Ottimizza meglio le tue landings attraverso i testi dinamici

Ottimizza meglio le tue landings attraverso i testi dinamici

31 agosto, 2018 per NewsMDirector

textos dinámicos para optimizar landing pages

Fare uso di testi dinamici per ottimizzare le landing pages aumenta il livello di qualità e incrementa il tasso di conversione delle tue campagne SEM. Soprattutto riguardo ai prodotti e servizi che possono essere trovati con nomi differenti.

Nel 2017 non ha senso far vedere lo stesso contenuto a tutti i segmenti di traffico a cui ti dirigi. L’esperienza del contenuto personalizzato per i tuoi utenti non è solo una parte importante nel processo di conversione ma si è trasformato in un’azione obbligatoria nel marketing digitale. Di fatto è parte del kit di sopravvivenza di qualsiasi esperto nel settore.

Al giorno d’oggi qualsiasi responsabile marketing si dirige a un’audience intelligente. I clienti si aspettano interazioni uniche e esperienze strettamente legate ai loro gusti. Considerando tutti i dati disponibili riguardo ai visitatori del tuo sito non c’è motivo per cui non si possa lavorare sulla personalizzazione. Ancor di più quando puoi utilizzare piattaforme di digital marketing che ti renderanno semplice il lavoro.

I testi dinamici per ottimizzare le landing pages possono migliorare considerevolmente i risultati sui motori. Considera che da un primo momento offrono esperienze personalizzate. E ciò è possibile grazie all’inserimento dinamico delle keywords nelle varie aree. Tra di esse i titoli, le URLs e il contenuto stesso.

Come funzionano i testi dinamici per ottimizzare le landing pages?

È possibile che tu abbia sentito parlare di questa pratica. Ovviamente molti brand non lavorano ancora alla personalizzazione dei loro contenuti. E ciò si riflette sui dati di conversione.

In generale i responsabili marketing applicano solo la segmentazione e la personalizzazione dei canali che lo richiedono. Dando per assoldato che non si possano gestire allo stesso modo gli altri spazi. C’è anche chi pensa che la personalizzazione sia solamente utile nell’email marketing o nelle strategie di retargeting. E anche così questi canali vengono sfruttati come dovrebbero.

Secondo Adesta, l’83% dei brand non svolge analisi sul proprio database. Questa stessa percentuale utilizza sistemi basici di segmentazione per personalizzare le loro mail. Ma cosa succede con coloro che effettuano analisi esaustive? Ottengono il doppio delle conversioni rispetto a chi non lo fa.

Quanto sopra solo riguardo alle campagne di email marketing. Immagina i risultati se lavori alla personalizzazione a tutti i livelli. Ossia, pensa come potrebbero migliorare le tue conversioni facendo in modo che le keywords che un utente cerca lo dirigano verso le tue landings. Sempre attraverso annunci digitali che utilizzano anche keywords dinamiche.

Pensi che a tutti gli utenti interesserà lo stesso annuncio? Conosci l’importanza dell’assicurarsi che i titoli degli annunci coincidano con quelli delle tue landings? Tutto parte dal fatto di approfittare di queste caratteristiche. ma per questo devi lavorare sulle tue landings e sugli annunci.

Come lavorare le landing pages

Per utilizzare testi dinamici per ottimizzare le landing pages è necessario configurare ogni campo. Ossia l’ideale è editare l’intestazione, la call to action e la URL di una landing page. In questo modo quando un utente clicca sull’annuncio e arriva a una landing page troverà il contenuto rilevante e adattato a ciò che cercava.

Con una landing page statica è più complicato adattarsi. La soluzione passa dalla creazione di una landing per ogni keyword che vuoi utilizzare nelle tue campagne di marketing sui motori.

Ovviamente prima di tutto è essenziale avere una landing perfetta che mostri il meglio dei tuoi prodotti.

Due opzioni per creare landing pages associate a keyowords specifiche

L’ideale è avere diverse landings che varino in alcuni aspetti. Pensa che più si adattano alle necessità dei visitatori più risultati otterrai. Il modo migliore di capirlo è con un esempio. Immagina che stai pensando di lanciare una campagna generica con questi tre gruppi di annunci e le seguenti keywords:

  1. Auto economiche
  2. Belle auto
  3. Offerte auto

Per questo, disponi basicamente di due opzioni:

  1. Creare una landing page differente per ogni keyword. Dovrai generare una landing con il titolo ‘auto economiche’ e una call to action come ‘Acquista auto economiche’, ‘Belle auto’ euna terza per ‘Offerte auto’.
  2. Creare un solo template per i tre gruppi di annunci. Ma utilizzandolo fai in modo che ti serva solo come riferimento. Ossia, configurata con testo dinamico nel titolo, nella call to action egli altri elementi che pensi convenienti.

