Come ottenere un numero sempre maggiore di lead

13 marzo, 2017 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

10 consigli per ottenere più leads
L’obiettivo principale di ogni azienda è aumentare le vendite. Per ottenere questo risultato una delle strade è raggiungere un numero sempre maggiore di utenti. Per questo, ottenere leads è uno degli obiettivi principali per il successo di qualsiasi tipo di attività.

In alcuni casi può capitare che, nonostante si lavori molto sulla SEO o sulla strategia social, l’universo digitale cambi repentinamente i propri algoritmi, rendendo molti degli sforzi effettuati, davvero inutili. Sono i rischi che corri lasciando in mano a terzi buona parte degli aspetti che hanno a che fare con la tua attività.

Infatti, tutto ciò che succede al di fuori della nostra azienda, non è, purtroppo, alla nostra portata. Certamente hai modo di migliorare le strategie impostate ma hai pensato a cosa potrebbe succedere se una delle piattaforme che stai utilizzando smettesse di funzionare?

La vera forza del tuo brand sta nel fatto che deve vivere di vita propria. Sei sulla strada sbagliata se pensi che la tua attività dipenda unicamente dalla tua presenza su Facebook o Twitter. Valuta al meglio le potenzialità della tua impresa con diverse alternative.

Perché andare alla ricerca di nuovi leads?

dati per ottenere più leads

Internet è uno scenario vitale per attivare una strategia di marketing digitale. Ma è necessario tenere sempre i piedi per terra. È fondamentale concentrare i tuoi sforzi su strategie personalizzate, realizzate con mezzi propri, dove il successo o l’insuccesso dipendano unicamente dalle varie implementazioni. Non da errori dovuti ad attività esterne.

Se ciò che vuoi è recuperare nuovi leads, traffico e utenti che si convertano in clienti non c’è niente di meglio che attrarli in maniera personalizzata, lavorando su di loro con le migliori tecniche di lead nurturing.

Se stai pensando di far crescere la tua base dati una delle opzioni più semplici è quella di acquistare contatti. Ma pensaci bene. Se vuoi convertire i tuoi utenti, non è la strada giusta. Non c’è niente di meglio che creare una propria base dati con leads di qualità. Solo così potrai personalizzare le comunicazioni con ogni utente e potenziare l’engagement.

Se acquisti una base dati lavorerai alla cieca e non otterrai nulla

Come si può vedere nel grafico di Ascend2, il miglior modo di generare leads e convertirli in clienti è tramite l’email marketing. Mantenere un contatto abituale con i potenziali clienti attraverso una newsletter ti aprirà diverse porte. Sempre che il contenuto e le offerte che proponi siano di loro interesse.

I dati confermano l’importanza di attrare nuovi leads con le newsletter, quindi tuto deve cominciare da lì. Magari hai un traffico di qualità ma, a quanto pare, gli utenti non si iscrivono alla tua landing page.

Le esigenze, l’innovazione e, soprattutto, i vantaggi sono i veicoli essenziali per catturare l’attenzione degli utenti. Il tuo brand soddisfa queste esigenze? Perché gli utenti dovrebbero iscriversi alla tua newsletter?

Consigli per ottenere più leads

ottenere più leads

Le newsletter aiutano il brand a rimanere nel top of mind degli utenti. Hanno l’obiettivo di riportare i tuoi utenti e clienti sul sito suscitando interesse. Di fatto, l’obiettivo è quello di aggiornare gli utenti.

Come? Facendo in modo che, spontaneamente tornino al sito. Ma per arrivare fino a qui serve molto lavoro e molta costanza.

Le newsletter possono apportare diversi vantaggi. Ma la cosa più importante è che per poterle ricevere, l0utente deve dare qualcosa in cambio: i propri dati. E questa è l’informazione pi-ù importante che un’azienda può ottenere. Ti aiutiamo ad ottenere più leads con questi 10 consigli

1.- Offri un incentivo a chi si iscrive

A tutti piace avere un regalo o qualcosa gratis. Per questo una delle forme per incentivare le persone ed invogliarle a sottoscrivere una newsletter è attraverso offerte e vantaggi.

