10 trucchi per fare in modo che i tuoi utenti leggano i tuoi contenuti

20 luglio, 2018 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

In cerca di trucchi perché i tuoi contenuti vengano letti? Se sei al punto della tua strategia di marketing digitale in cui non sai cosa fare per fare retention degli utenti, devi sapere che non sei l’unico. Di fatto è uno dei problemi più comuni tra i brand.

Verifichi, confronti le fonti, leggi libri, scrivi, curi il vocabolario, gestisci le immagini, crei video…e pubblichi il tuo contenuto. Ma cosa succede? Non ottieni visite. E, ancor peggio, gli utenti che arrivano e pensi possano consumare il tuo contenuto se ne vanno immediatamente. Non ottieni nemmeno una condivisione.

Cosa succede? Probabilmente ti sarai fatto molte domande. E tra di esse il grande dubbio “dovresti migliorare la tua scrittura e le tue abilità comunicative?”.

Se hai bisogno di trucchi perché i tuoi contenuti vengano letti nella maggior parte dei casi probabilmente la tua organizzazione non è ottimale. Non si tratta di una scrittura non adeguata. Ma devi considerare due fattori fondamentali.

1.- Il profilo dell’utente impaziente

Lo studio sull’usabilità web di Nielsen ha mostrato che il 79% degli utenti scannerizza al posto di leggere. Ossia sa uno sguardo senza trattenersi a consumare tutto il contenuto. Mettiti nei loro panni e pensa come utilizzi il web. Se stai cercando una determinata informazione, guardi diverse aree per incontrarla. A differenza della televisione, il media che rende l’utente passivo, Internet ti invita a partecipare.

Cosa puoi fare per attirare lettori? Puoi implementare alcuni trucchi per fare in modo che leggano i tuoi contenuti. Quali alternative hai per fomentare le interazioni con le tue informazioni?

2.- La rapidità è essenziale

Per scrivere con successo per il web devi dimenticarti dei fronzoli. Accetta che la gente scannerizzi i contenuti al posto di entrare nel dettaglio. Quindi lavora su questo dato di fatto.

Nel caso in cui tu voglia sottolineare un tema lungo e complesso ti consigliamo di dividerlo in più parti. In questo modo non solo renderai più digeribile il contenuto ma gli utenti che necessitano di questa informazione resteranno in attesa.

Un altro dei consigli abituali da considerare è che devi scrivere in paragrafi, con la logica della piramide rovesciata. Ciò significa che prima devi inserire la conclusione e poi appoggiarla con parole. Ciò aiuta a far sì che l’utente sappia dove fermarsi per scannerizzare il tuo contenuto.

Trucchi per fare in modo che leggano i tuoi contenuti

È giunto il momento di ribaltare la frittata. Non è sufficiente vendere, devi anche fidelizzare. E se nemmeno il tuo contenuto è in grado di richiamare l’attenzione del tuo utente, è tutto più difficile.

Ma ora sai che l’utente è impaziente, che verifica quali informazioni gli servono rapidamente e molti saltano l’introduzione per passare direttamente al punto in cui si mostra il cuore del tuo contenuto.

La chiave è renderlo facile. Prendi nota di questi 10 trucchi per fare in modo che i tuoi contenuti vengano letti:

1.- Redigi frasi corte

Guarda Twitter. Magari all’inizio 140 caratteri hanno rotto tutti gli schemi. Come pensi di scrivere lì tutto ciò che vuoi dire?

Una delle best practices che ha insegnato Twitter a tutti gli utenti del web è imparare ad essere chiari, concisi e diretti. E a far emergere gli elementi importanti. L’ideale è applicare questa strategia a tutti i canali di comunicazione.

Dimenticati delle frasi lunghe e complicate, piene di termini non necessari. Ciò che importa è la semplicità. Più corte sono le frasi più saranno facili da leggere. Assicurati che in ognuna di esse si dica qualcosa di essenziale e non scrivere per nulla. Vale di più un contenuto breve ma di qualità piuttosto di un testo interminabile con 3 o 4 frasi importanti.

