Come riattivare i clienti inattivi con l’SMS Marketing: best practice

9 settembre, 2019 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

Mentre le aziende sono alla ricerca di nuove strategie per competere con altri brand, molte dimenticano le strategie esistenti che hanno un impatto positivo sulle vendite e sul marketing. Sebbene vengano utilizzate spesso altre forme di comunicazione, la realtà è che riattivare i clienti inattivi con l’SMS Marketing è una pratica davvero efficace.

L’acquisizione del cliente è importante, ma la conservazione e la riattivazione possono aiutare a espandere il database clienti. Mantenere i clienti esistenti è un’opzione molto più economica rispetto all’acquisizione di nuovi clienti. La ricerca mostra che costa circa 6-7 volte di più per acquisire un nuovo cliente rispetto a mantenere i clienti esistenti o riattivare i clienti inattivi.

La maggior parte delle aziende si rivolge ai clienti tramite e-mail, ma molte non hanno approfittato di uno strumento prezioso disponibile sul mercato: gli SMS. Secondo il rapporto annuale sullo stato del marketing del 2017 di Salesforce, il 68% delle aziende utilizza campagne mobile, mentre il 20% prevede di utilizzarle nei prossimi due anni.

Tuttavia le statistiche mostrano che, nel 2017, 37 milioni di clienti avevano scelto di ricevere messaggi di marketing via SMS. Si prevede che, entro il 2020, 49 milioni di clienti opteranno per il marketing via SMS. Questo mezzo di marketing mobile è un metodo semplice per attirare i clienti esistenti e farli tornare se a un certo punto hanno smesso di seguire il brand.

Vantaggi e usi del marketing via SMS

Il mobile è sempre più importante in quanto sempre più persone gestiscono i loro acquisti online su dispositivi mobile. Ecco perché è una chiave importante per qualsiasi strategia di riattivazione. La scelta del cellulare come elemento chiave del processo ha grandi vantaggi:

1.- Impegno per il cliente

Mentre molte aziende utilizzano la posta elettronica per attirare i propri clienti, gran parte di essi si perdono tra spam e tonnellate di altre e-mail che ricevono. L’SMS Marketing, tuttavia, è un metodo molto più semplice per ottenere le informazioni.

In questo senso, la chiave è inviare solo le informazioni rilevanti e necessarie per informare il cliente su nuove offerte, sconti e vendite. L’SMS può fornire un link e indirizzare il cliente alla pagina di destinazione. I link Rich Media aiutano a migliorare il coinvolgimento.

2.- Raggiunge quasi tutti

Tutti i telefoni cellulari sono attrezzati per ricevere SMS. Non importa se si tratta di uno smartphone o meno, o se si dispone di una connessione potente o meno. Inoltre, gli utenti di dispositivi mobile non devono scaricare alcuna applicazione. Il che è particolarmente prezioso perché facilita la comunicazione. La rende più diretta.

I suoi alti tassi di apertura aiutano anche a determinare che si tratta di un sistema di comunicazione perfetto. Puoi raggiungere un gran numero di utenti senza preoccuparti del fatto che leggano il messaggio o no. E un SMS di solito si apre in meno di tre minuti dal momento dell’invio.

Mentre molte e-mail non vengono lette, molte pubblicità passano inosservate e molti popup vengono ignorati, l’SMS ha un alto tasso di lettura e risposta. Il tasso di apertura degli SMS rimane al 98%, mentre i tassi di risposta sono del 45%, secondo diversi rapporti.

Le e-mail hanno un tasso di risposta del 20% e di apertura del 6%. Il motivo può essere attribuito all’alto volume di e-mail attualmente ricevute. E gli SMS? Sicuramente non ne ricevi così tanti. E questo è certamente un vantaggio.

I clienti inattivi sono un problema?

Spesso gli SMS arrivano dove le e-mail non arrivano. E il tasso di apertura è di circa il 98%. Naturalmente, l’efficacia dell’SMS dipende dal brand stesso. Soprattutto, a seconda del contenuto e di ciò che sono in grado di raccontare in quei 160 caratteri.

Tra i vantaggi degli SMS ci sono proprio versatilità, brevità e capacità di raggiungere l’utente. Per i brand, ciò si traduce in un’opportunità fondamentale per riconquistare la fiducia dei clienti.

La prima cosa è identificare l’inattività di un cliente. Qual è il primo segnale? L’assenza di interazione in generale. Può verificarsi su canali diversi dall’SMS. Principalmente di solito accade con le e-mail. Gli stessi utenti che erano precedentemente interessati alle tue comunicazioni, da un certo momento smettono di aprire messaggi e-mail o di cliccare le tue call to action. L’inattività è un fenomeno che colpisce tutti i brand, senza eccezioni.

