Tips basici per un form di registrazione insuperabile

5 Settembre, 2018 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Tutte le aziende vogliono ottenere leads, è uno dei grandi obiettivi delle compagnie dato che questo fattore le può aiutare a crescere e a farsi notare. Ma come ottenere leads? Qual è il segreto per attirare il maggior numero di clienti possibile?

Uno degli aspetti più importanti per ottenere leads è avere la fiducia dei clienti. È un obiettivo difficile da raggiungere ma è uno dei pilastri che rendono un’azienda più forte. In fin dei conti è più facile ottenere la fiducia dei clienti in un negozio fisico dato che si tratta di un rapporto diretto e su internet non accade la stessa cosa.

Sfortunatamente ottenere un buon livello di fiducia sui siti è un compito complesso. È comprensibile dato che il cliente ha bisogno di garanzie e alcune condizioni per fidarsi di un brand. Ossia, deve vedere i prodotti e i servizi, conoscere l’opinione di altri clienti…per tutti questi motivi bisogna sforzarsi di lavorare con coscienza per generare fiducia verso il tuo brand da parte degli utenti.

Un buon strumento per ottenere un alto livello di fiducia e generare leads è l’email marketing. Questo strumento è ancora importante come forma di promozione e comunicazione con i clienti, come ad esempio il formulario usato da Iberia per far sì che i clienti ricevano le ultime novità riguardo a voli, offerte e notizie della compagnia.

In questo post ci concentreremo esattamente sui form di registrazione che possono arrivare via mail ai clienti. Analizzeremo cosa serve a un form di iscrizione affinché sia efficace e vedremo 5 esempi di form di registrazione per ottenere leads. Ma prima di tutto vediamo quali elementi rendono un form interessante per raggiungere determinati obiettivi.

Elementi necessari per un buon form di registrazione

Come abbiamo detto, i form di registrazione sono uno strumento ideale per ottenere leads perché fanno aumentare le conversioni. Uno dei modi più comuni per ottenere leads è mediante form di registrazione alla newsletter.

  1. Grafica del form

Questo fattore deve essere molto curato dato che sarà la grafica del form a interessare l’utente, il quale deciderà se iscriversi o no.

Per questo motivo bisogna limitare il numero dei campi che vengono richiesti dato che se è molto lungo è probabile che il form venga abbandonato. Tutte le aziende vorrebbero ottenere il maggior numero di informazioni possibili dall’inizio riguardo all’utente ma non è proprio ciò che l’utente desidera fare quando si iscrive.

È molto meglio se il form è semplice e breve, dato che avrai più possibilità di ottenere leads. Successivamente potrai ricontattarlo.

I due esempi di KLM e Instituto Cervantes sono form semplici, senza elementi e colori che distraggano il visitatore. Entrambe le aziende scelgono un form con troppi campi però, dato che si tratta di un primo contatto.

2 – Call to action

Perché non cercare di personalizzare la call to action? Gli utenti sono già stanchi di vedere il solito pulsante di ‘Invio’ quindi cerca di modificarlo e personalizzarlo. Per esempio puoi usare una call meno usata come ‘Unisciti a noi’.

Come abbiamo segnalato prima, la grafica del form è fondamentale ma la grafica del pulsante della call to action è importante allo stesso modo. Quindi gioca con diversi colori, dimensioni e posizioni fino a trasformare il pulsante in un elemento originale per gli utenti. OJD è un chiaro esempio e ha creato un form di iscrizione basato sui colori aziendali con una call to action interessante in un pulsante dal colore differente.

3 – Vantaggi

Un’altra best practice è elencare lateralmente o in fondo i vantaggi che l’utente può ottenere grazie all’iscrizione. Possono essere vantaggi generali o un regalo speciale in cambio dei dati, per esempio.

Questi vantaggi attirano il cliente e fanno sì che decida di compilare il form che proponi. Così la Esprit rende evidenti i suoi benefici in fondo al form di iscrizione, in modo che siano visibili e riconoscibili ai visitatori.

Allo stesso modo, in questo senso, puoi parlare dei contenuti che offrirai all’utente. Ossia, una persona compilerà il form perché le avrai fornito un buon motivo per farlo. Quindi ti consigliamo di spiegare brevemente i contenuti che la tua azienda offre, facendo vedere all’utente tutto ciò che otterrà.

4 – Contenuti multimediali

Ricorda sempre che l’aspetto visivo è vincente quindi gioca con le immagini e i video per rendere il form più interessante e attirare l’attenzione dell’utente. Essendo una rivista online basata sulla moda, Glamour è un mezzo che sceglie le immagini, i colori e il contenuto multimediale per illustrare i suoi contenuti in generale e in questo caso il form di iscrizione.

