5 call to action per newsletter che ti aiuteranno ad aumentare il traffico web

23 novembre, 2020 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Se comunichi con i tuoi clienti tramite campagne di Email Marketing, sicuramente conosci già l’importanza di avere una buona call to action per la newsletter. Questi pulsanti guidano e motivano gli utenti a diventare lead con un solo click.

Sebbene possano sembrare un semplice ornamento, sono responsabili di attirare l’attenzione sull’utente per permettere che venga compiuta l’azione. Questo è ciò che lo rende un elemento fondamentale nelle tue newsletter. Pertanto, gli inviti all’azione saranno i tuoi grandi alleati per far crescere il traffico sul tuo sito web.

Pertanto, una CTA ha un doppio effetto: non solo converte i visitatori, ma li indirizza anche alla tua pagina.

Sembra semplice, inserisci un pulsante sorprendente e vai. Ma la realtà è che è fondamentale definire correttamente ciò che vuoi ottenere con la tua call to action per la newsletter. Solo allora otterrai la reazione che desideri dai visitatori e la CTA sarà davvero efficace.

Chiavi per un invito all’azione

Prima di approfondire i modelli di call to action per la newsletter, è necessario conoscere alcuni fattori chiave. Questo ti aiuterà nello sviluppo della tua strategia, poiché avrai un’idea più chiara. Ecco alcuni consigli per ottenere CTA adeguate:

  • Definisci i tuoi obiettivi in modo da poter creare una CTA di successo.
  • Devi iniziare con un messaggio breve e chiaro. Ricorda che lo scopo della CTA è attirare l’attenzione dell’utente per eseguire una determinata azione. Pertanto, la cosa migliore è che sia espressa direttamente.
  • Adatta il messaggio al tuo pubblico target.
  • Rendi il processo il più pratico e semplice possibile in modo da poter raggiungere i tuoi obiettivi.
  • Approfitta del focus commerciale delle CTA. Richiede agli utenti di effettuare un acquisto.
  • Puoi raccogliere i dati di cui hai bisogno per segmentare il tuo pubblico. Puoi farlo attraverso l’iscrizione alla newsletter che, a sua volta, genererà vendite e visite al sito web.
  • Cogli l’occasione per promuovere una relazione. Puoi indirizzare a un altro microsito o intraprendere un’azione che incoraggi l’utente a familiarizzare con il brand.

Tipi di invito all’azione per la newsletter

È giunto il momento per te di conoscere alcuni degli inviti all’azione per le newsletter che ti aiuteranno ad aumentare il traffico web. Come ogni elemento essenziale in una strategia di marketing digitale, deve essere ben pianificato ed eseguito. Non pensare che sia un «semplice bottone», perché è il responsabile del fatto che l’utente segua i passaggi che il brand richiede.

Questi sono alcuni degli inviti all’azione più comuni che devi saper gestire:

1.- Social network

Gli utenti che hanno deciso di iscriversi alla tua newsletter probabilmente vogliono saperne di più sul tuo brand. Per questo una delle call to action più utilizzate al momento è quella che invita a seguire l’azienda sui social network. Ciò ti aiuterà ad avere maggiore visibilità su queste piattaforme e ad acquisire nuovi follower.

Inoltre rappresenta una grande opportunità per l’utente di interagire con i contenuti presenti sui canali digitali. Sicuramente prima di seguire i tuoi profili social, esaminerà i tuoi post per determinare se sono rilevanti e di valore.

Valuta sempre le metriche fornite da queste piattaforme, per sapere se i tuoi contenuti stanno raggiungendo il pubblico target. Non si tratta solo di pubblicare quotidianamente un’immagine nel feed, ma di renderla pertinente. Si tratta di imparare ad agire strategicamente per raggiungere correttamente il tuo pubblico.

2.- Condividi sui social network


Di nuovo social media? Sì, poiché al giorno d’oggi sono i canali più utilizzati dagli utenti. Le persone che già ti seguono non esiteranno sicuramente a condividere i tuoi contenuti sui loro profili social. Ma puoi semplificare il loro lavoro e invitarli a farlo utilizzando una CTA.

Probabilmente vuoi che più persone conoscano il tuo brand e i contenuti che crei. E, senza dubbio, le piattaforme digitali possono essere i tuoi migliori alleati per realizzare questo piano. Non si tratta solo di ottenere maggiore visibilità sui tuoi profili, ma anche di aumentare il numero di visite al tuo blog o sito aziendale.

La tua campagna di emailing ha lo scopo di promuovere un prodotto o servizio? Puoi associarli ai tuoi network, offrendo uno sconto a chi commenta la tua pubblicazione o la condivide, ad esempio, su Instagram o Facebook. L’idea è che puoi unire le due strategie e rendere tutto più dinamico e interattivo.

