Immagini APNG vs. GIF animate: quale funziona meglio nell'email?

Immagini APNG vs. GIF animate: quale funziona meglio nell’email marketing?

4 maggio, 2020 per Redacción
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Quando si parla di e-mail con contenuti dinamici, è interessante fare un confronto tra immagini APNG e GIF animate. La verità è che l’email marketing è ancora una delle strategie con il più alto ritorno sugli investimenti. Tuttavia, affinché una campagna di posta elettronica sia efficace, è fondamentale avere un impatto sugli utenti.

Ma non è sempre facile. Praticamente tutte le aziende utilizzano questo canale per comunicare con i propri clienti e ciò lo rende un canale abbastanza saturo. Gli utenti ricevono molte e-mail ogni giorno. E sebbene il tasso di apertura sia buono, tieni presente che la maggior parte finisce nella spazzatura.

Una buona opzione è quella di utilizzare contenuti dinamici o interattivi nelle campagne. È un modo per portare un altro punto di originalità e creatività nei tuoi invii per attirare l’attenzione degli utenti e suscitare la loro curiosità.

Ma come nel resto delle strategie, non si tratta solo di utilizzare questi contenuti senza criterio. Devi essere chiaro su ciò che vuoi ottenere e su come farlo. Devi notare questa pratica ha anche i suoi rischi tecnici. Pertanto, il suo utilizzo può essere un successo clamoroso o un fallimento clamoroso.

Comunque sia, una delle domande che dovrebbero essere valutate è quale formato di immagine che supporta le animazioni è meglio usare. Pertanto, conoscendo tutti i dettagli dell’APNG vs. le GIF animate puoi decidere quale si adatta meglio ai tuoi obiettivi.

Il formato GIF è il più utilizzato per le animazioni

GIF è l’acronimo di Graphics Interchange Format. Si tratta di un formato di immagine che consente la successione di fotogrammi per creare un’animazione senza suono che si ripete in un ciclo.

Le GIF sono in circolazione dal 1987 e oggi sono il formato più diffuso sul World Wide Web. Basta andare su qualsiasi social network per trovarle ovunque. Il loro utilizzo è molto comune nelle applicazioni di messaggistica istantanea.

Il successo è dovuto in parte al fatto che è un formato che consente il movimento rendendolo più dinamico delle immagini e che è molto più leggero del video. Riunisce quindi il meglio di entrambi i formati.

GIF è un formato che non mostra cedimenti. Tuttavia, oggi ci sono altre alternative al suo utilizzo. Quindi, è interessante conoscere le differenze tra immagini APNG e GIF animate.

Mozilla e la sua alternativa al GIF: APNG

APNG o Animated Portable Network Graphics è un’estensione del formato immagine PNG che aggiunge la possibilità di riprodurre immagini animate più o meno allo stesso modo di GIF.

Questo formato è stato sviluppato nel 2004 da Stuart Parmenter e Vladimir Vukicevic. Sebbene sia stato rifiutato nel 2007, Apple lo ha salvato nel 2016 e ha iniziato a usarlo per animare gli stickers delle sue applicazioni iMessage in iOS 10, che alla fine lo hanno reso popolare.

Oggi ci sono diverse applicazioni che offrono supporto. Ad esempio, Firefox, Chrome e Opera consentono già di lavorare con questo formato. Photoshop ha rilasciato “apnggasm“, un plug-in per la creazione di PNG animati che, in effetti, è praticamente l’unico strumento abbastanza potente per farlo.

Le immagini APNG vs. le GIF animate presentano differenze importanti. Tuttavia, entrambe le opzioni ti consentono di creare immagini dinamiche in grado di dare un ulteriore impulso alla creatività dei tuoi contenuti.

Vantaggi dell’inclusione di contenuti dinamici nelle campagne di email marketing

L’obiettivo di scegliere tra immagini APNG vs. GIF animate sta determinando quale dei due formati sarà più utile per aumentare le conversioni nelle campagne di email. Qualunque sia il vincitore, il contenuto dinamico nelle e-mail presenta una serie di vantaggi:

1.- Migliora la ritenzione visiva

Se le immagini in movimento hanno qualcosa, è la loro capacità di creare un maggiore impatto visivo e catturare l’attenzione degli utenti. Le immagini statiche sono già ampiamente diffuse nell’e-mail marketing. Ma dare più dinamismo ai contenuti aiuta a trattenere l’utente e a incoraggiarlo a leggere il contenuto.

Pertanto, questo tipo di contenuto fornisce valore oltre alla personalizzazione della posta normale. Offrire contenuti interessanti aumenterà sicuramente le conversioni.

2.- Crea un maggiore impatto emotivo

L’uso di immagini dinamiche nelle e-mail aiuta anche a generare una risposta emotiva nei lettori. Possono ispirare, motivare, generare ricordi negli utenti o modificare l’umore.

