Quando contattare telefonicamente i leads inbound

Quando contattare telefonicamente i leads inbound

1 luglio, 2019 per NewsMDirector

Imparare a decidere quando contattare telefonicamente i leads inbound è essenziale per il successo di molti brand al giorno d’oggi. Le strategie di inbound marketing sono un elemento chiave in ogni strategia che ha come obiettivo attirare leads.

Per questo se fai parte del customer care e ti tocca il compito di gestire i nuovi leads, sicuramente ti saranno venuti dubbi come quali sono i giorni migliori per chiamarli o quando contattare telefonicamente i leads inbound.

Lo “Studio di gestione delle risposte ai clienti potenziali” che nel 2011 ha analizzato i dati di tre anni riguardo a 100.000 tentativi di chiamata, sei compagnie e 15.000 clienti potenziali, ha sintetizzato gli andamenti interessanti per offrire agli specialisti risposte a queste domande.

Questo tipo di analisi aiuta a pianificare il processo di gestione di un lead, a massimizzare l’impatto di ogni call to action che si effettia e ad essere più efficiente e efficace come customercare. Ovviamente fidarsi troppo di un solo studio può non essere corretto. Ogni azienda dovrebbe stabilire quando contattare telefonicamente i leads inbound.

Qual è il miglior momento per contattare i clienti telefonicamente?

Spessi si afferma alla leggera che non si può chiamare un cliente il venerdi sera o in agosto perché il cliente è in vacanza. La verità è che se fai chiamate sufficienti raggiungerai sufficienti persone in qualsiasi momento.

Allora, qual è il momento? Quando contattare telefonicamente i leads inbound? Ci sono momenti, date o aspetti da considerare quando si chiamano i leads? Il miglior momento per attirare leads inbound varia da azienda a azienda.

Anche se si considerano diversi studi, si può determinare meglio quando contattare telefonicamente i leads inbound. O almeno diverse opzioni per provare e vedere cosa si adatta meglio alla situazione.

Quando contattare telefonicamente i leads inbound

Al giorno d’oggi si parla molto del potere dell’email marketing per attirare e gestire i leads. Ma il telefono è anche una buona opzione per tracciare i clienti, mantenere i contatti con loro e conoscere le loro necessità.

Secondo uno studio recente realizato dal professionista Mark Wayshak il telefono è il migliore strumento per vendere. Pe ril 41,2% degli intervistati il telefono è lo strumento di vendita più efficace.

A – I migliori giorni della settimana per chiamare i clienti potenziali

I migliori giorni della settimana per chiamare i clienti potenziali sono i mercoledi e i giovedi. Secondo il classico Lead Response Management study, il mercoledi e il giovedi sono i migliori giorni per contattare i clienti potenziali. C’è stata una differenza del 49% tra i clienti potenziali contattati il giovedi e il martedi.

Ma questi dati sono ancora validi oggi? un sondaggio di CallHippo del 2017 ha esaminato le 24 settimane di dati di migliaia di aziende e ha scoperto che i mercoledi e il giovedi continuavano ad essere i migliori giorni per contattare telefonicamente i leads inbound.

In questo sondaggio si è rilevata una differenza del 46% tra le chiamate effettuate il mercoledi, che era il migliori giorno per chiamare i clienti, e il lunedi. Il venerdi è ancora il peggior giorno per chiamare i prospects.

B – Le migliori ore per chiamare i leads

Lo stesso studio di Lead Response Management Study ha scoperto che il miglior momento per entrare in contatto con i clienti potenziali è tra le 4.00 e le 5.00 del pomeriggio. Il secondo miglior momento è verso le 8.00 di sera.

C – I peggiori orari per chiamare i leads

I peggiori orari per chiamare i clienti potenziali sono tra le 11.00 del mattino e le 2.30 del pomeriggio. Si considera il peggior momento del giorno, quello che coincide con la giornata lavorativa. Non chiamare nelle ore indicate. Il tuo tasso di successo cambierà radicalmente.

C’è un tasso di differenza del 164% tra i leads chiamati tra l’1.00 PM e le 2.00 PM e tra le chiamate tra le 4.00 PM e le 5.00 PM. Secondo lo stesso sondaggio di CallHippo del 2017 le ore tra le quattro e le cinque della sera sono ancora il miglior momento per chiamare.

Anche se, tra le 11.00 e le 12.00 della mattina c’è la seconda miglior ora. Un risultato completamente diverso dallo studio di gestione dei clienti potenziali. E a mezzogiorno è la peggior ora tra le una e le due.

