15 passi per ottimizzare la SEO delle tue landing page

15 passi per ottimizzare la SEO delle tue landing page

13 dicembre, 2017 per NewsMDirector

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Al giorno d’oggi è imprescindibile posizionarti meglio della tua concorrenza su Internet se vuoi avere successo. Differenziarti è la chiave del successo ma riuscirci non è semplice. Tutto deve essere curato nei dettagli. Dalle azioni più semplici per ottimizzare la SEO delle landing pages fino ai social. O alla generazione di annunci specifici per i canali digitali.

Con l’obiettivo di facilitarti il processo abbiamo identificato 15 passi che dovresti seguire se vuoi ottimizzare il SEO delle landing pages per aumentare le conversioni.

Consigli per ottimizzare il SEO delle landing pages

1.- Scegli il tipo di Landing Page

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Prima di cominciare a mettere in pratica i consigli che ti stiamo per dare per ottimizzare il SEO delle tue landing pages, devi prendere una decisione critica. È fondamentale decidere che tipo di landing pages utilizzare.

Per cominciare, ti consigliamo di ottimizzare il SEO delle landing pages microsite. Dato che sono più potenti e raggiungono più facilmente gli obiettivi rispetto al vero e proprio dominio. Per creare un microsite ti servirà uno sforzo e un po’ di tempo. E non devi dimenticare di curare gli aspetti SEO delle landings inserite nel tuo sito corporate.

2.- Scegli le keywords con cui vuoi posizionarti

ottimizzare la SEO delle tue landing page

L’uso delle keywords è un passo fondamentale e necessario affinché la tua landing page sia ben ottimizzata. Quindi, cerca di selezionare una keyword che sia coerente con la landing page che vuoi posizionare. E utilizza questa parola chiave in diverse occasioni sulla tua pagina web.

Grazie a tutto ciò, quando un utente cercherà la parola chiave con cui stai cercando di posizionarti, potrà trovare la tua pagina.

3.- Usa il grassetto per le parole chiave

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Ci sono casi in cui un utente non ha molto tempo per leggere tutto il contenuto delle tue landing pages. Per questo ti consigliamo di utilizzare il grassetto per rendere evidenti quelle frasi o parole che consideri più importanti all’interno della pagina.

In questo modo potrai coprire due aspetti essenziali:

  1. L’utente potrà valutare in pochi secondi se il contenuto che ha trovato nella tua landing page gli serve o no.
  2. Il grassetto è un elemento che viene considerato in qualsiasi strategia SEO.

In definitiva, questa è una strategia che pochi mettono in pratica adeguatamente. Ma è molto utile per ottimizzare il SEO delle landing pages. Inoltre aiuterai l’utente a riassumere e trovare il tema fondamentale del tuo contenuto. La tua value proposition.

Ricordati di non abusare delle parole in grassetto. Se esageri l’utente si perderà alla ricerca delle informazioni di cui ha realmente bisogno. E Google potrebbe penalizzarti.

4.- Scegli un tema unico

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Non puoi lasciare che la tua landing page si trasformi in un sito pieno di informazioni di ogni tipo. Per non cadere in questo banale errore, ti consigliamo di legare la tua landing a un tema concreto. Quello collegato alle keywords che hai scelto.

Inoltre, per non cadere in ripetizioni varie, puoi utilizzare sinonimi di parole per riferirti allo stesso tema in maniera differente.

Non potrai ottimizzare il SEO delle landing pages se non consideri questo aspetto sin dal principio. Ricorda che ogni landing si posizionerà per un tema concreto. Se vuoi evidenziare di più prodotti o caratteristiche dei tuoi servizi potrai creare ulteriori pagine. Ma ognuna di esse dovrà essere destinata a un tema concreto. Posiziona ogni landing con un proposito.

5.- Aggiorna i tuoi contenuti

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Sapevi che Google premia quelle landing pages che aggiornano costantemente il proprio contenuto? Non puoi dimenticare i contenuti della tua landing page. Devi aggiornarla in maniera costante.

Cerca di generare contenuti in maniera routinaria. Modifica i titoli per provare nuove idee. Adatta il testo per vedere come reagiscono i visitatori.

In questo modo, ogni volta che un utente visiterà la tua landing page, vedrà qualcosa di nuovo. E che c’è un brand dietro tutto ciò, che si sta sforzando per i propri utenti. Inoltre, non dimenticare che a seconda dell’effetto che vuoi ottenere nell’utente dovrai scegliere un contenuto o un altro.

6.- Fai LinkBuilding

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Sicuramente utilizzare questa tecnica è più difficile nelle landings rispetto alle pagine web corporate. Coem ti abbiamo detto prima, in una landing page devi parlare di un solo tema concreto. Quindi, se già è complicato generare links per contenuti diversi, lo sarà ancora di più per un tema specifico.

Ovviamente, seguire le regole per fare del buon linkbuilding è uno dei fattori che può aiutarti a posizionare la tua landing page. Ricorda che Google premia specialmente i link di qualità che ti identificano come fonti di fiducia.

7.- Includi le keywords nelle url

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Può sembrare un’ovvietà ma personalizzare la url della landing con le keywords è basilare. Se stai cercando di posizionare la pagina con keywords concrete, il fatto che siano all’interno dell’url faciliterà il tuo lavoro.

Inoltre si aggiunge un fattore chiave: aiuterà i visitatori ad identificare la value proposition dalla url.