2.- Struttura il contenuto mediante titoli e sottotitoli

Utilizza titoli e sottotitoli. Si tratta di uno dei trucchi per fare in modo che i tuoi contenuti vengano letti. Significa organizzazione, struttura, ordine. Fai la proba e copia e incolla uno dei tuoi post su un foglio bianco, cancellando i sottotitoli. Cosa resta? Un torrente di paragrafi denso che non sai da dove prendere.

Come puoi immaginare, nella scannerizzazione che l’utente fa prima di addentrarsi nel contenuto, sono i sottotitoli a emergere. Tra questi elementi e le frasi in grassetto vedrà se il testo gli interessa o no.

Inoltre è possibile che sotto un titolo che non dice nulla ci sia un testo realmente importante. Ma se il titolo non è ben studiato correrai il rischio che l’utente se lo perda.

Un trucco per sapere se sono i titoli adeguato è leggere unicamente questi elementi e i sottotitoli. Così saprai di cosa parla il contenuto. Se non rappresentano l’essenza di ciò che vuoi trasmettere, cambiali.

3.- Non avere paura delle liste

Le liste sono uno degli strumenti più potenti quando vuoi che gli utenti leggano il tuo contenuto. Sono interessanti a prima vista, facili da leggere e leggere. In definitiva, tutto ciò che il lettore cerca quando entra in un sito.

Uno dei trucchi per far sì che i tuoi contenuti vengano letti è strutturare la lista come segue: includi un titolo, una breve introduzione e la lista. In questo modo le darai forma e eviterai di essere povera.

4.- I link sono un potere

Linkare il tuo contento ad un altro del tuo blog farà in modo che i lettori passino più tempo sul tuo sito e siano coscienti del fatto che hai molto da dire. Ma non solo manterrai il traffico perché i link miglioreranno il tuo posizionamento.

Inoltre, il fatto di includere link all’interno delle informazioni ti renderà professionale. Ossia, se linki i tuoi contenuti con studi, fai riferimento a citazioni di determinati professionisti o riporti dati rilevanti, l’utente vedrà che il tuo contenuto è stato ben costruito. E ciò genererà fiducia e credibilità fornendoti autorevolezza.

Inoltre la qualità del sito web è determinata anche dai link in ingresso. Così Google e gli altri motori danno valore a entrambe le fonti. Se il sito che linka non è ben valorizzato da Google, il link non avrà la stessa consistenza come se fosse stato creato da un link autorevole.

Se riesci ad ottenere un buon posizionamento grazie ai link, non dubitare, otterrai più traffico verso il tuo blog. È uno dei trucchi migliori per fare in modo che i tuoi contenuti vengano letti.

5.- Attenzione all’uso del grassetto

Come per i tutoli e sottotitoli, il grassetto è un altro elemento che l’utente scannerizza prima di buttarsi nel contenuto. Ma a volte non viene inserito correttamente. C’è chi comincia inserendo in neretto piccole frasi e termina con tre paragrafi.

E tutto ciò non fa altro che peggiorare la lettura. Segnare tutto un paragrafo in grassetto è come non evidenziarlo. Devi cercare di farlo solo se hai qualcosa di importante da dire.

6.- Gioca con i diversi tipi di conenuto

Si tende a pensare che per scrivere un blog il contenuto debba essere in formato testo. Lineare e noioso. Ovviamente la chiave sta nell’essere originale e cercare di adattare altri tipi di contenuto alle tue pubblicazioni.

Chi ha detto che i video funzionano solo sui social o che i contenuti interattivi non hanno a che fare con i blog? Non si tratta solo di adattare i contenuti al supporto ma nell’usare la testa.

La forma in cui il cervello processa diversi tipi di contenuto è legata alle emozioni dello spettatore. Alcuni studi di neuroscienze assicurano che il 95% delle decisioni che prendiamo hanno a che fare con le emozioni.

Per questo, a seconda dello stato d’animo dell’utente e della rilevanza che dà al tuo contenuto, deciderà di consumarlo o no. Quando una persona legge tutto il testo che le metti a disposizione è perché è realmente interessata. Considera che ciò include uno sforzo da parte sua, un’attitudine attiva. Nel caso dei video l’utente deve solo cliccare su play e consumare.

