3 fattori per migliorare la percentuale di errori della landing page

18 novembre, 2015 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

tasa de rebote promedio

 

La bounce rate (percentuale di errori) è l’indicatore che vi dirà se le visite ricevute sulla landing page sono interessanti o meno. Una bounce rate elevata indica che gli utenti che hanno visualizzato la vostra proposta non sono interessati tanto che nessuno è arrivato a visitare il sito.

L’errore principale che si presenta quando si è ottenuto un alto tasso di errori è non focalizzare la landing page sugli utenti giusti. Altri errori possono derivare da un sito mal progettato, e quindi con scarsa usabilità, o caratterizzato da un carico di contenuto troppo elevato che spinge i visitatori a lasciare la pagina.

3 fattori da considerare per migliorare la percentuale di errori della landing page e ottimizzare i risultati.

1. Design e contenuti

La landing page può essere un buon biglietto da visita per la tua azienda. Se la landing page ha un design piacevole, impedirà un’alta percentuale di errori del vostro sito. E’ stato infatti dimostrato che se la progettazione di un sito attrae visitatori, la bounce rate è inferiore.

Per un buon progetto bisogna considerare che la permanenza dei visitatori su un sito è limitata. Pertanto, è importante che il caricamento del sito sia piuttosto veloce. Prima la pagina si carica e meno sono le possibilità di perdere l’utente. Per migliorare il caricamento, riduci il peso delle immagini e dei contenuti.

Avere un design chiaro, intuitivo e facile per i visitatori, permette di aumentare la permanenza sulla landing page. La pulizia e l’ordine ti aiuteranno, ma anche l’adattabilità. Il layout della pagina deve essere adattato al dispositivo (computer, telefono, tablet) con cui l’utente naviga.

Nella progettazione della pagina sarà necessario curare la qualità dei contenuti. I video sono un buon metodo per trattenere i visitatori più a lungo, ma è fondamentale che essi rispecchino ciò che gli utenti stanno cercando. I testi devono essere semplici e coinvolgere i visitatori, con poche parole, a lasciare i loro dati per essere ricontattati oppure a leggere il materiale fornito.

2. Attrarre i visitatori giusti ed essere realistici

È importante restare nella media delle visite, che sarà diversa per ogni tipo di landing page, blog o sito. Per le landing page, la bounce rate è di solito compresa tra il 70% e il 90%, quindi la media è elevata.

3. Evitare elementi di rigetto

Un ultimo fattore che può aumentare la bounce rate delle landing page potrebbe essere l’esistenza di elementi che ne causano il rigetto. 

Gli elementi che più comunemente generano rifiuto sono i pop-up, sia quelli pubblicitari che quelli che trasmettono un messaggio testuale. Le finestre pop-up distraggono i visitatori e raramente rimangono all’interno della pagina, se non sono prima riusciti a chiuderle.

Realizza il tuo modulo di registrazione e aumenta i potenziali clienti con Landing Optimizer. 

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?