Cos’è il lead nurturing funnel? Guida con esempi

20 novembre, 2019 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?
[mr_rating_form]

Un buon lead nurturing funnel consente di generare più vendite. L’implementazione di una strategia di crescita dei lead progettata correttamente può essere essenziale per conquistare e convertire i visitatori del tuo sito Web in potenziali clienti trasformandoli in partner fedeli, quelli che ti difendono ovunque vadano.

Come parte di una strategia di lead nurturing ci sono diverse azioni che possono essere svolte per seguire i clienti esistenti. Queste tecniche consentono di rafforzare il rapporto con i tuoi potenziali clienti in modo che il tuo brand aumenti le sue vendite.

Cos’è il lead nurturing?

Il lead nurturing è un concetto che viene utilizzato per comprendere le tecniche di marketing che mirano a coltivare la relazione di un brand con i suoi potenziali clienti durante le diverse fasi della canalizzazione di conversione con l’obiettivo di trasformarli in clienti fedeli.

Per fare ciò, un brand può utilizzare diversi canali e strategie per rafforzare questi legami. L’obiettivo è avere maggiore autorevolezza, offrire maggiore credibilità e godere di una relazione più stretta con i tuoi potenziali clienti. Il risultato? Che un potenziale cliente diventi un cliente fedele.

Tuttavia non è così semplice come sembra. Innumerevoli aziende usano queste tecniche oggi. Ecco perché i brand a volte hanno grandi difficoltà a eccellere nel mercato e raggiungere l’utente.

Per questo, è necessario offrire un servizio o un prodotto di qualità e un buon servizio Ma soprattutto, un’esperienza di acquisto positiva per il cliente mettendo in relazione la tua azienda con sentimenti positivi. Così l’immagine del tuo brand sarà migliore delle altre.

Chiavi per un buon lead nurturing

Quando il lead nurturing è implementato correttamente, l’intenzione del cliente di acquistare aumenta in modo esponenziale. Fornire contenuti di qualità è uno dei metodi per curare gli utenti. Tre chiavi per far funzionare un lead nurturing sono:

  1. La maggior parte dei lead viene coltivata attraverso l’offerta di contenuti, che devono essere rilevanti.
  2. L’uso di tecniche di segmentazione dei lead è necessaria per sviluppare una buona strategia.
  3. Un buon lead nurturing funnel può aumentare le opportunità di vendita.

Come creare un lead nurturing funnel?

Il lead nurturing funnel si costruisce attraverso la creazione e la condivisione di buoni contenuti. Il lead passa attraverso l’imbuto di conversione in modo appropriato fino a quando non diventa un cliente.

Tuttavia, ogni azione deve avere una strategia definita in modo univoco e un flusso specifico per funzionare correttamente. Questo perché una delle caratteristiche principali del lead nurturing è la personalizzazione. Ogni azione che intraprendi in ogni fase del lead nurturing richiede un’attenzione del 100%.

Affinché una strategia di crescita funzioni, l’importante è conoscere i tuoi lead. Ciò significa che devi comprendere le esigenze e i desideri dei tuoi potenziali clienti. In questo modo, puoi inviare contenuti che rafforzino la tua relazione. E affinché questo processo funzioni in modo efficace, devi definire il profilo del tuo lead ideale.

Un altro aspetto essenziale per far funzionare il lead nurturing è disporre di strumenti di marketing automation. Il lead nurturing deve essere automatizzato. Ciò consente al tuo team di ottimizzare il proprio tempo dedicandolo ad altre attività. Approfitta della tecnologia per migliorare il tuo business.

Azioni da intraprendere per il lead nurturing

Indipendentemente dal motivo per cui il tuo brand vuole sviluppare una strategia di sostegno alla ricerca di risultati migliori, ci sono alcune attività essenziali che devono essere eseguite da tutte le aziende. In questo modo puoi garantire risultati efficaci. Ecco alcuni esempi:

  • L’email marketing è uno dei migliori canali per acquisire contatti. È fondamentale offrire buoni contenuti tramite le tue campagne di email.
  • Produci buoni contenuti per i social network. Contenuti che attirino lead.
  • Facilita la ricerca dei tuoi prodotti e servizi.
  • Mostra come le soluzioni offerte dal tuo brand possono aiutare le persone.
  • Dimostra che il tuo brand ha una grande autorevolezza sul mercato.

Vantaggi di un buon lead nurturing

Qualsiasi azienda, indipendentemente dal segmento in cui opera, può svolgere azioni di lead generation. Questi sono alcuni esempi di aziende che hanno ottenuto risultati positivi nelle loro vendite:

  • Secondo uno studio dell’Aberdeen Group, i brand che inseriscono il marketing automation attraverso un flusso di potenziali clienti lead generation aumentano i tassi di conversione del 53% e aumentano la crescita del 3,1% delle prestazioni annuali rispetto alle aziende che non utilizzano questo strumento.
  • Secondo un rapporto DemandGen, le e-mail legate al lead nurturing hanno tra le 4 e le 10 volte più risposte rispetto alle e-mail tradizionali.
  • Inoltre, secondo i dati di Nucleus Research, l’automazione del marketing aumenta la produttività del team di vendita del 14,5% in media. Inoltre, riduce i costi di marketing dell’azienda del 12,2%.
  • Market2Lead ha anche alcuni dati interessanti. I prospect che attraversano il lead funnel hanno un ciclo di acquisto inferiore del 23% rispetto a chi non lo fa.