Devi far vedere ai tuoi utenti che, segnalando i propri dati, potranno ottenere specifici contenuti o promozioni riservate. Tieni comunque conto che si tratta di un sistema che funziona bene con i brand più noti. Potresti anche non ottenere i risultati sperati.

2.- Segnala ai tuoi utenti cosa possono aspettarsi dalle tue newsletter

I tuoi futuri lettori vogliono sapere cosa aspettarsi una volta iscritti alla tua newsletter. Soprattutto se non ti conoscono.

Il nostro consiglio è quello di fare una selezione delle tue due o tre newsletter informative più performanti, inviate in precedenza, da mostrare sul tuo sito o sui social. Così la prima impressione dei tuoi futuri lettori non potrà che essere positiva.

Questo punto è molto importante perché la cosa peggiore che può succedere è che l’utente abbia delle aspettative che non sei poi in grado di soddisfare. È molto meglio che sappia in anticipo cosa riceverà da parte tua e si faccia un’idea reale del tuo brand. Alla stessa maniera devi fare attenzione a non mentire. Vendere qualcosa di straordinario che poi non esiste creando aspettative fasulle non è certamente ottimale.

La delusione è uno dei peggiori sentimenti che tu possa generare nel tuo cliente. Evitalo ad ogni costo e sii trasparente. Così darai un’immagine credibile e si tratta del primo passo per far si che l’utente si iscriva alla tua newsletter.

Inoltre, a volte ci dimentichiamo di considerare la frequenza di invio. Secondo i dati di HubSpot, il 78% dei sottoscrittori di newsletter si disiscrivono per la frequenza troppo elevata. La chiave sta nell’essere costante, cercando l’equilibrio adeguato.

3.- Rendi la tua comunicazione personale e famigliare

Consigli per ottenere più leads: personale e famigliare

Utilizza espressioni personali nei messaggi che invii. Te lo spieghiamo con un esempio perché sia chiaro. Non ti sei mai fermato a pensare perché negli spot televisivi compaiono dentisti o medici parlando dei benefici di determinati prodotti? Sono i testimonial e anche tu puoi utilizzarli nella tua strategia.

Immagina che la tua azienda sia un quotidiano. Il tuo bollettino informativo dovrà includere la foto dell’autore e i suoi dati perché sia credibile. Il messaggio sarà più vicino all’utente e più professionale.

Questo aspetto è utilizzabile anche con testimonial non noti. Se condividi i tuoi ultimi 10 migliori posti sui social, perché non accompagnarli con la fotografia, i dati e una breve biografia del tuo Community Manager?

Questo è uno degli aspetti che ti aiuteranno a dare più valore al punto precedente.

4.- Grafica del form

Consigli per ottenere più leads: form

Il form è un elemento centrale in ogni strategia che abbia come obiettivo quello di catturare degli utenti. È ciò che farà sì che l’utente compia le azioni che desideriamo.

In ogni caso gli obiettivi sono 3:

  1. Sii breve. Cerca di includere solo i campi indispensabili per raggiungere l’obiettivo. La soluzione ideale va da 3 a 6 campi. Se vuoi richiedere altre informazioni, non farlo nel primo form che proponi. Richiedi i dati aggiuntivi man mano. Se richiedi tutte le informazioni in una volta rischi che l’utente desista.
  2. Garnazia. L’utente compilerà il form se è sicuro di ottenere ciò che hai promesso. Rendi evidenti e chiari i link legati alla privacy policy e ai vantaggi riservati.
  3. Call to action in evidenza. È l’elemento basico che farà sic he l’utente compili il form.

5.- Inserisci il tuo form in base al comportamento dei tuoi visitatori

Consigli per ottenere più leads: form comportamento di utenti

Uno dei motivi per cui è molto importante avere una mailing list profilata. È l’unico modo per avere una segmentazione reale. Come potresti farlo se non conosci le abitudini dei tuoi utenti?