I modi migliori per riattivare i clienti inattivi con l’SMS Marketing

I clienti diventano inattivi per diversi motivi. Mentre per alcuni clienti, può essere un motivo personale, per altri può essere puramente commerciale. Due semplici modi per riattivare i clienti inattivi con l’SMS Marketing sono:

  • Analizza e segrega: l’organizzazione e la pulizia dei dati è un passo importante nel processo di riattivazione dei clienti. Una volta separati i clienti inattivi, è necessario capire perché i clienti se ne sono andati, cosa è andato storto e come risolverlo.
  • Contattali: chiamare i clienti per farli tornare è il modo più semplice per riattivare i clienti inattivi con l’SMS Marketing. Un semplice messaggio di testo che dice: “Ci manchi. Approfitta di uno sconto del 20% sul tuo acquisto “può aiutare il cliente a tornare. Assicurati che i clienti possano rispondere rapidamente e facilmente. È fondamentale includere un senso di urgenza includendo “Offerta limitata” o “Scade tra …”

Passaggi chiave per riattivare un cliente tramite l’SMS Marketing

La strategia di riattivazione via SMS rappresenta una tecnica molto efficace per suscitare l’interesse di un contatto inattivo. Ma si tratta di andare per fasi, per capire come e con quali strumenti riattivare i clienti tramite messaggi di testo. Questi sono i passaggi chiave:

A.- Identificare gli utenti chiave

Sicuramente, di tutti i clienti che sono attualmente inattivi, solo pochi ti interesseranno. Cerca di identificare quei clienti in particolare. Si tratta di applicare tecniche per riattivare i clienti inattivi con l’SMS Marketing che ti interessano davvero. In caso contrario, anche i tuoi sforzi saranno vani.

Conoscere la frequenza media di acquisto ti aiuterà a identificare i clienti che hanno smesso di impegnarsi con il tuo brand. Con queste informazioni sarà più facile iniziare. Segmenta quegli utenti e inizia ad applicare tecniche per riattivare i clienti inattivi con l’SMS Marketing.

B.- Inizia la campagna di riattivazione

La cosa importante in questo passaggio è definire i tipi di campagna che stai per lanciare. Un programma di ricompense è uno strumento incredibile perché può incoraggiare i clienti a effettuare il primo acquisto e ad acquistare nuovamente da te.

Ciò è particolarmente vero quando si semplifica il programma e si introducono funzionalità come livelli VIP e livelli di avanzamento. Sconti e coupon sono anche uno dei modi migliori per riattivare i clienti inattivi con l’SMS Marketing.

Qualsiasi cosa offri è utile per il benvenuto. Puoi salutare i tuoi utenti e ricordare loro che esisti ancora. Qualcosa come “Non visiti il nostro sito Web per molto tempo, ti offriamo un codice per il tuo prossimo acquisto”. Ma sì, metti la data di scadenza. Quello che vuoi è avere clienti il prima possibile.

Puoi anche chiedere loro perché se ne sono andati. Ti aiuterà a scoprire gli errori che stai commettendo. Una volta identificati è possibile applicare i miglioramenti corrispondenti. Altrimenti, puoi organizzare concorsi che di solito hanno successo. Le possibilità sono infinite.

Di cosa hai bisogno per avere successo nella tua strategia?

Affinché l’SMS marketing abbia successo, i brand devono considerare attentamente i limiti e gli svantaggi del canale. Come qualsiasi altro canale di comunicazione, gli SMS non sono privi di difetti. Se non utilizzate correttamente, le campagne potrebbero non riuscire e non portare i risultati previsti.

Ad esempio, è anche importante considerare il costo per messaggio. Di solito è più alto delle campagne e-mail. Questo perché gli operatori di telefonia mobile applicano un sovrapprezzo per l’utilizzo dei loro servizi. Se utilizzato correttamente, il costo del canale sarà interamente coperto dai risultati della campagna.

Inoltre, le campagne via SMS devono anche seguire le best practices sulla privacy dei consumatori. Una società che utilizza questo supporto deve fornire semplici processi di inclusione ed esclusione. Una volta che un cliente ha fornito le informazioni di contatto personali al momento dell’acquisto, non deve essere contattato in modo improprio inviando spam. Evita anche il marketing intrusivo via SMS.

Oltre a tutto ciò, l’attenzione dovrebbe essere focalizzata sulle informazioni importanti che forniscono valore al cliente al momento giusto per consentire loro di agire su coloro che sono effettivamente interessati. È essenziale mantenere strategie SMS dinamiche per adattarsi alle diverse fasi del percorso di un cliente in base all’evoluzione del mercato.

In MDirector possiamo aiutarti a creare le migliori strategie che ti aiuteranno a riattivare i clienti inattivi con l’SMS Marketing. Il nostro software di invio di messaggi SMS ti permette progettare facilmente le migliori campagne.

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?