Avvio del lead nurturing

Per iniziare, è necessario capire fin dall’inizio che i risultati del lead nurturing potrebbero richiedere del tempo per essere notati. Ma arriveranno. Quindi non disperare e pensa che i risultati giustificheranno l’investimento fatto.

Per implementare una strategia di crescita dei lead, il compito principale è quello di segmentarli. Tutti sono in diverse fasi del processo di acquisto. Cosa puoi fare per aumentare la probabilità di convertire questi potenziali clienti?

Non è sufficiente raggruppare gli utenti e indirizzarli alla fase di acquisto. È importante capire che ogni lead è diverso e deve essere gestito come tale.

Poiché non tutti i potenziali clienti sono pronti ad acquistare in un dato momento momento, è importante interagire con loro e determinare in quale fase si trovano. Hanno appena scoperto che il tuo brand esiste? O forse stanno cercando i prodotti e i servizi giusti da qualche tempo e stanno confrontando le tue offerte con quelle dei tuoi concorrenti?

1.- Crea fiducia  nei tuoi contatti

Il fatto che un lead non sia pronto per l’acquisto in quel momento non significa che non sia pronto per l’acquisto. L’unico modo per scoprire dove sono è chiedere. Ma prima devi generare fiducia.

Affinché gli acquirenti si fidino del tuo brand, devi mostrare loro che stai ascoltando e che stai parlando con loro personalmente. Se invii la stessa e-mail all’intero elenco di contatti, sapranno che non vengono trattati personalmente.

La personalizzazione delle e-mail ti consentirà di soddisfare le esigenze della persona specifica che stai cercando di raggiungere. E avrai maggiori possibilità di catturare e mantenere l’attenzione del cliente principale e, soprattutto, otterrai la sua fiducia.

2.- Offri sempre le informazioni giuste

Se stai cercando di parlare dei prezzi con qualcuno che non comprende ancora completamente i vantaggi e le caratteristiche del tuo prodotto, puoi spaventarlo. Si tratta di ascoltare i tuoi potenziali clienti e lasciarli passare attraverso il processo di vendita, invece di forzarli quando non sono pronti.

Condividendo contenuti pertinenti e appropriati nelle fasi corrette del processo di vendita, è più probabile che il tuo messaggio raggiunga le persone giuste al momento giusto.

Inoltre, ricorda che le azioni della strategia di lead nurturing sono cicliche. È necessario mantenere tale rapporto anche dopo l’acquisto. E dopo aver consolidato la vendita consolida il tuo rapporto con il cliente.

In questo modo, ci saranno più possibilità di ottenere un cliente fedele. Un cliente che promuove il tuo brand sui social network e nel gruppo di amici. Ora che conosci l’importanza di questa strategia, è tempo di usarla correttamente e trarre vantaggio dai risultati che un buon lead nurturing funnel porta alla tua azienda.

Quali esempi di flussi nutrizionali usare

Ci sono innumerevoli esempi di lead nurturing che puoi realizzare nella tua strategia. La cosa più importante è creare il giusto impatto al momento giusto. Ciò è strettamente legato alla personalizzazione e alla conoscenza dell’utente.

Se hai fatto una buona analisi del tuo pubblico, hai lavorato e segmentato, inizia a personalizzare le tue campagne. Gran parte del peso di questo tipo di strategia è nelle e-mail. Ti consentono di usare un modo molto diretto di comunicare con gli utenti. Per sapere quale tipo di email si aspettano, dovresti sapere in quale fase della canalizzazione di conversione si trovano.

Nell’esempio sopra, l’e-mail è così generale che potrebbe essere utilizzata per l’intero database. A partire da cose generali è necessario creare comunicazioni più concrete.

Personalizza i messaggi di posta elettronica

Le e-mail personalizzate vanno oltre il nome dell’utente. Si tratta di creare flussi di automazione che consentono, ad esempio, di inviare e-mail con il carrello abbandonato o una selezione di prodotti.

Un altro esempio interessante sono le promozioni. Durante il Black Friday, ad esempio, le e-mail possono essere automatizzate. Oppure gli sconti offerti a ciascun utente sono basati sui loro acquisti precedenti.

Si tratta in definitiva di trovare un modo per farsi notare. Ci sono innumerevoli modi per farlo. Ma per raggiungere questo obiettivo dovrai utilizzare una piattaforma di e-mail marketing professionale come MDirector per creare le migliori strategie di lead nurturing.

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?