Riguardo ai nuovi emoticons per le mail bisogna ricordare che ne esistono di diversi tipi e per diversi usi. Come nei casi anteriori l’emoji era connessa a una parola specifica, l’emoji risponde a un contesto implicito.

Le mail che di solito si inviano a inizio stagione sono i migliori esempi. Soprattutto perché enfatizzano la transizione verso la nuova stagione. Non devi fare altro che guardare l’esempio di Pull&Bear.

Allo stesso modo i pupazzi di neve, le palle di neve ecc funzionano in inverno. In un’alternativa alla logica stagionale, troviamo anche emojis come fulmini ? per indicare opportunità e occasioni di cui approfittare. O per sottolineare il potenziale di un prodotto, l’efficacia di uno strumento o l’opportunità di crescita che offre un corso.

Best practices

  • Ascolta il tuo target. I nuovi emoticons per le tue mail funzionano a seconda del tipo di audience che riceve la mail. A volte gli emojis possono essere fuori luogo. Fai attenzione.
  • Non esagerare. Includili con moderazione analizzando quali sono le opportunità adatte.
  • Verifica la compatibilità. Per ora gli emoji sono visibili sui principali client di posta ma ti consigliamo di fare delle prove.
  • Gli A/B test sono quasi obbligatori. Con le prove potrai determinare che emoticons ottengono l’impatto migliore.

Come utilizzare al meglio tutti i consigli per inserire gli emoji nelle tue mail? Attraverso le migliori piattaforme di email marketing come MDirector. Una piattaforma di email marketing professionale che dispone di tutti gli strumenti necessari per includere emojis nei subject delle tue mail.

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?