D – Miglior tempo di risposta per entrare in contatto con i leads

Da quando arriva un lead fino a quando ti metti in contatto con lui, no né consigliabile che passino più di 10 minuti.

Il Lead Response management Study ha osservato un’enorme riduzione del successo di lead generation a seconda del tempo di risposta. Il tasso di successo è risultato essere il 400% maggiore se il contatto avviene entro 10 minuti.

Il momento migliore per chiamare nuovi clienti potenziali è a 5 minuti dal primo contatto con il brand. il 2018 InsideSales. Com test sembra confermare questi dati. Nel suo testi ha verificato il tempo di risposta di circa 200 aziende.

Lo studio è stato effettuato con i leads inbound ad alta priorità. L’azienda James Hardie ha ottenuto il primo posto con un tempo di risposta di 3.48 minuti. Ovviamente è stata l’unica azienda che ha contattato i suoi leads entro i 5 minuti. Gli altri brand nella top 10 vengono dopo. Linkedin ha avuto un tempo di risposta di 9.03 minuti.

Due chiavi importanti da considerare

Non osi può capire quando contattare telefonicamente i leads inbound senza consideraer diverse chiavi. Di fatto dovresti basarti su di esse prima di proseguire.

1 – La velocità del primo contatto

Come si mostra nelle statistiche, la velocità con cui ti metti in contatto con i tuoi leads inbound è importante. Quando contatti telefonicamente i leads inbound è un fattore importante. Solo così si può convertire in cliente la persona interessata a te.

Il consiglio chiave è assicurarsi che la persona incaricata di farlo sia totalmente adatta. Alcune aziende di successo cercano profili con chiara vocazione alla vendita per raggiungere questo obiettivo. Mentre altre decidono che devono essere i capi a farlo.

Considera che i clienti potenziali in ingresso sono normalmente di valore. Se lo fai rapidamente avrai grandi possibilità di convertirli in clienti.

2 – L’importanza di fare un tracciamento

Solitamente non si fa un tracciamento sufficientemente efficace. Se nel primo contatto si ottiene una risposta negativa, questo lead non viene ricontattato mai più. Ma ovviamente è possibile che al momento non fosse corretto. Non devi darti per vinto.

La tua tenacia può farti ottenere molti più clienti. Chiaramente non devi mai superare i limiti anche se non devi farti sfuggire il lead.

La chiave sta nel creare valore durante il processo di vendita

Quando si considera quando contattare telefonicamente i leads inbound ci sono due formati diversi per creare valore durante il processo:

1 – Il tuo obiettivo è capire cosa vogliono

Aiuta il cliente a definire cosa vuole. Ogni nuovo prospect ti dirà qual è il motivo per cui vuole essere tuo cliente. È possibile che a volte la soluzione che proponi sia semplice e tu la possa spiegare.

Ovviamente ci saranno volte in cui deve essere personalizzata. E per questo serve un’analisi. Così potrai capire cosa realmente significa offrire il tuo servizio al cliente. Fagli domande e lascia che ti spiega cosa vuole da te. Se non puoi offrirgli una soluzione non importa ma dai una risposta alla sua richiesta e chiamalo. La rapidità è importante.

È anche importante dare valore a ciò che il cliente po’ diventare per la tua azienda. Identificare il valore di questo cliente per la tua attività. Se lo consideri un elemento fondamentale devi farglielo sapere. I clienti amano sapere che sono benvenuti e che hanno valore.

2 – Far capire al cliente il valore della tua proposta

Più puoi educare qualcuno riguardo a come il tuo prodotto o servizio può risolvere i problemi e aiutarlo a identificare i benefici, più valore crei durante il processo. E più opportunità creerai per questo lead.

Inoltre genererai fiducia e lealtà. Questo processo di educazione non solo può essere gestito con chiamate telefoniche. Può essere accompagnato da campagne di email marketing o SMS Marketing. Può trattarsi di una combinazione di azioni con l’obiettivo di attirare il cliente.

E ciò deve essere compreso oltre il processo di vendita. Devi fornire valore ai tuoi clienti durante la vostra relazione. Quindi per fare in modo che il primo contatto prosegua in maniera rapida e impeccabile devi disporre di un team che sia in grado di farlo in maniera efficace.

Ma devi anche essere disposto a fare in modo che le cose accadano. Come fare uno sforzo aggiuntivo durante la fase di scoperta di un prospect. E a volte è più facile dirlo che farlo.

Utilizza un buon software che ti permetta di gestire il clienti. Il software di marketing digitale di MDirector è perfetto per combinare diverse strategie di marketing che ti permettano di convertire i leads in clienti.

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?