10 esempi per creare il miglior form per la generazione di leads

10 esempi per creare il miglior form per la generazione di leads

8 novembre, 2017 per NewsMDirector

10 esempi per creare il miglior form per la generazione di leads

La tua landing page è pronta, ma ti manca il form perfetto. Sicuramente ti sarai già trovato in questa situazione. Non sai come scegliere il form. Non sai come disegnarlo. Non sai cosa fare.

Per aiutarti in questa attività, ti mostriamo 10 esempi di form per la generazione di leads che possono aiutarti ad attirare più clienti.

1.-MDirector

creare form per la generazione di leads

Il segreto di una landing page per la generazione di leads è creare un form facile da comprendere. La facilità di comprensione del form sta nel fornire la minima informazione necessaria e fare in modo che i clienti capiscano cosa stai chiedendo.

Nell’esempio segnalato di MDirector il form è formato da 10 campi, tutti facili da comprendere a prima vista. Si tratta di una landing page facile da comprendere dove le informazioni richieste in ogni campo sono sufficientemente chiare.

La landing page di MDirector approfitta dello spazio libero per fornire informazioni extra riguardo al prodotto ma non riguardo al form. L’informazione serve a convincere il cliente a provare il prodotto e non per aiutarlo a compilare il form.

2.-Atresplayer 

creare form per la generazione di leads

L’esempio di Atresplayer è ideale per spiegare un’altra modalità di creare un form per la generazione di leads. In questo tipo di form sono inclusi i vantaggi che si ottengono nel compilare il form, in questo caso, di registrazione.

Questo tipo di variante è quasi più importante l’informazione extra inserita rispetto alle informazioni del form stesso. Si tratta di rendere più rilevante il tuo form mediante dati o elementi esterni.

Atresplayer, essendo un servizio audiovisivo, approfitta del potenziale delle immagini per fornire dettagli riguardo al suo servizio e attrarre nuovi clienti. La landing page diventa il principale elemento per far completare l’azione richiesta.

3.-ISDI 

creare form per la generazione di leads

L’esempio del form di ISDI è un classico, con un design interessante. In questi casi a volte è presente un errore importante, ossia l’utilizzo di immagini troppo vistose che distolgono l’attenzione del cliente. Se il cliente sta completando il form e si lascia distrarre dalle foto, magari non porterà a termine l’operazione. L’esempio di ISDI è giustamente il contrario dato che lo sfondo si mimetizza alla perfezione con il form e con gli altri elementi della landing page.

In questi casi è meglio optare per un design più interessante del form piuttosto che promuovere lo sfondo. L’attenzione deve concentrarsi sull’elemento centrale, ossia il form. Ogni informazione aggiuntiva sarà controproducente.

4.-Antevenio

creare form per la generazione di leads

Un’altra tipologia di form per la generazione di lead è quella che Antevenio utilizza nel suo sito. Si tratta di un tipo di form che compare il forma di pop up durante la navigazione dell’utente. Si tratta di un form molto corto, con uno o due campi e dove viene richiesta la mail dell’utente.

L’esempio del form di Antevenio è chiaro. Un form con un campo in cui si richiede l’indirizzo mail del cliente per informarlo riguardo alle novità del brand attraverso una newsletter.

Dato che i pop up sono elementi invasivi, che appaiono quando il cliente meno se lo aspetta, il form deve essere il più gradevole possibile. In questo caso, essendo un form molto breve, di appena un campo, il cliente non subirà alcuna pressione. Quando si crea un form per la generazione di lead bisogna compensare in qualche modo gli elementi e le reazioni dei clienti perché funzioni a dovere.

5.-Sportium

creare form per la generazione di leads

Al lato opposto c’è l’esempio di Sportium. Il sito di scommesse sportive dispone di un form che è tutto fuorché breve.

Il form occupa tutto lo schermo, risultando poco attraente e noioso. I 21 campi di cui è composto lo rendono pesante per l’utente. Di solito un utente che mostra un interesse moderato per il prodotto non compila un form di queste dimensioni.

Quando si crea un form per la generazione di leads è essenziale mettersi nei panni del cliente e trovaare una soluzione che possa attrarlo verso il brand. La cosa migliore è scegliere un form di generazione leads breve, dove vengono chiesti un paio di dati e poi applicare strategie che ti aiutino a completare il tuo database clienti.