5- Ottimizzare il form

Al giorno d’oggi la maggior parte degli utenti utilizza il proprio dispositivo mobile per navigare su Internet e fare le attività quotidiane come controllare la posta o i social, quindi assicurati che il form sia perfettamente visibile da mobile. La semplicità e la grafica e i testi corti come nel caso di NH Hoteles aiutano ad adattare il form al mobile.

Queste sono le caratteristiche principali che un form di iscrizione deve avere. Ora è il momento di passare dalla teoria alla pratica. Analizziamo a seguire 7 form di registrazione di diverse aziende che hanno l’obiettivo di generare leads.

Phone House

Questa azienda telefonica offre il seguente form per attirare più leads. Come possiamo vedere è un form molto semplice dato che viene richiesta solo la mail della persona interessata, affinché riceva la newsletter.

La call to action di questo form è diversa dalle solite dato che con ‘Iscrivimi’ invita all’azione dell’utente. Allo stesso modo, sulla sinistra Phone House spiega tutti i vantaggi e gli sconti che l’utente otterrà, oltre a garantire l’accesso alle principali novità.

Vengono offerti anche 10€ di sconto per tutti coloro che si registrano. Un elemento infallibile per attirare più leads. Si tratta di un form ben curato, con una grafica semplice e non ci sono elementi che distraggano il cliente dall’obiettivo aziendale, ottenere la sua mai.

Zara

La famosa azienda di fashion Zara offre un form molto semplice ai suoi utenti affinché si registrino alla newsletter. Come possiamo vedere, il form è molto breve e conciso e richiede solo la mail della persona interessata, indicando il settore preferito.

Subito sotto al titolo possiamo vedere, tramite una breve frase, come l’azienda spiega semplicemente i vantaggi che l’utente otterrà se si iscrive alla newsletter. In questo caso segnalano che invieranno informazioni relative alle novità e alle tendenze che Zara propone ogni settimana agli utenti.

Come possiamo osservare, anche la grafica che Zara utilizza per questo form è fedele al brand in generale. Una grafica semplice che non distrae l’utente.

Just Eat

Just Eat offre un form più lungo dei precedenti ma non troppo impegnativo dato che si tratta di campi semplici da compilare.

In questo caso l’azienda decide di pubblicare insieme al form anche diversi post del blog per far vedere all’utente cosa potrà vedere, quali contenuti vengono proposti agli amanti del cibo.

Ad ogni modo una delle caratteristiche più tipiche di questo form è il modo in cui Just Eat attira gli utenti. Nella sua newsletter si segnala che se l’utente si iscrive immediatamente, riceverà una sorpresa speciale come benvenuto da parte dell’azienda. Si tratta di un’ottima tecnica dato che è un modo intelligente per attirare nuovi utenti.

IKEA

Ikea scommette su un form più lungo dei precedenti. Ma i campi richiesti sono facili da compilare e brevi, quindi l’utente non si rifiuterà di farlo.

Uno degli aspetti più importanti di questo form è la scelta di Ikea riguardo alla grafica dato che è diversa rispetto a quella degli esempi anteriori. Ikea sceglie una fotografia gradevole e un titolo che coinvolge l’utente ‘Insieme, ogni giorno è migliore’. Il titolo fa sì che l’utente si senta più vicino al brand, generando fiducia e facendo in modo che lasci i suoi dati.

La Casa del Libro

Questa azienda offre la possibilità ai suoi utenti di registrarsi a diverse newsletters di cui dispone. Per ogni opzione normalmente si richiede la mail della persona interessata e si segnalano i diversi benefici che l’utente otterrà con le diverse opzioni.

È una grafica semplice e non ha elementi che distraggano l’utente dall’obiettivo centrale. Offrire tutte le opzioni nella stessa pagina è un buon modo per attirare più leads.

Hesperia

La catena di hotel scommette su un form più lungo in cui si richiedono lingua e paese dell’utente per inviargli offerte legate alla sua zona. Inoltre si mettono in evidenza i vantaggi che ottiene il cliente che si iscrive.

BMW

Il blog di BMW scommette sulla semplicità assoluta, un unico campo, qualche informazione e non sono necessari altri elementi per accedere alle sue novità via mail.

Come abbiamo visto, le caratteristiche che un form di iscrizione dovrebbe avere sono comuni ma ci sono molti modi per creare un buon form. Quindi, non attendere oltre e crea il tuo form di iscrizione.

Con MDirector potra creare i tuoi form di iscrizione e inserirli nelle landing pages che hai creato con Landing Optimizer, strumento che può aiutarti a creare le migliori landing pages.

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?