Come influisce la velocità di caricamento in una landing page

18 marzo, 2019 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

La velocità di caricamento di un sito web o una landing page è uno dei punti più importanti per i visitatori e i programmatori incaricati di creare i siti. Il tempo di caricamento di una landing page può essere una condizione sufficiente affinché un utente decida di fermarsi sulla pagina o abbandonarla.

Man mano che la velocità di connessione internet è migliorata, la pazienza degli utenti si è ridotta. Lo stile di vita accelerato della società attuale riflette l’importanza dell’immediatezza.

Per questo, questo fattore deve essere essenziale, prioritario e indimenticabile nella pianificazione della strategia digital di un’azienda. La velocità di caricamento deve essere sempre considerata ed è la punta di diamante della proposta di digital marketing.

Così, se un’azienda non prende in considerazione questo aspetto, commette un grave errore che, alla lunga potrebbe portare perdite economiche, l’obbligo di ripianificare la strategia.

Per questo è importante fissare una strategia base per affrontare questo aspetto, prendere in considerazione i punti che possono influire sulla velocità di caricamento e prendere misure affinché il tempo di attesa si riduca al massimo. Il tuo sito è il tuo biglietto da visita, le tue landings sono l’immagine che offri al mondo, quindi, curala e verifica la velocità di caricamento.

1.- Cosa rallenta la velocità di caricamento di una landing?

Possono esserci diversi motivi che hanno a che fare con il tempo di caricamento in una landing page. Questi sono alcuni dei fattori che rendono la tua pagina più lenta.

 

 

  • Un hosting errato: un hosting che non ti permette di ospitare correttamente il tuo sito può essere il punto di partenza che rallenta il caricamento delle tue landing page. Con un hosting garantito il tuo sito funzionerà meglio.
  • Una base pulita: creando il tuo sito puoi aver utilizzato un template. In molti casi i template esistenti sui siti web sono pieni di codice e inutili per i tuoi obiettivi. Per questo è meglio optare per una base pulita senza codice superfluo.
  • Plugins di WordPress: la maggior parte dei siti attualmente funziona usando il servizio web di WordPress. È per questo motivo che sono sempre di più i plugins che si mettono a disposizione degli utenti del sito per migliorare la velocità di caricamento. Uno dei più utilizzati è W3 Total Cache.
  • Plugins adeguati: come si sceglie un plugin per la cache su WordPress è imprescindibile per migliorare il tempo di caricamento. L’abbondanza di plugins installati può rallentare la velocità di caricamento del tuo sito. Scegli i plugins essenziali, che ti servono per lavorare e scarta quelli estetici e che non hanno motivo di esserci.
  • Peso delle immagini: il principale motivo di caricamento lento di un sito è il peso delle immagini. Scegli il formato migliore ma anche il minor peso. Il formato PNG si adatta alle trasparenze ma non va bene se si vuole ridurre il peso di caricamento.

2.- Aspetti che influiscono sulla velocità di caricamento di una landing page

Il tempo di caricamento di una landing page è un aspetto fondamentale e per questo la sua influenza può riguardare più aspetti delle landings. Questi sono alcuni degli aspetti su cui può influire il tempo di caricamento di una landing page:

2.1.- Tasso di conversione

 

 

Una parte importantissima delle landing pages è il tasso di conversione. Il numero di utenti che entrano e cliccano dove previsto sono l’obiettivo principale di queste pagine.

La conversione più dipendere da più azioni e le principali sono la registrazione a un servizio, la creazione di un profilo, la compilazione di un form o l’acquisto di un prodotto o servizio. Affinché questo obiettivo venga raggiunto, devono esistere elementi che guidino l’utente fino al pulsante della call to action. Gli elementi più utilizzati per guidare l’utente sono le call to action e gli elementi visuali (foto o video) creati ad hoc per convincere.

Nel caso delle conversioni, una velocità di caricamento nelle landings più lenta del solito può supporre un incremento importante nelle possibilità di abbandono della pagina e conseguente perdita della conversione.

Esistono diversi studi che segnalano la percentuale di conversioni perdute per un ritardo nel caricamento della pagina. Secondo Kissmetrics, un secondo di ritardo nel tempo di caricamento può portare il 7% di conversioni perse. Questo dato aumenta se riguarda landing pages per mobile e secondo quanto stima Sistrix, se il caricamento di una pagina mobile è più rapida di un secondo la conversione cresce del 27%.

2.2.- Mobile

 

 

Data l’importanza della navigazione mobile, bisogna considerare la velocità di caricamento su questi dispositivi. Al giorno d’oggi le visite provengono da utenti che navigano via mobile e devi adattarti alle loro necessità.

In generale gli utenti che navigano da mobile preferiscono una navigazione più agile, rapida senza aspettare che le immagini o i testi si caricano del tutto. Se gli utenti mobile navigano in questo modo in cui difficilmente possono aspettare il caricamento, immaginati il vantaggio dell’avere pagine e landing con caricamento rapido, dove in poco tempo viene visualizzato il messaggio completo.

L’importanza è tale che Google ha lanciato Accelerate Mobile Pages (AMP), un progetto che offre un codice HTML ottimizzato e ridotto per dispositivi mobile. Con questo codice si cerca di ridurre il tempo di caricamento, offrendo il contenuto in maniera istantanea.

2.3.- SEO

 

 

La SEO, il posizionamento sui motori come Google è uno degli aspetti a cui danno importanza i grafici delle landing pages. Google considera il tempo di caricamento della pagina quando posiziona il tuo contenuto oltre a molti altri fattori.

In realtà non è uno dei fattori più importanti per il posizionamento del contenuto ma è un fattore che aiuta. Considerare questo fattore ti permetter di posizionare meglio il tuo contenuto migliorando le visite, il traffico e le conversioni.

2.4.- ROI

 

 

Il ROI è un altro dei fattori essenziali quando lanci un sito o una landing. Un ROI positivo e elevato indica che il tuo progetto ha successo e genera benefici. La sigla significa Ritorno dell’Investimento, giustificherà o no l’investimento nella campagna, il lancio sul sito, ecc.

Aziende come Amazon o Google danno valore alla velocità di caricamento dei loro contenuti dato che stimano che ogni secondo di ritardo della tua landing le entrate si riducono. Per esempio nel caso di Amazon, quando lapagina web richiede un tempo di 100 millisecondi più lungo del solito, puoi perdere l’1% delle entrate totali.

L’ottimizzazione delle landing pages è imprescindibile per ottenere una velocità di caricamento rapida. Per garantire questo è necessario disporre di un generatore di landings come Landing Optimizer di MDirector che ti aiuterà a risolvere questi problemi e ottenere un tempo di caricamento perfetto.

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?