Tendenze di email marketing nel 2019 - MDirector.com

Tendenze di email marketing nel 2019

12 giugno, 2019 per NewsMDirector

Il mondo digitale si aggiorna continuamente. Man mano che si raccolgono dati e informazioni nei diversi settori, i piani marketing evolvono e si modificano. Questi cambiamenti si vedono anche nelle tendenze di email marketing nel 2019.

Secondo alcuni dati, approssimativamente 2.8 bilioni di persone nel mondo usano la mail come strumento di comunicazione digitale efficace. Con la popolarità della mail non sorprende sapere che ha il ROI più alto tra gli strumenti di marketing attuali.

L’email marketing generalmente ha un ROI potenziale del 4400%. Ogni dollaro investito genera una rendita media di 44 dollari. Quest’anno il panorama di email marketing si sta focalizzando sulla personalizzazione e sulla qualità rispetto alla quantità, come sulla gestione della fidelizzazione del cliente.

Molte tendenze e sviluppi emozionanti sono arrivati al mondo del marketing via mail nel 2018 ma preparati a nuove tendenze per il secondo semestre del 2019.

9 delle principali tendenze di email marketing nel 2019

All’inizio dell’anno solitamente si determina il budget diretto alle attività di marketing. È il momento di determinare quando e come gestire le strategie di email marketing.

Gli specialisti di marketing devono approfittare delle nuove tecnologie per poter gestire l’email marketing un passo oltre. Le strategie di emailing saranno sempre più personalizzate e interattive. E come risultato saranno più efficaci. Sono queste le tendenze dell’email marketing per il secondo semestre del 2019:

1 – La personalizzazione proporrà il contenuto perfetto ai clienti adeguati

Il contenuto di marketing via mail deve essere sempre più personalizzato in funzione del comportamento dei clienti. Si deve dirigere il contenuto della mail in funzione di diversi dati ottenuti dallo storico e dalle preferenze degli utenti.

Usare i dati in maniera deliberata ti permetterà di avere successo. Se non l’hai ancora fatto, devi dare priorità alla raccolta e all’uso dei dati per la personalizzazione del contenuto. Come specialista devi implementare tra le tue strategie, l’analisi del comportamento dell’utente.

La personalizzazione non cerca solo di conoscere il tuo pubblico per nome o di gestire una grafica speciale per ogni segmento. Si tratta di offrire soluzioni inattese e di fare in modo che gli utenti si sentano come se tu li conoscessi da sempre.

Quando raggiungi la tua audience, usa l’informazione dell’ubicazione, lo storico degli acquisti o qualsiasi altro dato che può darti un’idea delle prossime azioni. Come nell’esempio dell’immagine, se un utente compra sempre lo stesso prodotto, in questo caso i colori, quando c’è un’offerta relativa a questo prodotto, inviagli una mail.

2 – L’imbuto di conversione non è più lineare

Gli avanzamenti della tecnologia hanno dato luogo a nuovi strumenti di marketing, cambiando per sempre il viaggio dell’utente. Prima si pensava che i prospect attraversassero l’imbuto di conversione tipico. Cominciano nella parte superiore dove scoprono il prodotto o il servizio o se ne vanno e poi si muovono verso la parte inferiore dove chiudono la trattativa.

Al giorno d’oggi la tecnologia ha creato diversi punti di contatto cosa che permette di riunire clienti potenziali in qualsiasi punto del viaggio dell’utente. Le tendenze dell’email marketing nel 2019 segnalano che la mail sarà ancora uno strumento eccellente per spingere i clienti potenziali attraverso le tappe di questo processo.

3 – Gestisci tecniche di nurturing

Ora che i clienti possono entrare in qualsiasi parte dell’imbuto di conversione senza percorrere determinati viaggi, è essenziale nutrirli. Per molto tempo si è dimostrato che il marketing aggressivo via mail non aiuta. Di fatto comincerà ad essere fastidioso ed è probabile che le tue mail siano ignorate.

I clienti potenziali possono allontanarsi dal brand se usi tecniche non adeguate. Trova un equilibrio tra l’informare e spingere l’utente verso le tappe del percorso di acquisto. Al posto delle vendite dirette basati sull’invio di contenuto utile. Nel 2019 il marketing via mail deve essere uno strumento per spingere i clienti potenziali a mantenere una relazione solida.

