Storytelling nel tuo digital marketing - MDirector.com

Storytelling nel tuo digital marketing

16 novembre, 2018 per NewsMDirector

Raccontare una storia che aiuti a posizionare il tuo brand e a vendere il prodotto”. Con questo principio così semplice in apparenza nasce lo storytelling. La tendenza di moda nel marketing che ha invaso la televisione e i media digitali.

Lo storytelling prende forza grazie ai social ma si è trasformato in un elemento che comprende altri canali e forme di comunicazione. Ti raccontiamo i grandi vantaggi di questo modo di fare marketing.

Cos’è lo storytelling?

Lo storytelling si potrebbe definire come l’arte di raccontare una storia. La sua forza risiede, basicamente, nel fatto che si allontana dal linguaggio abituale del marketing. Molte azienda vedono di buon occhio utilizzare questa tecnica perché permette loro di mostrare un lato nuovo del brand.

Il principale obiettivo dello storytelling è entrare in contatto con i clienti. Si cerca la vicinanza, l’empatia e la connessione con gli utenti che non sono disposti a consumare prodotti come un tempo. Il marketing cerca una nuova via di comunicazione che permetta di raccontare le stese cose ma in altro modo per far emergere il prodotto verso i nuovi consumatori.

La capacità di raccontare storie cerca la connessione emozionale che tanto si utilizza nel marketing attuale. L’uso dello storytelling è trasversale ai diversi modi di fare marketing. Questa forma di fare marketing si può utilizzare nell’emailing, newsletter, landing pages, spots, banners, retargeting, SMS o social. E sono precisamente i social il luogo dove è proliferata questa forma di comunicazione basata sulle esperienze e i piccoli racconti.

I social hanno potenziato una forma di comunicazione basata sul principio del “ho qualcosa da raccontare”. Il formato di comunicazione basato sugli influencers, i bloggers, gli instagramers o youtubers ha facilitato il fatto che lo storytelling diventasse qualcosa di quotidiano. La sua capacità di connessione con il pubblico ha portato questa tecnica a una nuova dimensione. Il suo potenziale è enorme e la sua capacità di connessione è migliore rispetto a un messaggio tradizionale come ‘compra il mio prodotto’.

In uno scenario dove gli utenti si sentono saturati dal marketing, cercare nuove forme di comunicazione che esulino dal tipico è la soluzione ideale.

Vantaggi dello storytelling per il digital marketing

  • Entrerai i contatto con i clienti. È una forma diversa di dirigerti agli utenti che fa in modo che prestino attenzione a cosa dici.
  • Doterai il tuo brand di identità propria. Le tue storie saranno tue, non ci sarà nessuno che potrà raccontarle allo stesso modo. La tua comunicazione sarà totalmente personale e unica. Ti aiuterà a differenziarti dalla concorrenza e a posizionare il tuo brand come referente di settore.
  • Aiuta i clienti a identificare meglio il tuo brand. Ricorderanno cosa dici e come lo dici. Un brand che opta per un messaggio dove ha qualcosa in più da raccontare rispetto al desiderio che tu acquisti i prodotti è un brand identificabile. È importante pianificare un sistema per cui ti potrai differenziare e essere un elemento che gli altri possano riconoscere. Il tuo brand trarrà benefici dal scegliere una forma di fare marketing diversa.
  • Aggiorna l’immagine del brand. Lo storytelling è la forma di raccontare stori e del XXI secolo. Ha avuto successo sui sociale e è la forma di fare marketing che piace ai giovani. Utilizzare questa tecnica nella tua strategia di marketing ti permetterà di aggiornare la tua immagine di brand e rinnovare la prospettiva che hanno di te i tuoi utenti e clienti.
  • È applicabile a tutti i supporti. Lo storytelling ha il grande vantaggio di essere una forma di comunicazione trasversale. È applicabile a tutti i supporti digitali di marketing. Il suo potenziale è percepibile perché si utilizza nelle landings, nelle mail, nei banners o sui social. Si tratta di una forma nuova di raccontare le cose. Non è complicato da utilizzare ma richiede una pianificazione sufficiente per non fare errori.

