Pro e contro dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale nell’email marketing

11 Settembre, 2019 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

L’intelligenza artificiale nell’email marketing è perfetta per immediatezza e precisione. L’intelligenza artificiale (AI) sta trasformando la società in generale. Molte attività si stanno concentrando sul panico scatenato pensando che l’IA sostituirà il lavoro di molte persone. Ma in realtà, la sua applicazione va molto oltre. Tanto che viene applicata come parte di molte strategie di marketing digitale.

Invece di sostituire il lavoro e le interazioni umane, l’IA è più comunemente usata per migliorare, affinare e accelerare i compiti. E si può applicare in infiniti modi quando si tratta di attività quotidiane come campagne di email marketing.

Col senno di poi, il marketing, e in particolare il content marketing, è sempre stata l’area ideale per applicare l’IA. L’obiettivo delle campagne di email marketing è diffondere un messaggio persuasivo a diversi utenti.

Esiste un’intelligenza artificiale nell’email marketing?

Man mano che le persone diventano più esigenti quando si tratta di interagire con le aziende, è logico che i supporti di intelligenza artificiale si uniscano all’obiettivo di offrire la migliore l’esperienza dell’utente. Inoltre, tieni presente che le campagne di email marketing tendono ad essere più personalizzate. Pertanto, non dovrebbe sorprendere che l’AI sia presente in questo settore.

Finora il sistema è tutt’altro che perfetto. In effetti, per molti, l’intelligenza artificiale non può replicare l’attenzione all’utente che una persona può offrire. Sembra che il calore e l’autenticità di un servizio clienti e una comunicazione coerente debbano essere gestiti dagli esseri umani.

Tuttavia, vi è un netto aumento dell’uso dell’intelligenza artificiale nell’email marketing. Pertanto, è necessario analizzare se vale la pena investire tempo e denaro nell’intelligenza artificiale per migliorare le campagne di marketing.

4 vantaggi dell’utilizzo dell’intelligenza artificiale nell’email marketing

Sebbene ci siano ancora persone un po’riluttanti, l’IA fa già parte della società di oggi. Sfruttare alcuni benefici dell’intelligenza artificiale potrebbe influire positivamente sui tuoi sforzi di marketing digitale. Oltre a migliorare i risultati delle tue campagne di email. Questi sono 4 dei vantaggi che puoi ottenere applicando l’intelligenza artificiale nell’email marketing.

1.- Possibilità di personalizzazione

Gli utenti di oggi cercano di avere un’esperienza personalizzata durante l’interazione con un brand. Ciò si riflette nel comportamento dell’utente quando riceve informazioni via e-mail. O, più chiaramente, quando si effettuano acquisti online.

Ricorda il successo degli algoritmi Amazon o Netflix. Ciò che offrono sono articoli o contenuti al 100% in base ai gusti e agli interessi dell’utente. L’intelligenza artificiale nell’e-mail marketing può trarre vantaggio da questo aspetto.

Con l’AI sarai in grado di memorizzare le interazioni precedenti e ricordare come un utente ha reagito a determinati contenuti. Tutto allo scopo di affinare e adattare la comunicazione con gli utenti del tuo database. Che ha sempre come obiettivo principale mostrare un tipo di contenuto basato sull’offrire la migliore esperienza dell’utente possibile.

2.- Superamento del filtro antispam

I messaggi in una campagna di email marketing devono superare i filtri anti spam. Tutti gli utenti sono consapevoli di quanto possano essere fastidiose le email indesiderate.

La maggior parte delle piattaforme di e-mail professionali dispongono di strumenti che ti aiutano a evitare lo spam per i tuoi utenti.

L’intelligenza artificiale può aiutare a prevenire lo spam perché gli algoritmi e la memoria digitale coinvolti ti daranno la possibilità di indirizzare i tuoi contenuti in modo che non ci siano problemi con i filtri antispam.

3.- Risparmierai sui costi

Inutile dire che l’intelligenza artificiale consente di risparmiare denaro in diversi modi. Avere il proprio assistente digitale che gestisce in modo intelligente gran parte del lavoro ha chiari vantaggi. Ma l’IA può anche finire per far crescere il ROI delle tue campagne in generale.

Inoltre, l’applicazione dell’IA ti permette di risparmiare molto tempo nell’organizzazione degli elenchi di contatti di marketing. Oltre a stabilire le priorità per attività specifiche. Il tempo è denaro e le ore che risparmierai applicando l’intelligenza artificiale nell’e-mail marketing possono generare una differenza finanziaria significativa nel costo delle tue campagne digitali.

4.- Facilita l’ottimizzazione della campagna

L’intelligenza artificiale aiuta a comprendere meglio il comportamento degli utenti. Inoltre, consente di prendere decisioni basate su questi comportamenti. Ad esempio, l’IA può aiutare a creare segmenti di utenti in base a interessi e bisogni specifici.