Tenendo conto delle abitudini dei tuoi utenti, inserisci il form nella migliore posizione possibile. Inoltre, non dimenticarti di utilizzare una mappa di calore, per sapere come si muovono all’interno del tuo sito e farti un’idea di cosa cliccano i tuoi utenti.

Ci sono anche diversi strumenti come Click Tale, Woorank, Hotjar o CrazyEgg che ti aiuteranno a conoscere meglio il comportamento dei visitatori.

6.- Personalizza la proposta

Consigli per ottenere più leads: personalizza la tua proposta

Un’altra ottima tecnica di personalizzazione per generare nuovi iscritti alla tua newsletter è quella di mettere in evidenza i punti chiave della tua comunicazione. Se i tuoi utenti hanno letto un articolo che hai condiviso recentemente riguardo al cambio climatico, chiedi loro se sono interessati a ricevere ulteriori aggiornamenti sul tema o su altri argomenti correlati.

Così potrai conoscere l’opinione dei tuoi visitatori, segmentandoli al meglio. Ma l’informazione ti servirà anche per conoscere gli interessi di nuovi visitatori.

7.- Offri tutte le opzioni e permetti agli utenti di selezionare la frequenza di invio

Prima abbiamo parlato dell’importanza di ricercare un equilibrio tra la costanza e l’aspetto intrusivo. Se il tuo sito ha diverse sezioni, magari la tua newsletter può affrontare man mano diversi temi.

Come indicato, fai in modo che siano gli utenti a decidere i temi più interessanti e fai in modo che possano determinare la frequenza di invio. Più riesci a personalizzare questo aspetto, più la tua comunicazione sarà apprezzata.

Inoltre, se riesci a segnalare bene tutti i vantaggi della personalizzazione riuscirai ad attrarre più utenti, creando una sorta di ‘settimanale personalizzato’.

8.- Se hai molti utenti, segnalalo

Pensaci. Se hai 1000 utenti iscritti fai in modo che l’informazione si veda. Se molti si iscrivono, molti altri vorranno farlo.

Se invece la tua lista di utenti è molto specifica, metti in mostra la cosa con messaggi come:

  • ‘Unisciti alla rete di professionisti della fotografia’
  • ‘I nostri iscritti hanno risparmiato oltre 1000 euro grazie ai nostri consigli’

9.- Rendi la tua newsletter esteticamente gradevole

Consigli per ottenere più leads: esteticamente gradevole

Per molte aziende i piccoli dettagli come le animazioni o gli aspetti creativi sono perdite di tempo se si parla di un form.

Ma se il tuo formulario è lo strumento per attrarre più leads, perché non sfruttare la creatività? Ci sono diversi elementi per rendere la registrazione speciale. Utilizza l’immaginazione e fatti notare per la creatività.

10.- Hai ottenuto più leads, il tuo lavoro è appena cominciato

Adesso entrano in gioco le strategie di automatizzazione. Le hai già ottimizzate? L’email di benvenuto è il primo contatto ufficiale che il tuo nuovo utente avrà con la tua azienda.

Come puoi vedere, esistono diversi modi per attrarre sottoscrittori. Dovrai solamente pensare al tono da mantenere. E a quali messaggi inviare a determinate persone.

La personalizzazione, l’attenzione e la cura sono i fattori più importanti. Senza dubbio, una buona strategia di email marketing non si può realizzare senza il software di email marketing adeguato.

MDirector ti permette di utilizzare un software che puoi configurare in autonomia, raggiungendo I tuoi client nel modo migliore. Ottieni più leads, convertili in clienti e cura l’immagine del tuo brand con una strategia di email marketing totalmente nuova.

Con il software di Email Marketing di MDirector potrai contattare e fidelizzare i tuoi clienti inviando loro le tue proposte in forma personalizzata. Grazie ad una strategia integrata di Cross Channel Marketing.

Whitepaper Esclusivo
Come configurare SPF e DKIM
Configurati SPF e DKIM e fare campagne di email marketing funzionano meglio

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?