Scrivi subject per email con dati alla mano - MDirector.com

Scrivi subject per email con dati alla mano

26 luglio, 2019 per NewsMDirector

Per favore facci uscire dalla miseria”. Cosa te ne pare di questo subject? È stato utilizzato da Money Dashboard e anche in un A/B test con altra mail che aveva questo “Qual è la tua opinione [nome]?”.

Questi sono i dati che sono stati ottenuti. Il primo ha generato oltre il 100% in più di aperture e il 228,5% in più di clicks con un livello di interesse del 99%. Ma perché? Cosa fa sì che una persona la cui posta in ingresso è piena di messaggi al giorno scelga di aprire una mail e ignorarne un’altra?

I subject delle mail basati sui dati ti daranno un’idea approssimativa di cosa funziona per la tua strategia di email marketing. Basandosi su alcuni report, casi di studi o casi pratici, si possono ottenere risultati che migliorano le tue campagne di email marketing. Fai in modo che le tue mail vengano aperte nella prossima campagna!

Subject per email basati sui dati

I consigli che si danno in questo articolo sono basati su studi e report che mostrano i migliori risultati. L’obiettivo in questo caso è aiutarti a capire e ricordare la meccanica che spesso condividono i migliori subject di email.

1 – Subject corto e semplice

Facendo riferimento ai subject di email basati sui dati, la necessità principale di mantenere il subject corto e semplice. Se è troppo lungo, specialmente via mobile, gli utenti non potranno vederlo completamente. E perderà il suo senso.

Dopo aver analizzato oltre 260 milioni di mail in 540 campagne di marketing il brand Retention Science ha trovato che i subject delle mail che stanno tra le 6 e le 10 parole davano come risultato un tasso di apertura del 21%.

Secondo i risultati dello studio, mentre i subject da 6 a 10 parole hanno un tasso di apertura alto, i subject delle mail con 5 parole o meno generano un tasso di apertura del 16%.

Retention Science ha affermato che il 52% delle mail che l’azienda ha valutato avevano un subject tra 11 2 15 parole. Ciò ha ridotto il tasso di apertura al 14%.

Se ti sforzi a mantenere corti i tuoi subject otterrai migliori risultati nelle tue campagne. Un trucco è quello di scrivere un subject come lo vorresti e poi accorciarlo poco a poco.

Per esempio se hai inviato una conferma d’ordine, non pensi che sia meglio utilizzare il subject “Il suo ordine è stato processato” piuttosto che “si sta processando l’ordine n. 9284576”? Con trucchi così potresti migliorare notevolmente il tuo tasso di apertura.

2 – Scrivi subject contando i caratteri

I tuoi subject per le mail devono avere tra i 17 e i 24 caratteri. Anche se gli studi differiscono abbastanza sulla lunghezza del subject per le mail, ci sono alcuni consigli generali che devi seguire.

Come abbiamo detto prima devi mantenere i tuoi subject corti. Mantieni i tuoi subject corti. Perché è un buon consiglio? Perché il 50% delle mail si aprono d amobile. Gli iPhones mostrano tra i 15 e i 38 caratteri in verticale e i telefoni Galaxy mostrano circa 33 caratteri.

Quindi assicurati che il 50% degli utenti che aprono la tua mail su dispositivo mobile leggano il subject per intero.

coSchedule segnala che i migliori subject sono quelli che stanno tra i 17 e i 24 caratteri. Sono questi che permettono di far crescere il tasso di apertura delle mail.

3 – La personalizzazione dei subject aumenta il tasso di apertura

La personalizzazione dei subject per mail può far crescere il tasso di apertura del 5o% e generare il 58% in più di click, secondo i dati di Yes Lifecycle Marketing disponibili in un comunicato stampa.

Non stante i subject personalizzati migliorino drasticamente i KPI il 97,7% delle mail inviate nel secondo trimestre dell’anno scorso non hanno utilizzato personalizzazioni. È un dato ottenuto dall’analisi di oltre 7 mila milioni di mail inviate.

Le linee di subject non personalizzate hanno avuto un tasso di apertura del 14.1% in confronto al 21.2% delle mail personalizzate con il nome. E il 22% per le mail con altri elementi di personalizzazione.

Lo studio afferma anche che l’1.1% di tutte le mail inviate avevano una personalizzazione del nome/cognome nel subject. Ovviamente il 1.2% sono state personalizzate basandosi su altri fattori come lo stato del programma fedeltà, il comportamento di ricerca o lo storico degli acquisti.

L’uso di elementi di personalizzazione come il nome o l’ubicazione, nel subject dà una sensazione di compenetrazione, specialmente quando si tratta di un nome. Approfitta di questa opportunità!

4 – Prova a introdurre emojis

Gli emojis possono essere divertenti. Questo linguaggio si è trasformato nel linguaggio con più crescita del mondo. Gli emojis possono dare una ventata di aria fresca alle tue mail. Utilizza un viso sorridente nel subject e emergerai tra le altre mail che gli utenti ricevono.

Yellow Ball ha effettuato un esperimento.

