Come creare una grafica efficace per le tue newsletter?

Come creare una grafica efficace per le tue newsletter?

8 gennaio, 2018 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

grafica per newsletter

Come creare una newsletter in maniera che lasci tutti gli iscritti a bocca aperta. Dovrebbe essere uno degli obiettivi principali della tua strategia di email marketing.

Le newsletter sono strumenti con un potenziale incredibile quando vuoi mantenere una comunicazione fluida, diretta e personalizzata con il tuo target. Ma, oltre ai fattori basici come i contenuti, i subject, l’orario o la frequenza di invio, c’è un elemento che è determinante. Anche se in pochi si azzardano ad effettuare cambiamenti. Si tratta della grafica.

E forse uno dei motivi è perché si pensa che siano necessarie conoscenze avanzate a riguardo. Se è uno dei tuoi dilemmi, ora puoi dare sfogo alla creatività.

Attualmente, la maggior parte dei software di email marketing include template su cui lavorare. E il tutto perché questo aspetto ti risulti meno complicato. Quindi, non hai più scuse per imparare le basi della grafica di una newsletter.

Cosa c’è di meglio di un tocco di personalità per il tuo brand? L’importanza di sapere come gestire la grafica di una newsletter risiede nel potenziale dello strumento che utilizzi. Non dimenticarti che ti serve per comunicare in maniera costante con il tuo target.

Per questo, oltre a funzionare come biglietto da visita, la tua newsletter deve essere un elemento che ti differenzia dalla concorrenza. In alter parole, avere una brand image curata e riconoscibile dipende sempre da una buona grafica. E, come in tante altre situazioni, la prima impressione è quella che conta. E molto.

Come creare una newsletter e non fallire nell’intento

Non sai come fare? Segui questi 8 consigli e riuscirai a fare in modo che le tue newsletter si facciano notare. Anche dalla concorrenza.

1.- Scegli la piattaforma di email marketing che più si adatta alle tue esigenze

grafica per newsletter

La cosa migliore per qualsiasi strategia di email marketing è appoggiarsi a una piattaforma professionale. Hai bisogno che si tratti di uno strumento specializzato. E che disponga di tutte le funzionalità che ti servono per ottimizzare le tue campagne.

Per questo motivo, quando scegli il software ideale, devi assicurarti che abbia i seguenti requisiti:

  • Che segmenti il tuo database.
  • Che ti permetta di inserire campi personalizzati.
  • Deve permetterti di fare A/B test delle tue grafiche. È vitale.
  • La creazione di form è un aspetto essenziale.
  • Un altro dei fattori da ricordare è che deve permetterti di accedere a dati e statistiche in qualsiasi momento.

In questo senso, il software per invio massivo di email di MDirector dispone delle caratteristiche che ogni piattaforma professionale di email marketing deve includere.

2.- Ora che hai la piattaforma, segmenta i tuoi invii

grafica per newsletter

Per imparare come disegnare una newsletter potente devi sapere prima a chi è diretta. La chiave dell’email marketing è la sua capacità di personalizzazione. E, quindi, a seconda del segmento a cui ti dirigi, la grafica potrà variare.

Prima di attivarti con la grafica, devi conoscere le caratteristiche principali di un segmento concreto. Quali sono le sue necessità, le sue preoccupazioni, come navigano gli utenti su internet, perché si sono iscritti alla tua newsletter, ecc. questa è l’unico modo che hai per far pervenire ai tuoi utenti informazioni di valore.

3.- È il turno del formato. Plain text o HTML?

grafica per newsletter

In realtà non esiste un formato più efficace di un altro. Sia il plain text sia l’HTML hanno i propri vantaggi e punti deboli.

Per esempio, le mail in HTML sono più interessanti ma possono anche passare come spam. Anche se, in realtà arrivi a questo punto solo se salti le norme basiche che regolano la codifica. Il plain text pesa meno e ‘schiva’ meglio lo spam.

Il suo uso si basa esclusivamente sui browser che non permettono di mostrare immagini. Ovviamente, i brand che vogliono lavorare con questo formato, si differenziano dalla concorrenza.

4.- Definisci la tematica della tua newsletter

grafica per newsletter

Grazie alla tua piattaforma di email marketing hai scoperto quali sono i dettagli più tecnici. È il momento di gestire la grafica e di far lavorare la creatività.

Quale tema vuoi trattare? Per richiamare l’attenzione dei tuoi utenti, l’ideale è focalizzarti su un tema concreto, con una grafica coerente. Per esempio, immagina che la newsletter dell’esempio, oltre a parlare di ristoranti e piatti parlasse anche di scarpe. Avrebbe senso?

Devi mantenere una certa coerenza e chiarire quali sono i temi principali che affronterai. L’utente scannerizzerà il contenuto prima di leggerlo. E, quindi, devi attirarlo sin dalla prima occhiata con una tematica interessante.