8.- Evita gli errori che penalizzano il posizionamento

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Uno dei migliori consigli per ottimizzare la SEO delle landing pages è non cadere negli errori che ti possono penalizzare. Tra di essi si trovano:

  1. Errori 404:  Tutti i link e reindirizzamenti devono portare a pagine esistenti.
  2. Elementi multimediali che non si possono vedere correttamente da mobile: l’errore può dipendere dalla necessità di disporre di JavaScript, CSS o Flash per riprodurre gli elementi.
  3. Pop up o elementi che bloccano il contenuto: l’utente si aspetta un’esperienza di navigazione ottimizzata. I pop up nelle landing page servono solo se propongono un form di conversione.

Inoltre, come mostra l’immagine, devi curare quanto segue:

  1. Non dirigere l’attenzione alla conversione.
  2. Disporre di un form che non sia totalmente orientato ad ottenere conversioni.
  3. Una call to action poco chiara.

9.- Migliora la velocità di caricamento

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Se riesci a migliorare questo aspetto, faciliterai molto l’utilizzo della tua landing page all’utente.

Alle persone non piace aspettare, quindi se riesci a fare in modo che la tua pagina web si carichi rapidamente l’utente ti ringrazierà. Inoltre, è uno dei fattori che incidono positivamente o negativamente sul posizionamento.

Per migliorare la velocità di caricamente devi considerare diversi aspetti. Come ridurre la dimensione delle immagini (o il loro peso). O non utilizzare tecnologie troppo avanzate come l’uso di flash. O ridurre e pulire il codice HTML della landing, tra le altre cose.

10.- Migliora il CTR

Il CTR, come sai, è la percentuale di clicks che ottieni in una campagna Adwords, una campagna di email marketing o attraverso banners display. Un buon CTR suppone che ci siano molte persone che considerano i links proposti come adeguati.

Ottenere un buon CTR associato a una landing page che confermi ciò che promette è un fattore SEO positivo. Ma ricorda che l’aumento del CTR deve portare con sé un incremento delle conversioni. Quindi è basico redigere contenuti coerenti con l’annuncio o il messaggio inviato via mail.

11.- Condividi sui social

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Uno dei passi chiave per ottimizzare il SEO delle landing page è rendere i contenuti facilmente condivisibili.

Per questo ti consigliamo di utilizzare i social e collegarli alla pagina di destinazione. Così l’utente potrà condividere i tuoi contenuti con i suoi followers e aumenteranno le possibilità di raggiungere più persone ed ottenere più link.

12.- Cura la versione mobile

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Google premia le landing pages che sono ottimizzate sia per desktop sia per dispositivi mobile. Ovviamente ciò è dovuto al fatto che la navigazione mobile è sempre maggiore.

Per questo, se vuoi ottimizzare il SEO delle landing pages non dimenticarti di creare una grafica che funzioni alla stessa maniera su tutti i devices.

13.- Fai in modo che i visitatori ritornino

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Il fatto che un utente visiti la tua landing page è positivo. Ma è importante fare in modo che torni. Devi offrirgli la migliore esperienza possibile perché in futuro si ricordi di te e decida di tornare. Cosa che ridurrà la percentuale di rimbalzo, solitamente alta nelle landing pages.

Una strategia che puoi seguire affinché la gente torni a visitare la tua landing page è offrire sconti e promozioni. Cosa che aumenta il valore dell’azione se associato all’email marketing. Così riuscirai ad allungare la vita utile e le conversioni della tua landing.

14.- Ottimizza il form

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Si tratta dell’elemento fondamentale di qualsiasi landing. L’ottimizzazione del form perché ti aiuti a posizionarti, ha a che fare con i seguenti aspetti.

  • Includi solo i campi assolutamente necessari.
  • Fai in modo che ogni campo sia semplice.
  • Includi testi alternativi per spiegare i campi da riempire.
  • Il titolo, l’introduzione e la call to action devono includere le keywords.

15.- Prova e analizza

ottimizzare la SEO delle tue landing page

Se hai seguito tutti i passi che ti abbiamo segnalato per ottimizzare il SEO delle tue landing pages e soprattutto li hai messi in pratica, ora devi passare alla fase di analisi.

Puoi ottenere diversi dati riguardo a com’è posizionata la tua landing. Potrai vedere se realmente stai raggiungendo i tuoi obiettivi. Se non funziona, sarai in tempo per verificare le azioni da correggere.

Non dimenticarti che prima di lanciare qualsiasi landing page devi provare i diversi elementi. Fondamentalmente:

  • Il titolo.
  • La call to action.
  • Il layout del form.
  • Il contenuto.
  • Il layout della pagina.

Gli A/B test sono vitali per assicurarti che ciò che pubblicherai piacerà al tuo target e otterrà l’effetto desiderato. E ancora di più per ottimizzare la SEO delle landing pages indipendentemente dall’obiettivo.

In definitiva, per compiere tutti i passi necessari per ottimizzare la SEO delle landing pages devi curare gli aspetti di cui abbiamo parlato. Inoltre, è consigliabile utilizzare uno strumento professionale che generi landing pages. Sarà vitale per aiutarti a superare i possibili problemi tecnici che possono sorgere.

Con Landing Optimizer, il software di generazione di Landing Pages di MDirector, potrai creare in pochi minuti landings ottimizzate per desktop e mobile. Lancia in forma semplice pagine di lead generation senza conoscenze tecniche specifiche. Ed ottieni le conversioni desiderate grazie alle migliori landings.

 

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?