E non dobbiamo dimenticare che le emozioni svolgono un ruolo molto importante nelle decisioni della gente. Se sai come sfruttare questa risorsa, puoi spingere i tuoi clienti verso la conversione in modo sottile ed efficace.

3.- Aiuta a trasmettere messaggi e concetti complessi

Quando si tratta di trasmettere idee troppo complesse per essere riassunte in un’immagine statica, i formati che consentono il movimento sono estremamente utili. Ad esempio, è comune trovare infografiche in questi tipi di formati che aiutano a migliorare la comprensione di determinati processi.

4.- Si riproducono automaticamente

Un altro vantaggio è che sono formati riprodotti automaticamente. Pertanto, le probabilità di catturare l’attenzione dei lettori sono al 100%. Anche su dispositivi mobile la riproduzione è immediata.

Il video che richiede l’intervento dell’utente per poter essere riprodotto. Inoltre, a seconda della potenza della connessione Wi-Fi o della rete, l’avvio potrebbe richiedere alcuni minuti. È certamente qualcosa che danneggerà la fidelizzazione degli utenti con i contenuti, invogliando l’utente ad andarsene.

5.- Diventano facilmente virali

Le immagini dinamiche in formato GIF o APNG hanno fino al 40% in più di probabilità di diventare virali. In realtà sono il tipo di contenuto più condiviso insieme al video. Ad esempio brand come Lego, Fox o NASA hanno canali su Giphy.

Se vuoi che le tue e-mail con immagini animate diventino virali, non dimenticare di includere le opzioni in modo che i tuoi utenti possano condividerle sui loro social network. Aumenterai la portata delle tue campagne e otterrai un numero maggiore di potenziali clienti.

Immagini APNG vs. Gif animate

Nella lotta tra immagini APNG vs. GIF animate una cosa che si può dire è che APNG è una potente alternativa a GIF. In effetti, APNG è un formato tecnicamente superiore. Mentre GIF consente una profondità di 8 bit limitata a 256 colori, APNG ha una profondità di colore di 24 bit e può riprodurre più di 16 milioni di colori.

Ovviamente, la dimensione di APNG è generalmente più grande della GIF. Chiaramente una qualità migliore dell’immagine è collegata a un peso maggiore del file. Tuttavia, data la sua qualità, si può dire che il peso non è un fattore determinante nella scelta di un formato o di un altro. In effetti, APNG ha dimostrato di avere una compressione migliore rispetto a GIF.

Un altro fattore che conferisce superiorità tecnica ad APNG è la sua capacità di resistere alla trasparenza. E non solo totale, ma anche parziale, lavorando con i livelli e migliorando l’integrazione nel web design. Da parte loro le GIF sono molto semplici e spesso generano bordi sgradevoli sulle immagini.

Tuttavia, uno dei vantaggi di GIF su APNG è che si tratta di un formato con un supporto migliore nei browser. In realtà, è supportato da tutti e questo lo rende il formato più utilizzato su Internet. Sebbene APNG sia già autorizzato in diversi browser (in alcuni con l’aiuto di estensioni) Internet Explorer e Edge non supportano questo tipo di immagini animate.

In sintesi, i vantaggi di Animated Portable Network Graphics rispetto al formato GIF sono numerosi. Le tue animazioni sono di migliore qualità con una compressione più efficace. L’unico motivo per cui non è così diffuso è dovuto alla mancanza di supporto nei browser, nei social network e nelle applicazioni di messaggistica istantanea.

Possibili problemi con le email con contenuto dinamico

È chiaro che, indipendentemente dal fatto che tu scelga tra immagini APNG o GIF animate, i vantaggi dell’utilizzo di immagini in movimento nelle e-mail consentono di creare un impatto maggiore sui destinatari e aumentare i tassi di conversione.

Tuttavia, questa pratica non è priva di inconvenienti. C’è una cosa che dovresti considerare molto bene prima di lanciarti nell’implementazione di questa strategia: la compatibilità dei client di posta.

Può capitare spesso che la visualizzazione di questo tipo di immagini non sia possibile in tutti i client di posta. Ciò può avere conseguenze molto negative per l’immagine del tuo brand e anche per la reputazione del tuo dominio se i destinatari iniziano a contrassegnare le tue e-mail come spam perché non possono visualizzare il contenuto.

Pertanto, la cosa più intelligente da fare quando si fa campagna con contenuti dinamici è sempre effettuare invii di prova controllando attraverso diversi client di posta. Ciò impedirà alle tue e-mail di raggiungere i tuoi clienti senza che possano visionare i tuoi contenuti, danneggiando l’intera strategia.

Ottieni il massimo dalla tua strategia di e-mail con contenuti dinamici usando una piattaforma di e-mail marketing professionale come MDirector. Sarai in grado di migliorare i tuoi risultati con contenuti unici e interessanti.

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?