Ha deciso di fare un test A/B sui nuovi strumenti di marketing via mail utilizzando emojis, gifs e altri contenuti. L’analisi di Experian ha mostrato che oltre il 50% ha sperimentato una crescita dei tassi di apertura con l’uso di emojis nei subject. Cosa che risulta promettente. Hanno messo alla prova gli strumenti inviando tre mail con e senza emojis nel subject.

Ovviamente le statistiche generali segnalano che gli emojis, in questo caso, non hanno avuto tanto successo in termini di tasso di apertura. “Ciò non significa che Experian si sbagliava ma che gli emojis non erano adeguati per le tre prove” segnalano.

Il marketing non è una scienza certa e per questo è possibile che per alcuni clienti alcune azioni non funzionino. Alcuni subject di mail basati sui dati non funzionano come si spera. Ma non significa che non funzionino per te. Perché non provare con la tua audience?

5 – Parole che aumentano il tasso di apertura

Ci sono parole che possono influire sul tasso di apertura e di click, questa lista potrà aiutarti a migliorare i tuoi subject considerando sia la quantità di caratteri sia la lunghezza dello stesso. Considera questi consigli per creare i migliori subject per email.

6 – Parole che riducono il tasso di apertura

Allo stesso modo ci sono parole che peggiorano il tasso di apertura. La lista è lunga e bisogna averla sempre presente per evitarne l’uso.

Esempi di subject per email creativi

Queste sono alcune idee creative che puoi utilizzare per creare subject di mail basati sui dati menzionati. Ricorda che ci sono anche parole che devi evitare nei subject delle tue mail. Nei seguenti punti troverai farsi che richiedono solo un po’ di personalizzazione.

  • Ottieni (qualcosa di negativo) Ora.
  • (Risultato desiderato) (I tuoi primi 3 passi per raggiungerlo).
  • Cosa si dice riguardo (nome)?
  • (nome), Anche tu puoi permettertelo (prodotto).
  • Miglior (emoji)+(emoji)+(emoji)=(emoji).
  • (Tema), (Tema) e (Tema apparentemente non collegato).
  • (Nome personalizzato) vinci (qualcosa di desiderato) solo oggi.
  • Ti stai perdendo (qualcosa di conveniente).
  • Solo questa notte: sogni di (un nome interessante della campagna) (per campagna sconto).
  • Vuoi un X% in più (in base ai desideri)? (emoji).
  • Non dimenticarti! (Evento) Oggi (emoji).
  • Sei stanco di (qualcosa di negativo) (emoji)?
  • “(citazione)”.
  • Un (tema) + (emoji).
  • (Tema)+(Tema)+(Tema).
  • Mi piace (qualcosa)!

Cosa deve contenere quindi un buon subject?

Sai che tipo di subject fa la differenza o che tipo di subject genera apertura? Questo è un riassunto di ciò che devi includere nelle tue mail. Queste caratteristiche sono un riassunto dei subject di mail basati sui dati analizzati fino ad ora.

Indipendentemente dai tuoi obiettivi, questi sono gli elementi essenziali che deve avere il tuo subject:

  • Urgenza: comunicare urgenza e scarsità nel subject di una mail può aiutare a spingere gli utenti a cliccare. Deve essere chiaramente redatto in maniera strategica e creativa.
  • Curiosità: se il tuo tema risveglia la curiosità e l’interesse del destinatario è un atto quasi diretto aprire la mail per avere più informazioni. Può quindi generare un tasso di apertura migliore.
  • Un’offerta. In fin dei conti le persone vogliono cose e esperienze nuove, specialmente quando sono gratuite o c’è uno sconto. Includi queste informazioni nel tuo subject.
  • Personalizzazione: approfitta dei modi per conoscere i gusti, le necessità o le preferenze generali dei tuoi utenti. Quando invii loro contenuto, fallo orientato ad ogni individuo.
  • Rilevanza: creare subject di email che includano temi di attualità o titoli aggiornati può aiutarti a far crescere il tasso di apertura.
  • Riconoscimento: quando capisci le preferenze e gli interessi della tua audience, puoi risvegliare l’interesse includendo il nome delle persone. Inoltre puoi menzionarle nel subject.
  • Storie interessanti: Crea titoli che precedano una storia. Ma fai in modo che la storia si possa leggere solo se apri la mail. È probabile che la tua audience si senta intrigata e voglia avere più informazioni.

MDirectori ti aiuta a migliorare il tuo tasso di apertura con i subject delle mail basati sui dati.

Con MDirector potrai creare i migliori subject di mail basati sui dati. Oltre a creare le migliori campagne di email marketing grazie al software di email marketing di MDirector.

Potrai comunicare e fidelizzare i tuoi clienti inviando le tue novità in maniera personalizzata. Inoltre potrai creare una strategia integrata di cross channel marketing. Registrati e comincia a migliorare il tuo tasso di apertura!

Whitepaper Esclusivo
Come configurare SPF e DKIM
Configurati SPF e DKIM e fare campagne di email marketing funzionano meglio

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?