Quale email inviare in ogni fase del ciclo di acquisto

Quale email inviare in ogni fase del ciclo di acquisto

8 maggio, 2020 per Redacción
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Se hai un’azienda che offre prodotti o servizi, è importante conoscere ogni fase del ciclo di acquisto. Ti aiuterà a creare la tua strategia di inbound marketing e saprai qual è il messaggio giusto per ciascuna di queste fasi. Ma se non le conosci, è tempo che tu legga queste informazioni, che ti saranno molto utili.

Secondo uno studio di Episerver, il 92% dei consumatori visiterà il sito Web di un brand per la prima volta per motivi diversi dall’acquisto. Inoltre, sulla base di un rapporto di Reimaging Commerce, il 45% di questi clienti è alla ricerca di un prodotto o servizio. Mentre un quarto confronta i prezzi o altre variabili e più di uno su 10 sta cercando i dettagli del negozio.

Solo un terzo dei consumatori che visitano una pagina intende effettuare un acquisto o non completare mai il pagamento. Questi dati riflettono l’importanza del contenuto di interesse e del ricorso durante il processo di acquisto. Come evidenziato, la maggior parte delle interazioni con il sito Web non terminano con la conversione. Pertanto, sapere quale tipo di e-mail è utile per ogni fase del ciclo di acquisto è della massima importanza.

Informazioni su ogni fase del ciclo di acquisto: AIDA

Desideri applicare una buona strategia di marketing? Quindi devi conoscere ogni fase del ciclo di acquisto di AIDA. Le iniziali provengono da attenzione, interesse o ricerca, desiderio o decisione di acquisto e azione. Questa piramide rovesciata o imbuto è la chiave per trasformare in profitto quella visita alla tua pagina. Presta attenzione a ogni fase che verrà presentata di seguito:

A.- Attenzione

La piramide inizia con la fase di attenzione in cui il potenziale consumatore dimostra di avere un bisogno / problema o un desiderio di acquisto. È in questo momento che devi essere in grado di rilevare la necessità del cliente di offrire contenuti adeguati. In questo modo ti avvicinerai a lui e otterrai un primo contatto.

Si ottiene inducendo a visionare i prodotti. Di solito non esiste una base razionale, è più un desiderio di soddisfare un bisogno che prima non c’era. Pertanto, è essenziale che in questa fase le immagini siano di qualità per attirare l’attenzione e catturare il cliente fin dall’inizio.

B.- Interesse o ricerca

È quando il consumatore è consapevole della propria insoddisfazione e inizia la ricerca di prodotti o servizi che soddisfino tale esigenza. In questa fase la persona di solito non sa cosa richiede ed è per questo che cerca su Internet, sui social network, tra il resto.

Questa fase del ciclo di acquisto è molto rilevante perché è dove è possibile generare interesse in modo che gli utenti tengano conto del tuo brand quando si tratta di soddisfare le loro esigenze. Ma la chiave sta nell’invito all’azione che imposti. Non solo ti vedono, ma si ricordano di te.

Devi tenere conto del fatto che la concorrenza è molto ampia. Pertanto, è necessario convincere l’utente dal primo momento. Per farlo, i canali di acquisto stabiliti devono essere ottimizzati. Ciò rende più semplice per il consumatore l’accesso alle informazioni che sta cercando.

C.- Desiderio o decisione

Arriva la fase in cui esiste già un criterio definito di ciò che il consumatore desidera dopo averlo esaminato. L’intenzione di acquistare un determinato prodotto / servizio è già più chiara. Tuttavia, ci sono ancora dubbi. È in quel momento che devi motivare il cliente a compiere l’ultimo passo.

Qui è dove si valutano tutte le opzioni tenendo conto del prezzo, dei benefici, della necessità, dell’utilità, tra gli altri. Devi attrarre il consumatore a scegliere il tuo brand rispetto alla concorrenza perché soddisfi le loro esigenze. Trasforma ciò che offri nell’oggetto più desiderato.

Una volta che il cliente supera la fase di indagine, ha un giudizio stabilito. Devi essere pronto a entrare in azione. In questa fase, i commenti hanno un ruolo fondamentale, poiché l’utente apprezza meglio il prodotto e va direttamente all’acquisto.

D.- Azione

Infine, viene presentata l’ultima fase del ciclo di acquisto. Niente di più e niente di meno che l’azione. Ciò rappresenta l’acquisto del prodotto o del servizio perché il consumatore ritiene che ciò soddisfi le sue esigenze. Ma non fidarti perché qui sorgono dubbi come quelli relativi alla garanzia, ai resi, ai metodi di pagamento e ai tempi di spedizione.