4 – La crescita del valore di acquisto attraverso il mobile

Storicamente il valore medio di acquisto attuale via mobile si effettuava attraverso il desktop. Soprattutto per la comodità e sicurezza di questi dispositivi. Prima era meno probabile che i consumatori acquistassero tramite mobile, soprattutto articoli cari.

Nel 2019 le differenze si ridurranno. La crescita degli acquisti mobile continua e sono sempre più gli utenti che comprano articoli cari attraverso il mobile, come i voli aerei.

Tra le tendenze di email marketing del 2019 c’è questo cambio di mentalità. Il prossimo anno sarà ancora più comune trovare ordini tramite mobile man mano che l’esperienza migliora.

Per approfittare di questa tendenza i brand dovranno guadagnarsi la fiducia degli utenti offrendo contenuto dettagliato del prodotto. Per esempio con una grafica che sia al 100% mobile. Con più immagini e video o testi più grandi.

5 – Un continuo aumento del contenuto interattivo

Dove le tendenze del passato includevano l’invio di promozioni e messaggi orientati alle vendite piene di grafica, quest’anno gli specialisti di marketing opteranno per i messaggi di testo senza formato e le mail interattive.

Come nel 2018 il contenuto interattivo aumenterà. Le mail che contengono giochi, prove, caroselli di immagini o GIFs divertenti offrono una migliore esperienza all’utente. Gli utenti interagiscono con il brand senza abbandonare la mail. Più brand permetteranno agli utenti di partecipare nelle mail in un nuovo modo, più legami si stabiliranno. Chiaramente gli utenti saranno più inclini ad acquistare.

L’uso del contenuto interattivo può aiutare a spingere le vendite o intrattenere. I giochi sono un modo eccellente per fare in modo che gli utenti aprano le mail. La capacità di interazione fa sì che il processo di acquisto sia sempre migliore. E farà crescere le vendite del brand.

6 – Qualità rispetto alla quantità

La capacità di deliverability si è trasformata in una preoccupazione seria per gli specialisti di marketing. Data la pessima gestione dei dati, le mail possono arrivare alla cartella spam e il tuo lavoro sarà inutile.

Per accedere alla posta in entrata e massimizzare le entrate delle campagne di marketing via mail, i professionisti di marketing devono assicurarsi di inviare contenuto rilevante agli utenti. E contenuti di alta qualità. Al posto di basarsi sulla quantità bisogna focalizzarsi sulla qualità. Ciò significa che le tendenze di email marketing nel 2019 riguardano anche la segmentazione.

Anche se il contenuto interattivo offre valore e migliora i legami con l’audience, l’uso dello storytelling è efficace per attirare l’attenzione degli spettatori e influire sui loro comportamenti.

Lo storytelling è parte di una buona strategia di personalizzazione. Le storie possono massimizzare il potenziale del ROI. Il potere della narrazione è noto da anni ma ora ha più valore che mai.

7 – I programmi di fidelizzazione si amplieranno raccogliendo i dati dei clienti

Molti venditori adottano già programmi di fidelizzazione e nel 2019 questi programmi saranno ancora più sofisticati. I professionisti di marketing utilizzeranno programmi di fidelizzazione per raccogliere dati dei clienti e capire meglio il comportamento dell’audience per arrivare a una migliore personalizzazione e acquisire nuovi clienti con le stesse caratteristiche.

I brand possono tracciare il comportamento dei clienti più fedeli (per esempio quelli che rispondono frequentemente alle mail) e capire meglio le loro necessità. A che ora e in che giorno vogliono ricevere le mail? Che tipo di prodotti guardano e comprano? Che promozioni funzionano meglio per loro?

Poi si possono usare questi dati per utenti con comportamenti similari. Molti brand stanno già approfittando della fidelizzazione come incentivo per ricevere dati dei clienti. Questa combinazione porterà maggiore partecipazione e più entrate.

Mentre molti in passato affermavano che la mail era morta e pronta per essere sostituita da nuovi canali, oggi non si sono visti ancora successori adeguati.

Non c’è comunicazione più efficace della mail. Per questo le tendenze dell’email marketing del 2019 prevedono ancora il suo sviluppo.

Nel 2019 considera tattiche come l’intelligenza artificiale per la personalizzazione, il contenuto interattivo o programmi di fidelizzazione ottimizzati. Utilizza un buon software di invio mail come MDirector. Ti permetterà di creare le migliori campagne per il 2019.

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?