SMS Intrusive Marketing: pratiche da evitare - MDirector.com

SMS Intrusive Marketing: pratiche da evitare

19 agosto, 2019 per NewsMDirector

Si potrebbe dire che i messaggi di testo siano il metodo di comunicazione quotidiano più popolare in tutto il mondo, quindi non sorprende che gli specialisti del marketing stiano implementando un numero crescente di campagne SMS per i loro brand.

Ma cosa succede quando inizi a ricevere troppi SMS? L’intrusive marketing via SMS è una delle peggiori pratiche da seguire.

Per ottenere i risultati desiderati con i messaggi che invii ai tuoi clienti, devi imparare a implementare le strategie di SMS marketing in modo efficiente. Tuttavia, una delle maggiori sfide per gli specialisti del marketing digitale è quella di creare una campagna non invasiva.

Si tratta però di un compito complicato. Soprattutto se si considera che è necessario inviare un numero sufficiente di messaggi per generare una reazione positiva. E ovviamente efficace. Ma dov’è il limite che separa la comunicazione dalle campagne invadenti marketing via SMS?

È fondamentale che le aziende rispettino i desideri dei propri clienti e non abusino del privilegio di poter inviare SMS ai propri utenti.

SPAM nell’SMS Marketing

Quando ti metti al posto dell’utente e cominci a pensare, sicuramente ti vengono in mente molti brand che hanno attivato tecniche di SMS marketing invadenti. Se ti viene in mente una campagna intrusiva sicuramente si è trattato di una pianificazione negativa.

Tutto ciò dovrebbe portarti a una conclusione. Il troppo stroppia. Ci sono brand, ad esempio, non inviano nemmeno il numero sufficiente di comunicazioni per essere ricordati.

Affinché l’SMS marketing abbia successo, gli specialisti devono prima trovare un equilibrio tra il troppo e il troppo poco. Il marketing via SMS è sempre stato un canale fantastico attraverso il quale le aziende possono instaurare un dialogo continuo con i propri clienti. Ma ciò che è chiaro è che si tratta di uno strumento di cui non abusare.

Sebbene sia passato del tempo da quando si inviavano in maniera massiccia SMS non richiesti, è probabile che i consumatori provino ancora un senso di “violazione della loro privacy” di fronte alla ricezione di messaggi di testo.

Gli SMS sono un modo eccellente per gli esperti di marketing di instaurare un dialogo continuo con i consumatori. Ovviamente, purché vengano applicate le best practices.

Intrusive SMS Marketing, una pratica negativa

Oggi è necessario seguire rigide linee guida e comprendere la legislazione relativa agli SMS e i processi di inclusione ed esclusione. I brand dovrebbero iniziare il dialogo con il consumatore dando istruzioni chiare su come il cliente può scegliere di non continuare a ricevere messaggi.

Ciò offre loro la possibilità di interrompere la ricezione dei messaggi prima che inizi una relazione. Un atto che può avvantaggiare le aziende, in quanto significa che i clienti che non vogliono ricevere messaggi di testo non percepiranno che la loro privacy è stata violata. Altrimenti, ci sarebbero conseguenze dannose per l’azienda e la sua reputazione.

Inoltre, il processo di iscrizione, se chiaramente definito, garantisce ai consumatori la possibilità di scegliere da quali aziende e brand desiderano ricevere messaggi e da quali no, se non lo desiderano.

Così qualsiasi messaggio di testo ricevuto da un cliente sarà rilevante. Perché l’utente sarà interessato a un’attività specifica e desidererà ricevere informazioni utili e preziose. Ecco perché si è iscritto e ha accettato di ricevere le tue comunicazioni via SMS.

Evita di inviare messaggi invadenti al tuo pubblico

Quando si ottiene l’autorizzazione dell’utente per l’invio di messaggi sul proprio telefono, le aziende dovrebbero considerare attentamente la frequenza con cui decidono di inviarli. In generale, si stima che una best practice è quella di inviare circa 3-4 messaggi al tuo utente ogni mese. Tuttavia, molte aziende superano di molto questa frequenza.

La chiave è imparare ciò che è appropriato per ogni azienda e il suo pubblico. Se vengono inviati troppi messaggi, gli utenti si sentiranno oppressi, tanto da disiscriversi dal servizio.

Ma se non si inviano messaggi sufficienti, gli utenti possono dimenticarsi del brand, il che annulla completamente il potere delle campagne di marketing via SMS.

Considerando il fatto che il 97% dei messaggi di testo viene letto pochi minuti dopo la ricezione, è necessario prestare molta attenzione al contenuto. Se un cliente riceve un messaggio di testo da un’azienda nel bel mezzo della notte, non lo leggerà.

Anche se viene offerto un ottimo sconto, quel messaggio provocherà una sensazione negativa per il momento in cui è stato inviato. Pertanto, è fondamentale che i professionisti del marketing imparino quando è meglio inviare il messaggio e, di conseguenza quando il target desidera ricevere un messaggio di testo per ottenere i risultati migliori.

