Suggerimenti per promuovere un marketplace con l’email marketing da zero

2 dicembre, 2019 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

È possibile promuovere un marketplace con l’email marketing, ma come? Qual è la strada giusta? L’email marketing può essere un modo molto efficace per promuovere il tuo marketplace tra gli utenti. Creare una solida lista di e-mail e stabilire una relazione con le persone in quella lista richiede tempo e fatica, ma i vantaggi ne valgono la pena.

Quando avvii un nuovo marketplace online, hai bisogno di una promozione efficace per ottenere abbastanza clienti sulla tua piattaforma. Tuttavia, trovare le migliori strategie per commercializzare il tuo marketplace può essere una sfida.

È necessaria una soluzione economica, scalabile, orientata alla propria nicchia e che tenga conto anche del fatto che clienti e fornitori richiederanno probabilmente tipi di messaggi molto diversi.

E questo è il modo migliore per farlo che per promuovere un marketplace con l’email marketing. Quindi, di seguito vedrai come utilizzare la posta elettronica per migliorare il profilo del tuo marketplace.

5 consigli per promuovere un marketplace con l’email marketing

Promuovere un marketplace con l’email marketing non è difficile. Devi solo seguire questi suggerimenti. In questo modo otterrai buoni risultati per raggiungere i tuoi obiettivi:

1.- Invia e-mail con lead magnet

Prima di iniziare a inviare e-mail che portano il traffico verso il tuo marketplace, devi far crescere la tua lista e-mail. E la creazione di un lead magnet è uno dei modi migliori per farlo.

Che cos’è un lead magnet?

È una risorsa preziosa, come:

  • Una guida scaricabile.
  • Un PDF
  • Un video con un corso.
  • O un corso via e-mail.

E tutte quelle risorse che i tuoi visitatori riceveranno in cambio del loro indirizzo email. Se qualcuno è abbastanza interessato al tuo contenuto da darti accesso alla sua casella di posta, sarà un buon lead per il tuo marketplace.

Per creare un lead magnet principale efficace, devi fornire una risorsa che generi davvero valore per il tuo pubblico. Quando sai molto del target di riferimento, probabilmente sai a cosa sono interessati. Se non sei sicuro, passa un po’di tempo sui social media. Oppure parla con i tuoi potenziali clienti per vedere quali risorse trovano utili.

Una volta che hai un’idea di ciò che interessa ai tuoi utenti target, puoi iniziare a creare il tuo principale lead magnet. Ci vorrà tempo e fatica per creare una risorsa che piaccia ai lettori.

Potrebbe essere necessario assumere uno scrittore / copywriter, designer, fotografo o altro professionista che possa aiutarti a creare il tuo principale lead magnet. Non importa cosa offri, ma deve essere eccellente. I lead magnet mediocri generano database mediocri.

Se questo suona come un sacco di lavoro, è perché lo è. Non c’è modo per aggirarlo. Ma vale il tempo e lo sforzo. Un lead magnet in grado di generare nel tempo centinaia o migliaia di indirizzi e-mail. Ecco perché con questo strumento è possibile promuovere un marketplace con l’email marketing.

2.- Segmenta la tua lista e-mail

Promuovi un marketplace con l’email marketing Quando si tratta di email marketing in un marketplace, l’errore più grande che puoi fare è inviare sempre le stesse e-mail a potenziali fornitori e clienti. Fornitori e clienti cercano cose diverse:

  • I fornitori potrebbero essere alla ricerca di tariffe competitive, facile gestione dei prodotti e strumenti di marketing.
  • I clienti non sono interessati a questi aspetti: vogliono vedere la varietà di prodotti, buoni prezzi, ecc.

A questo punto, deve essere affrontato un problema importante che gli esperti del marketplace chiamano il problema della gallina e dell’uovo. Ciò significa che è necessario un approvvigionamento iniziale per attirare i clienti.

Tuttavia, i fornitori tendono a voler andare dove ci sono abbastanza potenziali clienti. In questo caso, su chi dovresti concentrare i tuoi sforzi di marketing?

Fornitori o clienti?

È possibile trovare articoli e argomenti dettagliati su questo argomento e le piattaforme hanno avuto successo con entrambi i metodi. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, concentrarsi innanzitutto sulla disponibilità è una buona idea.

L’articolo di Eli Chait su come risolvere il problema della gallina e delle uova mostra come i 100 maggiori marketplaces online hanno reclutato utenti. Noterai immediatamente che i marketplaces di maggior successo si sono concentrati prima sui fornitori.

Per massimizzare l’efficacia del tuo email marketing, dividi la tua lista in diversi segmenti. Puoi iniziare con fornitori e clienti o gestire ancora più dettagli per ottenere risultati migliori.

Guarda questo esempio. Immagina di creare un marketplace per prenotare sale di musica. È possibile dividere l’elenco in singoli luoghi e prenotazioni o società di eventi. Questi gruppi hanno esigenze diverse e vogliono cose diverse nelle loro e-mail.

