7 consigli per migliorare la deliverability delle tue mail

15 agosto, 2018 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Come migliorare la deliverability delle tue mailHai creato una mail interessante e hai lavorato duro per inserire il contenuto corretto, assicurandoti che si veda bene da ogni dispositivo. Non sarebbe un peccato che non arrivasse nella posta in entrata dei tuoi utenti e finisse in spam?

La deliverability è un tema importante per i responsabili marketing che lavorano alle mail. I fornitori principali come Gmail, Yahoo e Outlook effettuano costanti cambiamenti e innovazioni per offrire un servizio più produttivo per i suoi utenti. E tu come responsabile marketing devi adattarti alle nuove funzioni ogni tot.

Ciò che è chiaro è che quando si realizza una campagna di email marketing, prevalgono sempre aspetti ccome redigere un buon subject, ottenere una grafica potente, personalizzare il contenuto, ecc. e tutto legato all’aumento del tasso di apertura delle campagne.

Ovviamente sono pochi coloro che si chiedono come migliorare la deliverability. E se non si considera questo fattore, a poco servirà una campagna perfetta.

Una delle prime cose che devi considerare è che i tuoi messaggi devono arrivare nella posta in entrata dei tuoi utenti. Indipendentemente dal fatto che li aprano o no. Quindi se ti chiedi come migliorare la deliverability delle tue mail devi cominciare dalla base.

Come premessa, per garantire la deliverability dei tuoi messaggi devi focalizzare i tuoi sforzi sulle pratiche adeguate. E ovviamente garantire la reputazione del tuo server di posta.

Come migliorare la deliverability delle mail

L’essenza di una buona deliverability è un insieme di circostanze. Più interessanti sono le campagne per coloro che le ricevono, più sarà alta la percentuale di deliverability e apertura, ovviamente. Ma non dimenticare altri piccoli aspetti a livello tecnico che possono aiutarti a incrementare il livello di deliverability.

1.- Crea campagne che generino engagement

Come sai, più utenti interagiscono con le tue campagne più probabile è che la tua reputazione migliori. E in questo senso i tassi di click sono uno degli indicatori chiave per orientarti.

I fornitori di email supervisionano quali mail non sono legate agli utenti e lavorano duro per fare in modo che non compaiano ulteriormente nella loro posta in entrata. Ossia controllano tutti i punti che possono correggere e migliorare la qualità del servizio.

Oltre a migliorare l’engagement dei tuoi clienti devi sapere come migliorare la deliverability delle mail. Per questo ti consigliamo di non dimenticare i seguenti punti:

  • Crea subject curati. Come sai devi fare in modo che siano semplici, corti e che trasmettano l’idea principale del tuo contenuto. E soprattutto che richiamino l’attenzione.
  • Sii consistente riguardo alle informazioni del mittente. Ossia, l’indirizzo e il nome del mittente sono necessari. Se fai cambi frequenti non tterrai la fiducia dei tuoi utenti.
  • Sii coerente nel contenuto e nel subject. Abituati a essere coerente nel copy e cerca di essere chiaro.
  • A/B test. Prova diversi subject, gioca con le call to action, le prime linee del testo, ecc. ti consigliamo di trovare il formato perfetto per il tuo target.
  • Utilizza incentivi. Offri incentivi per mantenere gli utenti interessati perché la loro vita da clienti sia lunga. Non solo farai retention ma genererai engagement.
  • Segmentazione e personalizzazione. Se ti chiedi come migliorare la deliverability delle tue mail, gioca con la personalizzazione. Offri esperienze personalizzate a segmenti specifici e gli utenti avranno più possibilità di interagire con le tue campagne.

In definitiva, più sono coinvolti, meno grattacapi avrai cercando di capire come migliorare la deliverability.

2.- Costruisci reputazione e fiduciaCome migliorare la deliverability delle tue mail

Si sa che i provider osservano la reputazione e le metriche di fiducia che ogni mittente ha. La costruzione di una reputazione solida ha un impatto positivo nella consegna delle tue mail. Come migliorare la deliverability delle mail attraverso il miglioramento della reputazione?

1.- Proteggi il tuo indirizzo IP

L’indirizzo IP è parte della tua identità online. Devi fare attenzione quando cominci a lanciare campagne. Ossia, cerca di non perdere la reputazione con i principali fornitori e gli ISP utilizzati per bloccare gli spammers.