Gli SMS rinascono come strumento di marketing

L’industria degli SMS ha fatto molta strada per ridurre lo spam e migliorare la pertinenza dei contenuti. Tuttavia, portiamo tutti le cicatrici di un momento oscuro e passato in cui messaggi di testo indesiderati e invadenti erano diffusi nel regno dei dispositivi mobile.

Gli specialisti che si occupano di marketing via SMS dovrebbero cominciare le loro comunicazioni con chiare istruzioni su come disiscriversi. Il consenso ricevuto tramite portali non mobile deve essere confermato tramite il cellulare. E le campagne SMS premium devono prevedere un doppio processo di accettazione.

Le pianificazioni strutturate non dovrebbero essere invadenti. Al contrario, devono incorporare informazioni pertinenti e un contenuto che l’utente desidera ricevere. Gli esperti di marketing inviano il minor numero possibile di messaggi per inviare contenuti di valore all’utente.

Finché il messaggio è pertinente, i consumatori non si sentiranno bombardati dal brand. Inoltre i professionisti del marketing seguono una best practice che aiuta: la personalizzazione, oltre a offrire ai consumatori un incentivo, come uno sconto o un collegamento video che può migliorare l’engagement.

Il momento giusto per inviare il messaggio

I brand dovrebbero pensare a quando una persona riceverà il messaggio e a dove si trova in quel momento. Quando si tratta di SMS, ci sono molti aspetti importanti da considerare, come il tempo, la posizione e l’interazione. L’SMS è l’unico canale multimediale in cui sai che la persona leggerà il tuo messaggio. Ma è anche un modo molto personale per un brand di comunicare con un cliente.

Una volta instaurato un rapporto di fiducia, si tratta di un canale di comunicazione molto potente che porta alla fedeltà. Gli SMS continueranno a essere un importante canale di invio messaggi ed è necessario evitare le campagne di marketing via SMS che risultino invadenti.

Evita i principali errori di SMS Marketing

Oltre a cercare di evitare strategie di SMS marketing invadenti, ci sono anche una serie di fattori da considerare quando si effettuano gli invii. Verifica se la tua campagna ottimizza ciascuno di questi aspetti.

  • Mancanza di una CTA chiara.
  • Una scelta errata riguardo a ora e giorno di invio. È importante sapere quando è utile entrare in contatto con i tuoi utenti. Non sono sempre disposti ad ascoltarti. Devi analizzare la resa degli invii precedenti.
  • Mancanza di personalizzazione. E questo non significa semplicemente inserire il nome all’inizio del messaggio. Si tratta di segmentare l’elenco utenti in modo che le persone ricevano le offerte più adatte a loro. Puoi utilizzare le informazioni del database clienti. L’uso di questa risorsa per segmentare i tuoi contatti aumenterà notevolmente la probabilità di conversione. È possibile creare elenchi che sono divisi in base a diversi fattori, tra cui:
    • Demografia.
    • Modelli di acquisto
    • Preferenze dichiarate.
  • Latenza. È la metrica per eccellenza che permette di valutare la qualità dell’invio. È il tempo esatto che trascorre tra invio e ricezione del messaggio. Con questa metrica puoi verificare che i percorsi siano davvero diretti. Dovrebbe essere meno di sei secondi.
  • Inviare messaggi troppo lunghi. O messaggi senza il giusto contenuto. Pensa bene a ciò che vuoi dire. È un tipo di comunicazione in cui hai bisogno di poco testo. Da qui l’importanza di includere links.

SMS Marketing, tutto ciò che devi considerare

Ecco alcune domande che le aziende come la tua dovrebbero porsi e considerare per garantire che le campagne SMS non siano troppo invadenti:

  • Con quale frequenza vengono inviati messaggi agli utenti?
  • Come hanno scelto gli utenti?
  • Cosa si aspettavano ragionevolmente di ricevere scegliendo di iscriversi?
  • I messaggi recapitati in ritardo sono ancora pertinenti?
  • Gli utenti i tuoi messaggi chiari e utili?
  • Il contenuto inviato tramite SMS è una novità?
  • Quando vengono recapitati i messaggi?
  • Sai quali orari sono inadeguati per recapitare i messaggi?

Quando questi fattori vengono considerati attentamente e curati adeguatamente, i messaggi SMS possono essere uno strumento di marketing estremamente efficace. Le strategie di SMS marketing intrusive non devono essere considerate. La chiave è che ogni azienda capisca cosa vogliono i propri utenti e quando lo vogliono.

Utilizza il miglior software di SMS marketing per creare la tua campagna. MDirector ti aiuterà a evitare un SMS Marketing invadente grazie a una campagna SMS creata sulla tua piattaforma. La piattaforma include

Whitepaper esclusivo
Email Marketing, il perfetto alleato dell'e-commerce
Scopri come migliorare le vendite del tuo e-commerce con l'Email Marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?