Caratteristiche del nuovo consumatore post-pandemia

Caratteristiche del nuovo consumatore post-pandemia

13 luglio, 2020 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

consumatore post-pandemia

Il nuovo consumatore post-pandemia avrà caratteristiche specifiche una volta superato il coronavirus. È evidente che una volta superata questa crisi, molte abitudini e routine cambieranno. Questo non è un capriccio, ma un’esigenza che la stessa società richiederà.

Se qualcosa è chiaro, è che l’ignoto e l’incerto causano un po’ di paura in molte persone. Tuttavia, è essenziale adattarsi a questa svolta nel mondo il prima possibile. Solitamente dopo una grave crisi arrivano grandi trasformazioni.

Tutto ciò rafforza ulteriormente il fatto che nascerà un consumatore post-pandemia e, insieme ad esso, nuovi valori e forme di consumo. Ecco perché è importante prepararsi per i prossimi tempi e conoscere l’impatto che ciò produrrà nei diversi mercati che fanno parte dell’economia.

Fattori di cambiamento

nueovo consumatore
I comportamenti, i valori, i desideri, le richieste e le paure saranno presenti in uno scenario post-pandemico tra i consumatori. Detto questo, le aziende dovranno pensare a diverse strategie per “la nuova normalità”. Questo concetto è stato espresso da Laureano Mon e Maurizio River Serena in uno streaming organizzato dall’imprenditore. Si è trattato di un’iniziativa HomeSchool e si chiama “Nuovo modello di consumo post-coronavirus”.

Da questo punto di vista è importante sapere quali sono quei fattori che daranno vita al consumatore post-pandemia. Secondo gli esperti ci sono 4 aspetti che saranno la causa di questo imminente cambiamento:

  1. Isolamento sociale: gli esseri umani sono sociali e l’essere al di fuori del gruppo tende a far reagire. Anche se la tecnologia li mantiene collegati, hanno bisogno del contatto fisico. Non averlo, questo può portare ad un aumento delle malattie mentali o conflitti come la violenza domestica.
  2. Paura di morire: hai a che fare con una invisibile minaccia legata al virus che genera disperazione nelle persone. Questo li porta ad acquistare mascherine, alcolici, cibo, tra l’altro in modo compulsivo per preservare la vita.
  3. Incertezza su larga scala: si ha la sensazione che tutti siano fuori controllo. Non sapendo cosa riserva il futuro, si verifica un consumo eccessivo e un accumulo compulsivo. È un modo per essere più sicuri e gestire la situazione.
  4. Conseguenze economiche: la paralisi di molte aziende ha causato un aumento del tasso di disoccupazione. È il caso degli Stati Uniti, dove il numero è aumentato di milioni di persone Non c’è dubbio che ciò rappresenti la perdita di uno scopo per il capitalismo neoliberista.

Nuovi comportamenti legati al consumo post-pandemia

Nuovi comportamenti post-pandemia
Il modo di agire e di pensare prima di effettuare un acquisto cambierà radicalmente, generando il nuovo comportamento del consumatore post-pandemia. Di seguito, puoi vedere quali saranno questi nuovi comportamenti introdotti in tutti i diversi canali di consumo:

  • Riconoscere la disuguaglianza: questa crisi ha dato un senso di uguaglianza ma, quando si tratta di lavoro, si teme che non tutti possano stare al sicuro a casa.
  • Riduzione dell’individualismo: se questa pandemia ha insegnato qualcosa alla gente, è che non siamo soli al mondo. E che per uscirne, tutti devono rispettare le misure stabilite.
  • Dare priorità ai valori rispetto al consumo: l’empatia di brand e aziende sarà uno dei valori fondamentali.
  • Adattare lo spazio digitale: il confinamento sociale e il distanziamento hanno scatenato la creatività delle aziende. Ciò è evidente nel telelavoro, e nell’aumento degli acquisti online. Anche le piattaforme digitali hanno approfittato di questa situazione per sviluppare nuovi progressi.
  • Fuga virtuale: essendo confinati nelle case senza essere in grado di viaggiare, le persone cercano alternative attraverso Internet con l’arte, l’intrattenimento o attraverso storie di fantasia.
  • Comfort quotidiano: molte persone hanno riconosciuto il comfort di svolgere diverse attività all’interno della propria casa. Ciò riguarda lavoro, apprendimento, intrattenimento, formazione, tra il resto.
  • Preferenza legate alla prossimità: in questi tempi, i consumatori hanno scelto le attività commerciali vicine, diventando i principali fruitori. Una volta terminato il confinamento, queste persone continueranno a scegliere coloro che sono rimasti vicino a loro durante la crisi.
  • Ritorno al contatto umano: è normale che molte persone siano già stanche di trovarsi davanti allo schermo senza contatto con gli altri. Ecco perché le esperienze con un volto umano avranno un ruolo fondamentale.

Scopri le caratteristiche del consumatore post pandemia

consumatore post pandemia
Senza dubbio, tutti questi fattori e comportamenti sono i promotori di questo nuovo consumatore post-pandemia. Secondo uno studio condotto da Ipsos, “una volta che le misure dello stato di allarme inizieranno a ridursi gradualmente, i cittadini sperimenteranno un progressivo ritorno alla normalità“.