Hai un servizio clienti? Questa domanda è rilevante perché fa parte della strategia di marketing. Ricorda che è necessario affinché il cliente abbia una buona esperienza che lo motiva ad effettuare l’acquisto. Rendi facile trovare tutte le informazioni in modo che possa finalmente decidere di acquistare il tuo prodotto.

Una volta che il cliente ha effettuato l’acquisto, deve essere ancora seguito. Chiedi se la persona è stata soddisfatta del prodotto/servizio e otterrai fedeltà. Se il cliente è soddisfatto, non esiterà a cercare nuovamente il tuo brand alla prossima occasione.

Puoi scegliere di continuare ad accompagnarlo attraverso campagne di remarketing o inviando e-mail segmentate e personalizzate che lo tengono informato riguardo al tuo brand per continuare a ricordargli che sei ancora al suo fianco.

Quale email inviare per ogni fase del ciclo di acquisto

Ora che sei a conoscenza di ogni fase del ciclo di acquisto, dovresti sapere quale email inviare in qualsiasi momento. Questo è il momento giusto per applicare la tua strategia di inbound marketing per attirare potenziali clienti. Ma se hai dubbi su come iniziare, presta attenzione a questi consigli:

1.- Ottieni attenzione con un’e-mail

Le e-mail con contenuti promozionali possono funzionare nella fase di attenzione. Anche se non è chiara la necessità del tuo cliente, se quella prima e-mail sembra interessante, vorrà vedere cos’altro offri. Devi attirare il cliente dall’inizio, quindi l’oggetto dell’e-mail deve essere creativo.

Usa sempre il tuo brand nel mittente perché crea fiducia nell’utente. Inoltre, è un buon modo per farti riconoscere immediatamente.

Cogli l’occasione per mostrare i tuoi prodotti, è essenziale posizionare immagini di qualità che catturino la tua attenzione. Ovviamente questo primo stadio è il più difficile, dal momento che non si conosce il bisogno dell’utente. Ma se mostri contenuti preziosi nella posta, la persona inizierà a cercare ulteriori informazioni. Una volta che ciò accadrà, scoprirai di più sulle sue preferenze.

2.- Motivare le domande

Quando hai già attirato il cliente con la prima e-mail, devi passare alla seconda fase del ciclo di acquisto. Si tratta di motivare il potenziale cliente a interessarsi al tuo brand. Questo, di conseguenza, ti farà indagare più approfonditamente riguardo ai suoi bisogni. Facilita il lavoro dell’utente con un’e-mail per dargli il benvenuto e invitarlo a visitare il tuo sito Web per avere maggiori informazioni sui tuoi prodotti o servizi.

Il tuo brand usa i social network? Se la risposta è sì, puoi aggiungere nell’e-mail i pulsanti verso le piattaforme digitali in cui è presente il tuo brand.

3.- Potere decisionale

Ormai dovresti conoscere il bisogno del cliente, poiché ha superato la fase del desiderio o della decisione. Qui il consumatore è più determinato a effettuare l’acquisto, ma è ancora titubante. È un momento critico che puoi gestire con un’e-mail. Cogli l’occasione per inviargli un’email di sconto sul prodotto / servizio che desidera, sicuramente gli darà l’ultima spinta e lo motiverà a prendere una decisione.

Un’altra opzione se non si ha la possibilità di fornire uno sconto è gestire i metodi di pagamento. È possibile soddisfare le esigenze del cliente offrendo per il prodotto / servizio un pagamento in più rate. L’idea è di incoraggiare il consumatore a prendere la decisione di acquistarlo.

4.- Guidare l’azione

È arrivata la fase finale del ciclo di acquisto e il consumatore è determinato ad acquistare il prodotto. Migliora la tua esperienza e cogli l’opportunità di lavorare sulla tua immagine inviando un’e-mail che ti dà accesso alle informazioni sulla garanzia e sui tempi di consegna, la politica di reso, ecc. Dagli la sicurezza di cui ha bisogno in modo che sia incoraggiato ad acquistare il prodotto o servizio offerto dal tuo brand.

Hai convinto l’utente a completare l’azione? Se è così, questo non finisce qui. È necessario seguire il cliente al fine di fidelizzarlo. Per prima cosa puoi inviargli un’e-mail di conferma del suo acquisto, lo farà sentire speciale. Quindi puoi creare un sondaggio in cui chiedi se è soddisfatto del suo acquisto.

Hai visto, non è difficile accompagnare il cliente in ogni fase del ciclo di acquisto, basta una buona strategia. Ma se hai bisogno di aiuto, puoi trovarlo in MDirector, una piattaforma di email marketing che può guidarti nella creazione delle tue strategie di email.

Whitepaper Esclusivo
Come configurare SPF e DKIM
Configurati SPF e DKIM e fare campagne di email marketing funzionano meglio

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?