3.- Link al tuo sito web

Non c’è niente di più efficace per far crescere il traffico web che utilizzare una call to action diretta e precisa per la newsletter. Puoi aggiungere un pulsante con una CTA che indirizza l’utente al tuo sito. Per rendere interessante questo invito puoi inserire una frase come “Scopri i nostri prodotti”.

Tieni presente che è importante unire i diversi canali, l’email marketing si basa sul tuo blog o sito web. La newsletter è solo un’introduzione o un riepilogo di tutto ciò che possono trovare sul tuo sito web. Per questo motivo, è importante incoraggiare il tuo pubblico a visitarlo.

Ma prima di indirizzare gli utenti al tuo sito web, assicurati che sia ottimizzato. È necessario mantenere una periodicità durante il caricamento dei contenuti e fare buon uso della creazione di link. Questo ti aiuterà a mantenere le persone sulla tua pagina più a lungo. E non dimenticare di adattarlo a diversi dispositivi mobile: il design responsive è fondamentale.

Usa immagini di qualità ma non sovraccaricare il sito con troppe immagini. I video sono ottimi per attirare l’attenzione dei consumatori di oggi, quindi approfitta di questo formato. Ciò non significa che non lavorerai con i testi, li userai anche tu ma senza dilungarti: scrivi ciò che è giusto e necessario.

4.- Suscita curiosità

Dicono che, per natura, le persone vogliono saperne di più di quello che leggono in una newsletter. Questo ti dà l’opportunità di inserire una CTA che stimola quell’istinto curioso negli utenti.

Ad esempio, inserisci un pulsante che ti propone “Leggi di più …” o “Scopri di più”. Come puoi vedere, è un messaggio breve e diretto che motiva il pubblico a saperne di più. E dove troverai il contenuto più dettagliato? Niente di meno che sul tuo sito web: è un modo semplice per indirizzare il traffico in modo efficace.

5.- Contatta l’azienda

Dai la possibilità all’utente di contattarti. È essenziale se offri prodotti o servizi. Perché i potenziali clienti potrebbero avere domande sui costi, sui vantaggi o sulle spedizioni stesse, tra il resto.

L’idea è che tu possa rispondere a queste preoccupazioni immediatamente ed efficacemente. Per questo puoi anche utilizzare un invito all’azione nella tua newsletter, in cui inviti il cliente a contattarti.

Ricordati di evidenziare questa call in modo che l’utente possa trovarla facilmente. Il messaggio deve essere chiaro, ad esempio: “Contattaci per ulteriori informazioni” o “Contattaci”.

Crea la CTA perfetta per la newsletter

call to action para newsletter
Conosci già i modelli di call to action più efficaci per newsletter per aumentare il tuo traffico web. Ma è anche essenziale conoscere alcuni consigli per crearli. Questi sono alcuni dei più interessanti:

A.- Frase sorprendente e precisa

Tieni presente che la parola o la frase che usi è quella che dirà all’utente quale azione intraprendere. Per questo motivo è importante che pensi molto bene a quello che stai per scrivere.

Deve essere interessante, breve e preciso. Ad esempio: «Acquista ora», «Download gratuito», «Visita il nostro negozio»…, In questo modo, l’utente non esiterà a fare click sulla CTA.

B.- Colori che risaltano

Usa colori che si distinguono dal resto del contenuto. Secondo la psicologia del colore, il rosso, l’arancione e il giallo sono ideali per i pulsanti delle CTA.

Devi sceglierne uno che corrisponda alla tua newsletter, tutto deve essere visto in modo armonioso. Il fatto che risalti non significa che debba distrarre ma attrarre.

C.- Prenditi cura della posizione del CTA

confirmación de emails
Anche se può sembrare irrilevante, la verità è che anche il luogo in cui posizioni la CTA gioca un ruolo fondamentale. Nel caso delle newsletter, devi inserirla alla fine dell’informativa. A differenza delle landing page che di solito le usano all’inizio e le ripetono in tutta la pagina.

Come puoi vedere, non è così complicato, si tratta solo di seguire alcuni suggerimenti e iniziare a lavorare sui tuoi inviti all’azione. Sai che non dovresti pensare solo al messaggio, ma anche ai colori e alla posizione. Sono fattori chiave per la tua CTA per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato all’inizio.

Ora che hai tutte le informazioni di cui hai bisogno, devi solo dare libero sfogo alla tua immaginazione. Vedrai che sarà semplice e anche divertente, perché potrai dare un tocco che caratterizza il tuo brand. L’importante è che nelle tue newsletter sia sempre presente un potente invito all’azione.

Tutto sommato, la CTA è un elemento in più in una newsletter. Devi prendertene cura nello stesso modo in cui dovresti fare con il resto degli elementi. E, per questo, è essenziale disporre di una piattaforma di Email Marketing professionale come MDirector che semplifichi l’intero processo di creazione e invio di una newsletter.

Whitepaper Esclusivo
Come configurare SPF e DKIM
Configurati SPF e DKIM e fare campagne di email marketing funzionano meglio

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?