Secondo la ricerca, il nuovo consumatore darà la priorità al risparmio, all’acquisto di prodotti freschi e sani e sarà più digitalizzato. Ma come sarà questo cliente e quali preferenze avrà dopo questa crisi? È una domanda molto ragionevole di fronte a tanta incertezza e puoi rispondere scoprendo le seguenti caratteristiche:

1.- Igiene come valore base

ecommerce marketing
Questo virus ha chiarito alla società la necessità di migliori misure igieniche. È diventato un valore primario per l’acquirente. Ha dimostrato la mancanza di adeguate condizioni igieniche in molti paesi, sia personalmente che negli spazi pubblici.

Per questo motivo, questa sarà la principale domanda dei consumatori post-pandemia che produrrà le seguenti conseguenze:

  • Il consumatore richiederà maggiori misure igieniche e di prevenzione negli spazi pubblici.
  • Aumento delle vendite di prodotti per la pulizia della casa e dell’igiene personale.
  • Aumento del pagamento senza contatto come metodo di prevenzione.
  • Esecuzione di procedure remote come servizi bancari online, telemedicina, e-commerce, intrattenimento e tempo libero. Questa sarà un’alternativa per evitare il contatto, aumentando così la navigazione in Internet.
  • Diminuzione dell’uso del trasporto pubblico e preferenza per la propria auto.
  • Promozione del telelavoro.
  • Preferenza per viaggi nazionali e seconde case.

2.- Consumo di cibi più sani

Tra le altre priorità dei consumatori post-pandemia c’è il consumo di alimenti freschi. Questo nuovo profilo dell’acquirente mostrerà un maggiore interesse per i prodotti che aiutano a rafforzare il sistema immunitario. Questo per iniziare a favorire la propria salute. In questo caso vedrai le seguenti modifiche:

  • Aumento del consumo di prodotti freschi e alimenti legati a una vita sana.
  • Maggiore interesse per gli alimenti che forniscono nutrienti per rafforzare il sistema immunitario.

3.- Digitalizzazione accelerata

e commerce
Un altro aspetto che si distinguerà dopo la crisi causata dal Covid-19 è la trasformazione digitale in corso. Tutto ciò che riguarda questo mercato aumenterà in modo esponenziale, poiché la gente la vedrà come un’opzione di prevenzione. Di seguito puoi vedere alcune delle modifiche che questo porterà:

  • Il consumatore aumenterà la navigazione per trovare la migliore offerta nei servizi di base.
  • Aumento dello shopping online nel cibo e nel tempo libero.
  • Lavorare da casa sarà sempre più comune, molti brand e aziende sceglieranno questa opzione per modificare la struttura attuale.
  • Videoconferenze per contatto personale e professionale.
  • Apprendimento online attraverso corsi, webinar, tra il resto.

Chiavi dell’era post-pandemica

Chiavi dell'era post-pandemica
Secondo uno studio condotto da Aecoc, il consumatore vuole tornare alla vita di prima, ma controllando il proprio budget e consumando di più a casa. Allo stesso modo, darà la priorità al prezzo, il che aumenterà l’infedeltà ai brand. Inoltre, verranno evidenziati aspetti quali salute, prossimità, sostenibilità e canale online.

Inoltre, questa analisi mostra le chiavi vitali per l’era post-pandemia.

8 aspetti rilevanti

  1. Quasi il 64% dei consumatori ha dichiarato che controllerà maggiormente le proprie spese al termine del confinamento. Credono che la situazione economica in casa peggiorerà.
  2. Il prezzo sarà un fattore altamente rilevante al momento dell’acquisto, come indicato dal 61% dei consumatori.
  3. Ci sarà un aumento delle occasioni di consumo a casa. Il 55% ha dichiarato che acquisterà più prodotti da cucina a casa. Mentre il 32% inizierà a portare il cibo al lavoro invece di uscire a mangiare.
  4. L’infedeltà verso i brand aumenterà. Questo perché il consumatore, non trovando i propri prodotti nel punto vendita, cercherà altre alternative. Il 51% potrebbe essere non interessato ai loro soliti banner e il 62% ai brand che consumava abitualmente.
  5. La salute continuerà a rimanere in cima alla piramide. La metà degli intervistati afferma di sperare di seguire una dieta più sana.
  6. Importanza della prossimità durante lo shopping. Il 59% acquisterà prodotti nelle aziende vicine. Inoltre, questo aspetto avrà la priorità come canale quando si scelgono gli acquisti. Il che porta i consumatori a scoprire nuovi negozi.
  7. L’impegno delle aziende nei confronti delle persone diventa più importante. Il 38% presterà maggiore attenzione ai brand impegnati nella società.
  8. Il canale online continuerà a guadagnare posizioni.

Questo è il modello del nuovo consumatore post-pandemia. Ora che sai con chi hai a che fare, puoi strutturare la tua strategia in modo efficace. Se desideri aiuto, puoi trovarlo in MDirector, una piattaforma di Email Marketing Cross-Channel che può guidarti nella creazione del tuo piano marketing. Contattaci ora!

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?