Il potere di segmentare

Più specifico è il contenuto della tua e-mail, migliore è la risposta. Persone diverse vogliono tipi diversi di contenuti. La segmentazione significa che puoi darglielo.

Tuttavia, quando si comincia, è possibile che non si disponga delle risorse per la segmentazione estesa. Non importa. Inizia con i gruppi che hanno più senso per le tue e-mail.

Esistono software di email marketing come MDirector che forniscono molti strumenti per segmentare le tue liste. Abituati a usarli e risparmierai tempo in futuro. Quindi, questo è un buon modo per iniziare a promuovere un marketplace con l’email marketing.

3.- Fornisci contenuti utili nella tua newsletter

Pensa a un’e-mail o a una newsletter informativa che hai aperto di recente. Perché l’hai aperta? Perché ti aspettavi che fornisse valore.

La newsletter ti ha dato qualcosa su cui avevi grandi aspettative. Quindi, devi fornire la stessa sensazione alla tua lista di e-mail.

Con così tante persone con la casella di posta inflazionata, è l’ideale per distinguersi e creare una reputazione per la tua newsletter. Ancora una volta, si tratta di dare ai tuoi lettori quello che vogliono.

Che tipo di informazioni utili puoi fornire ai tuoi fornitori e clienti?

Inizia aiutando i fornitori a guadagnare denaro. I tuoi fornitori sono interessati al tuo marketplace perché potrebbero usarlo per vendere i loro prodotti o servizi. Diventa una fonte affidabile di conoscenza su come farlo.

Le informazioni di cui i fornitori hanno maggiormente bisogno dipendono dal tipo di marketplace. Puoi fornire consigli di marketing su come attirare nuovi clienti sulla tua piattaforma o sulle strategie di prezzo che ottimizzano i tuoi guadagni.

Condividi articoli su produzione, gestione di progetti, contratti o qualsiasi altra cosa che i tuoi fornitori privati possano trovare interessanti. Puoi anche aggiungere valore producendo contenuti focalizzati localmente.

Il punto è diventare una risorsa preziosa. Se i fornitori sanno che le tue e-mail contengono informazioni preziose che li aiutano a guadagnare denaro e ogni volta proponi argomenti eccellenti, apriranno le tue e-mail. Questo è il primo passo per sviluppare una relazione e rimanere nella mente dei tuoi utenti. Questo è ciò che promuove un marketplace con l’email marketing

4.- Considera di inviare offerte speciali occasionali

Vuoi che le persone aprano le tue e-mail e siano motivate a cercare i tuoi prodotti o servizi nel tuo marketplace? Proponi offerte e sconti occasionali a cui non possono resistere.

All’inizio, potrebbero essere commissioni ridotte o articoli in vetrina gratuiti o qualsiasi tipo di sconto che consenta il tuo modello di business. Ciò rende più semplice per i fornitori giustificare le spese di adesione al tuo marketplace.

Guarda il caso di Groupon, uno dei mercati di maggior successo esistente. In realtà, hanno iniziato senza commissioni sui prodotti, il che rende una proposta a rischio molto basso per i fornitori. Potresti non essere in grado di offrire così tanto, ma anche un piccolo sconto o una concessione fatta ai primi fornitori può essere molto utile.

Anche i clienti rispondono bene alle offerte. La spedizione gratuita, uno sconto sulla prima prenotazione o buoni acquisto ripetuti catturano l’attenzione delle persone e le portano sul marketplace per guardarsi intorno.

Naturalmente, non è possibile creare offerte speciali in qualsiasi momento. Ma è bene promuovere un marketplace con l’email marketing.

5.- Aumentare l’impegno del cliente nei confronti dell’email personalizzata

Gli utenti ricevono e-mail personalizzate, note anche come “e-mail attivate” dopo aver completato azioni come preferire un prodotto, entrare in una lista di attesa o effettuare un acquisto. Sono molto efficaci: le email personalizzate ottengono il doppio delle aperture rispetto alle newsletter. Hanno anche una percentuale di click tre volte superiore.

Tali statistiche dovrebbero suscitare il tuo interesse per le email personalizzate. Probabilmente hai familiarità con una delle e-mail attivate più comuni: l’e-mail del carrello abbandonato.

Quando inserisci un articolo nel carrello ma non effettui il pagamento entro un determinato periodo di tempo, ricevi un’email. Puoi ricevere una serie di e-mail a seconda delle strategie di marketing:

  • Promuovere lo stock limitato.
  • Offrire un piccolo sconto.
  • Suggerire altri prodotti da aggiungere e completare l’ordine.
  • E così via

Pertanto, questa tecnica è un altro modo per promuovere un marketplace con l’email marketing. E non solo promuovere, ma ottenere più clienti. Non è una grande idea? Due piccioni con una fava.

Hai già ottenuto diversi suggerimenti per promuovere un marketplace con l’email marketing. Ora devi solo usare gli strumenti giusti in modo che le e-mail arrivino ai tuoi fornitori e clienti. Se si utilizza il software di email marketing MDirector, l’attività sarà semplice, rapida ed efficiente.

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?