Come ottimizzare una Landing Page: Il modello Lift

16 aprile, 2015 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Optimización de landing pages - Modelo Lift

Come ottimizzare una Landing Page: Il modello Lift

Generalmente si utilizza il termine Landing page per indicare la pagina aperta da un utente dopo aver cliccato su un link di testo o un’immagine . Quindi è naturale che una Landing page formi parte di una campagna che comprende altri elementi come un’e-mail o una pubblicità .

Una Landing page si differenzia da una normale pagina web poiché è stata appositamente progettata per soddisfare un obiettivo specifico : Far abbonare . Per compierlo entrano in gioco molti fattori che influenzano le prestazioni di qualsiasi Landing page.

Pertanto , l’ottimizzazione delle Landing page è un processo continuo che mira a migliorare la percentuale di visitatori del sito , che si trasformano in Lead, opportunità di vendita o clienti, noto come il tasso di conversione (CTR)

 

I 6 fattori del Modello ” LIFT” per ottimizzare le Landing page

Ci sono diversi approcci per affrontare al meglio l’ottimizzazione di una Landing page, ma la maggior parte affronta ogni fattore separatamente: ottimizzare i formulari , comprovati da test , incorporare testimonianze o digitare testi, bottoni , dimensioni , colori e immagini , per esempio.

Tuttavia, si iniziano a osservare contributi con una metodologia più globale. Uno di questi  è il Modello “LIFT”( Landing page Influence Function For Test™ ) , creato da Chris Goward per la consulente Funnel Wider .

Il modello LIFT individua 6 variabili che fanno parte del processo necessario per far sì che una Landing page sia ottimizzata per convincere il tuo utente dell’azione che deve eseguire:

 

  1. Proposta di valore : è un elemento chiave. Infatti , è il fattore che si pone come più importante. L’utente deve essere in grado di capire cosa gli chiediamo di fare in meno di 5 secondi in modo che prenda in considerazione una proposta unica , chiara e pertinente di valore . La proposta di valore dovrebbe concentrarsi sui benefici che si ottengono se la conversione viene  eseguita . L’esempio di Basecamp è chiaro : in pochi secondi  sappiamo che stanno cercando di testare il software gratuitamente per 60 giorni .

landing page de Basecamp - Come ottimizzare una Landing Page: Il modello Lift

  1. Rilevanza: Indica l’importanza del nostro approccio dal punto di vista dell’utente . Hai trovato quello che volevi o , al contrario , abbiamo deluso le vostre aspettative ? Quanto più rilevante sia il contenuto della nostra Landing page, maggiori saranno le probabilità che converta con efficacia.
  2. Chiarezza: Ha a che fare con il modo in cui il contenuto viene disposto così come il contenuto stesso . Questo è uno dei principali problemi in cui la maggior parte delle Landing page si trova ad affrontare giacché provano a spiegare molte cose in poco spazio . Con un disegno chiaro, immagini potenti e un testo utile , una Landing ha molte probabilità di attirare utenti. Un buon esempio è la pagina di destinazione di Hootsuite in cui si esprime in maniera grafica e chiara i passi da eseguire per iniziare ad usare il prodotto.

landing page hootsuite

  1. Urgenza : avete creato i presupposti per i quali si debba agire subito e non si lasci la decisione più tardi? Una Landing page ottimizzata dovrebbe provocare un senso di urgenza nel visitatore . Solo cosi otterremo la sua iscrizione . Un modo comune è quello di indicare le fasce orarie in cui si potrebbe perdere l’offerta, come mostrato in questo esempio Uvinum  in cui viene enfatizzato “Entro il 31 gennaio”landing pages efectivas: Uvinum
  2. Ansia : E’ fondamentale cercare di risolvere tutti i possibili dubbi che sorgono dall’utente . L’ansia si riferisce principalmente a gestire in maniera adeguata, per un lato, la credibilità del sito per fornire fiducia al visitatore  e, dall’altro , di disporre di meccanismi come video di dimostrazione o la possibilità di chattare online che aiuti  ridurre la soglia di incertezza per prendere una decisione .
  3. Distrazione : Una Landing page ottimizzata deve ridurre al minimo le possibili distrazioni eliminando menu o link esterni . Se ci riusciamo è possibile che il tasso di iscrizione aumenti in maniera significativa .

Infine , è importante notare che i primi 4 fattori sono diretti all’iscrizione, mentre l’incidenza degli  ultimi due è negativa poiché inibiscono l’utente ad eseguire l’azione perciò deve essere ridotta al massimo.

 

Metti alla prova il modello LIFT con la nostra piattaforma ed ottimizza le tue landing page per ottenere le migliori conversioni. Registrati ora!

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Lascia una risposta

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?