6.-Flavors

creare form per la generazione di leads

Flavors utilizza questo form di generazione lead per i suoi nuovi utenti. Si tratta di un sito web dove l’elemento centrale è il pulsante di azione che funziona come un form. Basta cliccare sul pulsante rosa per cominciare ad utilizzare il servizio di Flavors.

La facilità di compilazione è imprescindibile quando si crea un form di generazione lead per la tua landing page. L’obiettivo è che il cliente non abbia dubbi sui dati da inserire.

Un form ben strutturato non richiede molto tempo per essere completato. È agile e rapido da compilare e non genera dubbi. In questo modo il cliente non si pone domande nel momento in cui inserisce i propri dati.

7.-Coobis 

creare form per la generazione di leads

Quello di Coobis è un esempio classico di form per la generazione di leads. Si tratta di un form più breve di quello di MDirector ma ugualmente semplice. Non vengono richieste informazioni extra.

La novità di Coobis è che ingloba immagini e disegni. Gli elementi visuali sono di grande aiuto per supportare il messaggio della landing page. La sua efficacia è provata se si verifica il grado di interesse che genera nel cliente. Si tratta di elementi che richiamano l’attenzione meglio di un testo e garantiscono la permanenza del cliente sulla pagina per più tempo. Cosa che aumenta la conversione.

Le immagini, oltre ad essere una risorsa interessante, apportano dinamismo e colore alla pagina. Senza cadere nell’errore di accompagnare il form con immagini che rubino la scena, l’ideale è trovare una forma efficace per mettere a suo agio l’utente.

8.-Movistar  

creare form per la generazione di leads

Movistar è un sito web da tenere in considerazione. Il design del suo form è molto semplice, rapido da completare e si mimetizza bene con lo sfondo. Il form è disegnato in modo che i colori utilizzati nello sfondo siano gli stessi.

È importante che, quando si crea un formulario, la struttura si mescoli bene con il contesto. Se il tuo form è ben studiato, il cliente troverà l’elemento parte della struttura. L’esempio di Movistar è ideale per questo motivo. Fa in modo che il design della sua landing page sia funzionale con il form incluso.

9.-Zendesk 

creare form per la generazione di leads

Il form di Zendesk per la prova del servizio del brand è un altro esempio di form che si mimetizza bene con l’insieme della pagina. Ma il suo grande potenziale non è questo ma l’essere in linea con lo stile tipico del brand.

Un altro elemento da considerare quando si crea un form di generazione leads è quello di creare un design che rappresenti il brand. Zendesk è un brand che ha un’identità molto chiara.

Se il tuo form è identificabile con la tua brand image, creerai più valore, engagement e attrarrai potenziali clienti. Anche se è un form lungo, o non troppo attraente, se è facilmente identificabile con il brand, svolgerà egregiamente la sua funzione.

10.-Google 

creare form per la generazione di leads

Crea una necessità. L’esempio di Google è ideale per spiegare uno dei principi che funzionano meglio quando vogliamo far sì che un cliente compili un form. Si tratta di creare interesse e necessità nel cliente, affinché compili il form.

Se il tuo cliente vuole utilizzare gli strumenti di Google dovrà compilare il form e unirsi a Google. Altrimenti l’esperienza non potrà essere vissuta.

Questa strategia va contro corrente, dato che invece di convincere l’utente a fornire i propri dati nel form, lo fa attraverso il prodotto stesso. La tua attività sarà quella di presentare il prodotto in maniera interessante. Se il tuo cliente vuole utilizzare il prodotto dovrà compilare il form e potrà farlo.

Il software di generazione di Landing Pages di MDirector ti fornirà gli strumenti e i mezzi per creare le tue landings. Una pagina di atterraggio ben strutturata e con obiettivi prefissati è un modo efficace per ottenere conversioni.

Con Landing Optimizer, il software di generazione di Landing Pages di MDirector potrai creare in pochi minuti landings ottimizzate per desktop e mobile. Crea in maniera semplice pagine per la generazione di leads senza conoscenze tecniche. Attrai i tuoi clienti attraverso le migliori pagine di generazione leads grazie a Landing Optimizer. Scopri il software di generazione di Landings più completo.

 

Whitepaper Esclusivo
Come configurare SPF e DKIM
Configurati SPF e DKIM e fare campagne di email marketing funzionano meglio

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?