5.- Personalizza la tua newsletter

grafica per newsletter

La personalizzazione è fondamentale in qualsiasi campagna di marketing digitale. Di fatto, grazie ad essa si ottengono i migliori risultati e campagne più potenti. Inoltre è l’ingrediente principale per umanizzare un brand e ottenere un avvicinamento dell’utente.

Guarda l’esempio. Non ti piacerebbe ricevere una newsletter in cui il brand ti proponesse una soluzione ad uno dei tuoi problemi? Dovresti considerare questo esempio nel momento in cui decidi di personalizzare i tuoi contenuti.

Inoltre, la personalizzazione copre aspetti come il saluto. Non è la stessa cosa cominciare una mail dicendo: “Gentile consumatore” o chiamando l’utente per nome. È un aspetto che genera fiducia.

6.- Crea una struttura da mantenere in tutte le tue grafiche

grafica per newsletter

Cosa che include un header, un corpo e un footer. Una delle chiavi relative a come disegnare una newsletter potente risiede nell’organizzazione. La tua newsletter deve rendere facile la lettura. E deve spingere l’utente a leggerla dal principio, fino ad arrivare alla conversione richiesta.

Per questo devi determinare una struttura chiara e mantenerla ad ogni invio. Cosa che non significa che tutte devono essere uguali. Semplicemente l’utente deve percepire che hai variato il contenuto.

A.- Header

In generale, l’header contiene il logo del brand. Devi rendere la tua newsletter riconoscibile dal primo momento. Solo così avrai più possibilità di mantenerti nel top of mind dei tuoi utenti.

Inoltre, devi curare molto le dimensioni dato che la maggior parte dei tuoi messaggi verranno aperti via mobile e l’importante è che l’utente non debba usare lo scroll per capire chi sta scrivendo.

B.- Corpo

Non dimenticarti che il formato delle mail plain text è molto semplice. E questo è il motivo per cui devi inserire contenuto utile e di valore. Ossia, deve esserci un ottimo titolo, un testo ben scritto e impattante. Se non è così, gli utenti non ti considereranno.

Una buona tattica per far risaltare il contenuto è utilizzare il grassetto. In questo modo, potrai rendere più evidenti le idee principali. E l’utente continuerà a leggere.

Fai anche molta attenzione alla lunghezza. Anche in questo caso “less is more“. Prova con paragrafi brevi. E soprattutto fai in modo che il contenuto sia totalmente leggibile.

Ossia, fai molta attenzione alla scelta dei colori e del font, in modo che non creino problemi nel momento in cui il contenuto verrà consumato.

C.- Footer

Il footer deve includere tutte le informazioni della tua azienda: indirizzo, email, telefono e social buttons affinché il contenuto venga condiviso.

Ma la cosa più importante quando decidi come strutturare una newsletter è che non devi mai dimenticare il link per la disiscrizione.

7.- Approfitta del potere dello storytelling, accompagnato da contenuti video

grafica per newsletter

Le storie sono l’elemento perfetto per fare in modo che gli utenti si interessino al tuo contenuto e vogliano saperne di più. Soprattutto se sono interessanti e se si tratta di storie reali. Ciò significa che devi fare in modo che l’utente percepisca immediatamente cosa gli stai raccontando. O, in altre parole, con il contenuto avrai modo di generare più engagement e fidelizzazione.

Come puoi sfruttare al meglio questa alternativa? Grazie a immagini e video. Non serve ribadire il potere dei contenuti visuali in qualsiasi strategia di digital marketing. E, per questo motivo, ti consigliamo di includere immagini o video in tutte le tue newsletter, visibili da ogni dispositivo e tramite tutti i sistemi operativi.

Più sono di qualità e più si adatteranno al relativo testo.

8.- Come creare una newsletter senza il feedback dei tuoi utenti?

grafica per newsletter

Non solo devi far capire ai tuoi utenti che la loro opinione è importante. Devi anche capire che senza la loro opinione non potrai migliorare.

Prima di lanciare la tua newsletter dovresti provare diversi dettagli tramite A/B test e scegliere le versioni in base ai risultati. Ma quando crei una nuova grafica e scegli nuovi elementi ti sarà più facile decidere se conosci in anticipo cosa preferiscono i tuoi utenti o cosa dovresti evitare.

Ovviamente ci sono sempre elementi che potrai personalizzare, ritoccare o includere. Ma, per creare una newsletter efficacie, ti consigliamo di utilizzare una piattaforma di email marketing professionale che ti garantisca che ogni elemento che includi sia di qualità e al posto giusto.

Vuoi cominciare a creare le tue newsletter con MDirector e ottenere i migliori risultati possibili? Registrati e sfrutta la migliore tecnologia nella creazione delle newsletter per la tua attività.

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?