Email marketing per migliorare il percorso del cliente: guida pratica con esempi

8 gennaio, 2020 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

In che modo i brand possono utilizzare l’email marketing per migliorare il percorso dei clienti alla scoperta della propria attività? L’emailing è una delle discipline più utilizzate dalle aziende. Ed è un canale che gli utenti accettano come spazio per l’interazione con i brand.

Infatti, secondo un rapporto di Adobe, il 58% degli intervistati preferisce l’e-mail come forma di contatto rispetto a altri canali come i social network.

Da qui il valore dell’utilizzo di una strategia di email marketing per migliorare il percorso del cliente. Perché quando si ottiene un utente si iscrive a una newsletter, le possibilità di vendita aumentano notevolmente. È un canale che facilita nel tempo una relazione prolungata con i clienti.

Una scommessa sicura per le aziende

Non sorprende che i brand si impegnino nell’e-mail marketing per migliorare il percorso del cliente, in quanto è una delle tecniche più redditizie. A differenza di altri strumenti, il costo è notevolmente inferiore. Soprattutto, se si tiene conto del fatto che i profitti ottenuti sono molto elevati. E, se lo esegui correttamente, non ci vorrà molto tempo per raggiungere i tuoi obiettivi.

Inoltre, è un’occasione d’oro per rafforzare la consapevolezza del tuo brand. Le tue e-mail andranno direttamente nella posta in arrivo di potenziali clienti. Qualcosa che puoi usare per creare un impatto sulla tua attività quotidiana.

La cosa interessante è che l’email marketing per migliorare il percorso del cliente può essere implementato in qualsiasi azienda. Una buona strategia personalizzata rende le persone più consapevoli delle offerte che intendi proporre. Pertanto, se il contenuto che offri è di qualità, i tuoi messaggi verranno letti perché appropriati.

Customer Journey, un viaggio per avvicinarsi al cliente

Customer journey è un termine anglosassone che si riferisce al processo attivo che un cliente compie quando effettua un acquisto. Cioè, le fasi che un acquirente attraversa: dal momento in cui rileva un bisogno e cerca di soddisfarlo fino al raggiungimento di una soluzione.

Per ottenere il massimo dall’e-mail marketing, devi essere in grado di comprendere perfettamente le diverse fasi del ciclo di vita del cliente.

Un modo per raggiungere questo obiettivo è quello di creare la mappa del percorso del cliente. È uno strumento di Design Thinking che faciliterà notevolmente la visione del viaggio dei tuoi clienti. Per creare una buona mappa di Customer Journey devi conoscere le diverse fasi che il cliente attraversa prima di essere un acquirente.

Le fasi principali del viaggio del cliente

Il numero di fasi di un Customer Journey è variabile. Queste sono le fasi più comuni da tenere a mente:

  • Primo contatto: come ti ha trovato?
  • Orientamento: come può valutare il tuo prodotto o servizio?
  • Interazione: qual è il suo obiettivo? Che cosa vuole?
  • Conservazione: cosa puoi fare per mantenere il cliente?
  • Espansione: cosa fai affinché il cliente parli con altri utenti del tuo brand?

Punti di contatto

In ciascuna delle fasi, il potenziale cliente prenderà una serie di decisioni. Ogni volta che il cliente entra in contatto con il tuo brand, dovrai analizzarne il comportamento. Quel momento si chiama “punto di contatto”.

Se il futuro consumatore avanza nel processo di acquisto, sarà perché la tua strategia di email marketing per migliorare il percorso del cliente sta diventando efficace. Ma non preoccuparti Il cliente può decidere di non continuare. In tal caso è importante studiare il motivo dell’abbandono per poi migliorare la tua strategia.

I diversi punti di contatto cambiano a seconda della fase in cui si trova la persona:

  • Nella prima fase, i più comuni sono motori di ricerca, newsletter, social network o e-mail.
  • Una volta entrati nella fase di acquisto, i punti del servizio clienti, le offerte, la pubblicità sono quelli in cui è possibile interagire con il brand.
  • Infine, una volta effettuato l’acquisto, il web, il servizio clienti o i resi sono i più frequenti.

Incontra il cliente per migliorare la strategia di email marketing

I miglioramenti che puoi ottenere facendo uso di questa disciplina sono davvero notevoli. Da un lato, ti aiuterà a conoscere il livello di soddisfazione del cliente per il prodotto che stai offrendo. In questo modo, puoi correggere gli aspetti negativi dell’esperienza del consumatore.

Inoltre, ti permetterà di rafforzare gli aspetti positivi per andare avanti. Non solo sarai in grado di avvicinarti al modo di agire del tuo cliente, ma puoi anche ottenere un’altra prospettiva del tuo prodotto. Cioè, scopri quali sono le caratteristiche che ti invitano a consumarlo. Combinando entrambe le conoscenze, creerai un rapporto più forte tra brand e cliente.

Email marketing per migliorare il percorso del cliente, un’opportunità d’oro

Ogni campagna deve essere adattata alla fase corrispondente nel processo di acquisto. Essere chiari su ciò di cui la persona ha bisogno, a seconda della fase in cui si trova, renderà ottimale l’email marketing per migliorare il percorso del cliente.