Errori abituali nello storytelling

Lo storytelling è una forma efficace di comunicazione ma richiede una pianificazione coscienziosa. È importante elaborare bene questa tecnica per non cadere in errori abituali come:

  • Contraddizione del messaggio. Arriva dal linguaggio cinematografico. Questa forma di fare marketing ha forza quando il messaggio e l’emittente del messaggio dicono la stessa cosa. La contraddizione tra messaggio e emittente fa sì che questa tecnica perda potenza. Quindi se un modello usato per raccontare una storia trasmette tristezza sarà un messaggio contraddittorio e non valido.
  • Mentire. Insieme alla contraddizione è l’errore più tipico. Se il tuo brand ha una serie di elementi, principi e idee è errato andare loro contro. Puoi cercare di andare controcorrente ma gli utenti percepiranno che stai mentendo. Se il tuo brand o prodotto trasmette un’idea concreta devi potenziarla e non cercare di vendere ciò che non sei.
  • Sbagliare il tono. Lo storytelling è una risorsa che ti permette di usare lo humor e la satira per vendere. Si tratta di una risorsa abituale che distende l’ambiente e facilita una migliore connessione cliente-brand. L’aspetto complicato è trovare un tono adeguato per trasmettere il messaggio. Lo humor è una risorsa molto complicata da utilizzare quasi più del dramma. Devi fare attenzione con gli scherzi o i commenti e sapere quale tono devi usare.
  • Forzare la reazione. Questa tecnica ti permette di rinforzare la connessione cliente-brand ma è un’arma a doppio taglio. Non puoi forzare la reazione dei tuoi clienti, non puoi forzare il senso di urgenza. Tutto deve essere implicito nel messaggio. Se forzi una reazione perderai la forza del messaggio.

Cosa devi includere nella tua strategia di storytelling?

Perché questa tecnica funzioni deve inglobare 5 elementi essenziali:

  • Valori del brand. Devi essere capace di trasmettere i principi su cui si fonda il tuo brand. I tuoi valori sono necessari se vuoi entrare in contatto con il cliente. Oltre al tema emozionale, devi anche dire come sei e cosa offri.
  • Emozione. L’emozione è la risorsa principale dietro lo storytelling. Alla fine si cerca di entrare in contatto con il cliente, fare in modo che qualcosa dentro di lui si muova e che termini consumando. Devi essere capace di utilizzare un linguaggio basato sulle emozioni. Il tuo obiettivo è che il tuo discorso interessi gli utenti, per fare in modo che comprino. L’emozione può essere positiva (allegria o felicità) o negativa (pena o tristezza). Ogni brand deve scegliere quali emozioni vuole trasmettere al proprio cliente. Ma considera anche che il tuo brand sarà identificato con questa emozione.
  • I punti forti del prodotto. Come potenzi la tua immagine mediante aspetti positivi o valori del brand, devi essere in grado di far emergere il prodotto o servizio che offri. Sottolinea i vantaggi.
  • Qualcosa che attiri. Insieme all’emozione, il tuo discorso deve essere in grado di articolarsi in maniera che attiri il cliente. La tua storia deve attirare e richiamare l’attenzione del pubblico. Se richiama l’attenzione e fa in modo che i clienti siano attenti, avrai successo. Interessare con le tue storie o racconti è l’obiettivo dello storytelling. Richiama l’attenzione e attira i clienti facendo in modo che siano interessati a cosa hai da dire.

La televisione in primis

Anche se esistono brand che usano lo storytelling nell’emailing o nelle landing page è la televisione ad essere lo scenario principale di questa tecnica. Gli spot pubblicitari di brand come Ikea, Mulino Bianco o Barilla sono esempi di brand che usano lo storytelling con efficacia.

Tutti questi brand hanno un denominatore comune, creare una storia e uno spot per illustrarla. Il potenziale deriva dalla combinazione di storie quotidiane in formato annuncio. La qualità della produzione e la freschezza li fanno emergere tra gli altri brand che usano le stesse risorse.

Ma se c’è un brand che è emerso come esperto in storytelling è Balay. Il brand spagnolo di elettrodomestici ha inserito questa tecnica negli ultimi anni per promuovere il suo brand. I suoi dipendenti si sono trasformati nell’immagine del brand. Le storie quotidiane e le testimonianze degli operai incaricati della produzione delle lavatrici, dei frigoriferi o delle cucine sono il punto forte degli spot.

La rete è piena di strumenti che permettono di comunicare la tua strategia di storytelling su diversi canali e mezzi di comunicazione. Le possibilità di fare cross-channel marketing sono multipli ma c’è uno strumento che si fa notare più degli altri. È MDirector.

MDirector è una piattaforma Cross-channel che permette di gestire da un solo punto la strategia di email, SMS, landings, social e retargeting. Il vantaggio di questa piattaforma è che permette di risparmiare tempo e denaro lavorando con un solo strumento.

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?