Inoltre, puoi ottenere i dati che ti permetteranno di continuare le tue campagne. Grazie all’intelligenza artificiale nell’e-mail marketing, i dati vengono ottenuti quasi in tempo reale. Ciò ti consente di indirizzare le tue campagne di email in modo più efficiente.

Gli svantaggi dell’applicazione dell’intelligenza artificiale nell’email marketing

Sebbene abbia chiari vantaggi, l’intelligenza artificiale nell’e-mail marketing può avere un impatto negativo sulla tua campagna. E quei punti negativi possono generare svantaggi. Come tutte le nuove tecnologie non mature, presenta degli svantaggi. Questi sono i principali:

1.- Gli algoritmi non sono affidabili al 100%

Sembra che l’ascesa delle macchine abbia bisogno di qualche aggiustamento prima che vengano ufficialmente inserite nella società. Gli algoritmi utilizzati dall’intelligenza artificiale nelle campagne di email marketing possono essere di grande aiuto, ma non possono essere considerati affidabili al 100%.

A meno che non presti molta attenzione, errori dell’algoritmo possono sorgere senza che tu te ne accorga, il che può finire per farti sprecare una grande quantità di tempo e denaro. Inoltre, è probabile che abbia un effetto negativo su come si sentono i tuoi utenti riguardo alla campagna di email marketing che hai appena lanciato.

2.- Mancanza di tocco umano

Questo è senza dubbio uno dei punti principali che devono essere presi in considerazione da chiunque stia pensando di includere l’intelligenza artificiale nell’email marketing. Spesso l’IA fa un ottimo lavoro imitando le interazioni umane e i modelli di comunicazione. Ma l’IA ha ancora molta strada da fare prima che diventi davvero convincente.

Inoltre, il tipo di problemi che probabilmente compaiono durante la tua campagna sono quelli legati all’essere umano. Ad esempio, intuizione, flessibilità, immaginazione o agilità. Finora si è visto che l’intelligenza artificiale non ha successo nel dimostrare tali abilità.

La capacità di adattamento, di usare l’ingegno, l’abilità e l’immaginazione sono fondamentali per il successo di qualsiasi campagna di marketing digitale. Forse un giorno potrai arrivaarci con l’IA. Ma, per ora, l’intelligenza artificiale non ha quelle qualità umane che fanno emergere una campagna di email marketing.

3.- A volte sono troppo veloci

A volte, l’IA può essere vittima dei propri successi. Questo è il caso di alcune campagne di e-mail marketing realizzate attraverso l’intelligenza artificiale. Tendono ad essere troppo veloci e facili.

Attivano risposte e risultati a una velocità che alcuni destinatari potrebbero trovare spiacevoli. Ad esempio, quando un utente visita un sito Web ma non effettua alcun acquisto, se riceve un’email che chiede “hai dimenticato qualcosa?”, potrebbe sembrare troppo diretto. Le persone hanno bisogno di tempo per elaborare. E a volte l’AI non dà quel tempo necessario.

4.- Ai clienti piace ancora sentire di avere una connessione personale con il brand

Mentre gli utenti possono richiedere una maggiore personalizzazione, maggiore velocità e maggiore precisione, nessuno di questi fattori, finora, è diventato più importante della necessità di una connessione con il brand. Un’interazione personale, umana e calorosa.

In un mondo sempre più digitalizzato, le interazioni umane e le campagne di email marketing guidate dall’uomo sono sempre più apprezzate.

Pensaci in termini di servizio clienti in un negozio. Preferisci un robot assistente molto veloce che ti offra soluzioni immediate o una persona che ti consigli su quale tipo di camicia ti si addice meglio? Entrambe le opzioni hanno pro e contro, ma la maggior parte degli utenti preferisce la seconda.

Il tocco umano rispetto all’efficienza dell’intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale nell’e-mail marketing, in breve, ha i suoi vantaggi e svantaggi. In molti modi, sta aprendo nuovi orizzonti per gli specialisti del marketing digitale. Tuttavia, ha ancora molto valore nell’interazione con una persona reale.

E c’è un valore indiscutibile nel calore e nell’autenticità del tocco umano. Questo è ciò che ostacolerà l’applicazione dell’intelligenza artificiale nel suo pieno sviluppo.

La chiave è, quindi, combinare l’IA con l’email marketing per ottenere i migliori risultati di entrambe le pratiche. Ciò che è chiaro è che l’email marketing è un potente strumento di marketing digitale.

Utilizza il software di email marketing di MDirector per creare la tua strategia. Ti consentirà di automatizzare determinati processi per semplificare la progettazione della tua campagna. E sarai in grado di effettuare un migliore controllo di tutti gli aspetti importanti.

Whitepaper Esclusivo
Come configurare SPF e DKIM
Configurati SPF e DKIM e fare campagne di email marketing funzionano meglio

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?