Quando i clienti conoscono il brand, devi fare una buona prima impressione. Una volta che sanno cosa offri loro, si creeranno un’immagine sulla tua azienda. Cogli l’occasione per offrire loro qualcosa a cui non possono resistere. Informali sui tuoi prodotti e sui vantaggi che ottengono quando li consumano.

1.- Scommetti su un racconto

Quando il tuo cliente ha identificato il suo bisogno e vuole risolverlo, entrerà in una fase di valutazione. Momento in cui cercherà le diverse alternative sul mercato. Molti brand giocano con l’invio di messaggi sotto forma di racconti. Ad esempio, la maggior parte delle aziende specializzate nel commercio online applica questa tecnica.

Di solito sono storie che riflettono situazioni con esigenze risolte grazie all’azienda. Un esempio: “Dato che uso i sedili con imbottitura extra sul lavoro, la mia schiena va molto meglio. Ora sono molto più produttivo!”. Messaggi di questo tipo aiuteranno a rafforzare il rapporto con gli utenti.

2.- Crea una buyer persona

Le persone spesso ripetono diversi schemi quando consumano. Quando ciò accade, è possibile raccogliere dati sul loro comportamento. Con informazioni ben organizzate, è possibile creare un profilo per ogni potenziale cliente. Una rappresentazione di ogni segmento del tuo pubblico, con il quale si sentiranno identificati. Questi rapporti saranno di grande valore per il miglioramento del tuo prodotto.

La cosa interessante è che puoi creare tutti i profili che desideri. In base alle caratteristiche di ciascun cliente, quelle dell’avatar varieranno. Puoi decidere il tono e lo stile con cui affrontarli. Ti aiuterà a sviluppare con successo la tua campagna di email marketing per migliorare il percorso del cliente.

3.- Fornire supporto online

Una volta che il tuo cliente è nel processo di ricerca, è tempo di aiutarlo a scegliere l’opzione migliore: il tuo brand. Puoi provare a inviare cataloghi con informazioni dettagliate sui tuoi prodotti. O guide su come usarli e su come possono trarne beneficio.

È inoltre possibile condividere statistiche pertinenti che riflettano dati reali per creare fiducia nel brand. Devi far sì che la persona percepisca che sei la migliore opzione tra i concorrenti. E, per questo, è necessario personalizzare i messaggi che si intende inviare. Il cliente vedrà che il brand conosce i suoi gusti e le sue esigenze.

4.- Offri una spedizione gratuita

Un altro buon momento per implementare la tua strategia di email marketing per migliorare il percorso del cliente è la fase decisionale. Il cliente ha preso la decisione di acquistare. Ora è il momento di decidere cosa sceglierà. Se il tuo prodotto non è quello scelto, c’è qualcosa che potresti dover riconsiderare.

Uno dei motivi principali per cui i consumatori abbandonano il processo di acquisto è il pagamento delle spese di spedizione extra. Una piccola spesa aggiuntiva che di solito appare prima di effettuare il pagamento finale. Sembra che ai consumatori non piaccia pagare più del prezzo segnalato all’inizio.

Pertanto, molti brand hanno scelto di scartare questa idea. La maggior parte di essi offre la spedizione gratuita l’acquisto dei propri prodotti.

5.- Proporre una prova gratuita

La fase decisionale è la tua opportunità migliore per coinvolgere il cliente. Ci sono aziende come Spotify o Adobe che sfruttano a fondo questa fase. Pianificano i messaggi nella loro strategia di email marketing in cui offrono prove gratuite. In questo modo, non costringono l’utente ad acquistare e consentono al cliente di conoscere il prodotto per acquistarlo in futuro. Nel frattempo, puoi continuare ad analizzare il comportamento del consumatore attraverso il modo in cui interagisce con il messaggio.

La fase difficile arriva dopo

Può essere una tendenza pensare che una volta acquistato il tuo prodotto l’utente sia un cliente soddisfatto. La realtà è che non è così facile come sembra. Una volta effettuato l’acquisto l’azienda deve continuare ad alimentare il rapporto con il cliente. Offrire valore aggiunto ai clienti li aiuta a continuare a consumare in futuro.

Con la tua strategia di email marketing devi essere chiaro riguardo ai tuoi obiettivi. Una delle missioni principali sono i click generali all’interno del contenuto inviato. Per questo, i messaggi inviati devono suscitare un interesse molto elevato. Utilizzando questo metodo, la quantità di messaggi aperti sarà molto maggiore.

È positivo volere che i clienti investano il più possibile nel proprio servizio. Tuttavia devi sapere come prenderti cura di loro. Conoscere l’impegno del cliente per il brand ti aiuterà a scoprire come dirigere i messaggi.

Ed è allora che avrai bisogno del supporto di uno strumento di email professionale come MDirector. Una piattaforma che garantisce che le tue e-mail vengano ricevute in tutte le fasi del percorso del cliente.

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?