2.- Costruisci la tua reputazione dalla prima campagna e contatta gli utenti inattivi

Implementa una Sender Policy Framework (SPF) e riduci i tassi di rimbalzo mediante questi controlli.

Inoltre pensa a una strategia per trasformare gli utenti in attivi in utenti compromessi. Ricorda che l’importante è fidelizzare. Quanti più utenti fedeli avrai, più community creerai. E otterrai migliori risultati lavorando su una community piuttosto che cercando di attirare nuovi clienti di cui non sai nulla.

Gli utenti inattivi, inoltre, possono danneggiare la tua reputazione. Verranno catalogati come poco sicuri.

3.- Assicurati che i tuoi utenti siano Opt-in

Non serve ricordarlo ma sai già che l’acquisto di database di email non è utile. Né efficace. Le prospettive offerte non sono buone. Questi indirizzi sono di persone che non hanno deciso di fornirti i loro contatti. E probabilmente cestineranno le tue comunicazioni o ti segnaleranno come spam.

Qualunque cosa tu decida di fare, cerca di creare un database di proprietà. È uno dei modi migliori per definire come migliorare la consegna delle mail.

4.- Lavora per ridurre il tasso di rimbalzo

Una delle metriche fondamentali in tutta la campagna di email marketing è il tasso di rimbalzo

Un tasso di rimbalzo alto è sinonimo di una lista di utenti di bassa qualità. Inoltre, se unisci il tasso di rimbalzo alto, un tasso di disiscrizione elevato, corri il rischio che le tue future campagne di email marketing siano compromesse. Ed è uno dei principali fattori che influiscono sulla deliverability delle mail.

Come migliorare la deliverability delel mail lavorando sul tasso di rimbalzo? Il primo passo per evitare un tasso di rimbalzo alto è lavorare su un database perché sia regolarmente segmentato e aggiornato.

Per questo è importante utilizzare una formula di double opt-in che richieda una doppia conferma da parte dell’utente.

5.- Smetti di bombardare i tuoi utenti col le mail

Molti responsabili marketing tuttavia pensano che più messaggi portino a migliori conversioni. Ma è molto semplice, senza andare lontano pensa agli annunci televisivi. Magari non li guardi ma nel momento in cui un annuncio viene ripetuto più volte, produce l’effetto contrario e genera rifiuto.

Con le mail succede la stessa cosa. La differenza è che nel mondo digitale i responsabili marketing hanno più informazioni. Quindi, i clienti sono più predisposti a fornirti informazioni private ricevendo contenuti personalizzati.

Quindi, invece di inviare offerte una dopo l’altra, la cosa migliore è segmentare la tua lista di mail e inviare offerte corrette ai clienti che le vogliono ricevere.

6.- Evita di includere parole legate allo spam nel copy delle tue mail

Anche se sembra ovvio, ti consigliamo di famigliarizzare con la terminologia e i trucchi che usano gli spammers. Prima di lanciare le tue campagne fai loro un test anti spam così ti assicurerai che siano adeguate.

Alcuni termini sono segnalati come spam. E non ti offriranno una soluzione alle tue domande riguardo a come migliorare la deliverability. Anzi svolgeranno la funzione opposta.

7.- Filtra le mail che ricevi riguardo ai concorsi

Per sapere come migliorare la deliverability delle mail sai già che devi avere un database di qualità. a partire da qui la segmentazione e la personalizzazione sono essenziali. Ma se questo database non ti porta da nessuna parte?

La peggiore lista di email è quella che nasce dai regali, concorsi, eventi speciali, ecc. la gente, anche se non è interessata, si iscriverà diverse volte utilizzando diversi indirizzi mail che possono non essere reali. Ciò che importa al pubblico, in questi casi, non è essere nella tua lista ma avere l’opportunità di vincere.

Se stai implementando tecniche come i concorsi per ottenere utenti devi analizzare la lista con cura. Potrebbe essere fonte di rimbalzo e potresti bloccare il tuo IP.

Esistono molti strumenti professionali di Email Marketing nel mercato che si adattano perfettamente alle necessità di ogni azienda e che permettono di realizzare invii massivi in forma sicura, evitando di finire in SPAM.

Ma c’è uno strumento che puoi provare subito. Con il software di email marketing di MDirector potrai comunicare e fidelizzare i tuoi clienti inviando loro le novità in maniera personalizzata via mail.

Così migliorerai la deliverability delel tue mail e avrai una migliore reputazione. Tutto grazie a una strategia integrata di Email Marketing e Marketing Automation. Provalo ora.

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?