Pensa che l’utente starà cercando un prodotto o servizio concreto e sei tu che lo dirigi a una pagina o un’altra. Assicurati che tutto ciò che offri sia all’altezza. Ossia, che sia rilevante e attinente alla ricerca. Se non è così l’esperienza sarà negativa e avrai perso una conversione e un possibile cliente.

Se l’utente sta cercando un determinato prodotto o servizio e tu lo porti a una pagina, devi essere sicuro che tutto ciò che può trovare in essa lo spingerà a convertire. E che tutto ciò che può trovare gli sarà utile. Per questo è importante che tu conosca come i testi dinamici per ottimizzare le landing pages possono aiutarti.

Come influiscono le landing pages sulle tue campagne?

  • Miglior qualità. Se la keyword che attiva l’annuncio è anche nella URL di destinazione e nella landing page, il motore qualificherà il tuo risultato come di qualità. E questo è un punto a favore per migliorare il tuo posizionamento.
  • L’utente vivrà un’esperienza positiva dopo aver ricevuto il contenuto personalizzato.
  • Il tasso di conversione sarà migliore. L’utente che arriva alla tua landing page dopo aver cliccato sul tuo annuncio vedrà che il processo è stato diretto. Ossia, oltre a ricevere un contenuto adattato alle sue ricerche le probabilità di convertire saranno maggiori.
  • Risparmierai tempo e denaro. Creare diverse landing pages per ogni campagna è un lavoro che richiede tempo e denaro. Se opti per lavorare sui templates potrai sistemarli in base a ogni parola chiave.

Ma utilizzare testi dinamici per ottimizzare le landing pages funzionerà solo se li gestisci bene. i testi devono essere coerenti con i contenuti e devono rispettare gli aspetti che rendono interessante la connessione delle keyword con i titoli, per esempio.

Google Adwords e i testi dinamici per ottimizzare le landing pages

Hai già fatto il primo passo. Senza una landing page totalmente ottimizzata poco importa che i tuoi annunci di Adwords siano ben strutturati. Ricorda che la landing è l’ultima videata per cui l’utente passerà prima di convertire. Quindi è vitale curare i dettagli.

Molti mettono in relazione la personalizzazione con l’email marketing. Ma ti consigliamo cominciare a sfruttare al meglio i supporti di cui disponi. Ciò include tutte le possibilità che l’email marketing ti offre e canali come social network e retargeting.

Ovviamente i testi dinamici per ottimizzare le landing pages funzionano in maniera eccellente nelle campagne di Google Adwords. Funzioneranno come altoparlante per ottenere visibilità davanti a un pubblico ampio.

In questo senso il ruolo di Adwords nella tua strategia di creazione di testi dinamici per ottimizzare le landings si basa sul creare annunci specifici e ovviamente questi messaggi devono dirigere ogni utente a una pagina di atterraggio specifica in base alla ricerca.

Un errore molto comune è utilizzare troppe parole chiave che poco hanno a che fare con il pubblico a cui si dirige il tuo brand. E che ti posizioneranno ma in un modo che non corrisponde realmente all’obiettivo dell’annuncio. Per questo è meglio essere onesti e utilizzare parole chiave che hanno a che fare con i tuoi prodotti. Per questo devi ottimizzare la scelta delle parole chiave cercando di essere preciso.

Si può migliorare ancora l’esperienza dell’utente?

Pensa di avere un negozio di biciclette. Uno spazio in cui noleggi, vendi e fai la manutenzione delle biciclette. Ovviamente ha creato una landing page completa a cui non manca nulla. E poi hai creato una campagna su Adwords curando in dettaglio la tua strategia di aste.

Ma cos’è che realmente vuoi far risaltare nel tuo annuncio? Che vendi biciclette? Vuoi enfatizzare sul fatto che effettui il noleggio? O che fai manutenzione? È qui che i testi dinamici ti possono aiutare per i diversi segmenti.

Puoi cambiare il termine ‘vendita’ con ‘noleggio’ o ‘manutenzione’. In questo modo quando un utente clicca su uno dei tuoi annunci la tua landing sia adatterà ad esso in concreto. Il successo di questo tipo di landings si basa sul fatto che gli utenti trovino ottimale la tua scelta e acquistino i tuoi prodotti.

L’elaborazione delle landing pages per Google Adwords non deve essere un’attività costosa né essere riservata agli esperti. Se hai uno strumento adeguato anche tu puoi creare le tue landings per Adwords.

Prova Landing Optimizer di MDirector e crea landing pages in pochi minuti per mobile e desktop. Il vantaggio dello strumento di MDirector è che non richiede conoscenze tecniche. Vuoi cominciare?

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?