Per questo, considerando il tipo di contenuto che vuoi lanciare, il target al quale ti dirigi e la rilevanza che la tua informazione ha, devi selezionare diversi tipi di contenuto. Così potrai trattenere l’utente.

7.- Apporta un focus narrativo al tuo contenuto

 

 

Pensa a questa frase: La gente non ricorda i fatti ma le storie.

A seconda del settore o del tema su cui scrivi, può essere complicato creare una storia. Ovviamente uno dei trucchi per fare in modo che i tuoi contenuti vengano letti è usare il focus dello storytelling.

Non dimenticarti che stai facendo marketing e in questo mondo la creatività è all’ordine del giorno. Per serio che sia il tuo contenuto puoi sempre dargli un tocco differente. Giocaci e manterrai il lettore interessato.

Una tattica è quella di condividere un caso reale che ti riguarda o utilizzare internet per rilevare storie di qualcuno che mostra esattamente ciò che vuoi spiegare.

8.- Scrivi dando del tu

Non dubitare mai di te stesso come autore, sii sicuro e mostrati convincente. E soprattutto non includere la tua opinione.

Al lettore non interessa la tua opinione, gli interessa la soluzione che il tuo brand o tu come professionista puoi fornire riguardo a un determinato problema. Se vuole la tua opinione personale potrà contattarti o scrivere un commento perché tu gli risponda personalmente.

Quindi devi evitare di parlare di te stesso. Metterebbe in dubbio il contenuto che presenti e ti darà un’immagine meno professionale. Tu sei l’esperto e devi avere chiaro a chi ti dirigi.

Parla all’utente dandogli del tu e fallo entrare nelle tue storie, confermandogli che ti stai dirigendo solo a lui. Uno dei trucchi perché leggano i tuoi contenuti è evitare espressioni generiche. Ossia, va bene non parlare di te ma non devi utilizzare una comunicazione che non sia in seconda persona.

La chiave per far sì che il tuo contenuto funzioni è la persuasione. E per persuadere prima devi coinvolgere l’utente nella tua storia. Comincia da qui.

9.- Utilizza gli spazi in bianco

Uno dei trucchi per far sì che i tuoi contenuti vengano letti è aggiungere spazi bianchi. Può risultare scioccante ma è così. Immagina di trovarti tutto il post scritto in un unico paragrafo, senza titoli o sottotitoli. Non sapresti da dove cominciare. O immagina di avere a che fare con un contenuto lungo diviso solo in quattro blocchi. Quattro grandi paragrafi: ti verrebbe voglia di leggerlo?

Anche se questo è un consiglio per quando devi redigere contenuti che possono essere complicati da digerire e comprendere, dovresti utilizzarlo sempre.

Condividere informazioni in piccole dosi fa in modo che il cervello non si saturi. E quindi sarà più interessato a continuare. Per questo non dimenticarti di scrivere paragrafi corti e con le informazioni rilevanti in evidenza.

10.- Fai un ripasso generale scannerizzando il contenuto

Quando hai adottato tutti i trucchi affinché i tuoi contenuti vengano letti, devi metterti nel ruolo del lettore e scannerizzare le informazioni. Dai uno sguardo rapido a ciò che hai creato. I titoli trasmettono ciò che volevi spiegare? C’è troppo grassetto? È sempre necessario?

Leggi solo ciò che ti attira per sapere se ne esce un buon riassunto da approfondire. Quindi potrai capire cosa emerge dal tuo contenuto.

I tuoi clienti devono avere chiaro che sono unici per il tuo brand. Ognuno è differente e tutti meritano un’attenzione speciale. Devi essere costante e molto attento. Inoltre devi assicurarti che le tue comunicazioni siano efficaci e potenti.

Se vuoi assicurarti che i trucchi per fare in modo che i tuoi contenuti funzionino, fai arrivare agli utenti le informazioni idonee. Utilizza piattaforme di Email Marketing e Marketing Automation come MDirector che ti permettano di conoscere a fondo il tuo pubblico target e avere tutte le informazioni per poi raggiungerlo in maniera efficace attraverso il canale adeguato.

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?