L’email marketing non funziona? Scopri perché

4 settembre, 2020 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?
[mr_rating_form]

email marketing che non funziona

Molti brand lanciano una campagna di email marketing che non funziona e non sanno come cambiare la situazione. Sebbene questa disciplina sia una di quelle che ottiene i migliori risultati, la verità è che è necessario costruire una strategia adeguata per raggiungerli.

L’email marketing è uno strumento online molto utile quando si tratta di attirare e fidelizzare i tuoi clienti. Ma è importante conoscere e padroneggiare almeno i fattori di base per il tuo successo. Perché a volte non è così semplice. E se la strategia non è gestita bene, è allora che scopri che l’email marketing non dà risultati.

Come puoi modificare le tue campagne se non raggiungono gli obiettivi prefissati? L’aspetto principale è misurare costantemente i tuoi sforzi. Se non fai crescere alcuni indicatori e le metriche associate, sarà difficile scoprire quale campagna di email marketing non funziona. D’altra parte, se misuri correttamente, inizierai a conoscere gli indicatori che devi tenere in considerazione.

Perché le tue campagne email non funzionano?

Se ti imbatti in una campagna di email marketing che non funziona, è perché c’è qualcosa da rivedere, ridimensionare, modificare o persino eliminare. Ed è quello che devi sapere: cosa non funziona correttamente.

Tuttavia, la prima domanda a cui devi rispondere è se si tratta di qualcosa di specifico. Oppure, come spesso accade, è una situazione ricorrente. Nel primo caso, potrebbe essere semplicemente perché la creatività non ha funzionato. O perché non era il momento di effettuare l’invio.

È importante che tu capisca che non tutti gli invii generano un successo immediato e clamoroso. Ci sono messaggi che potrebbero interessare meno i tuoi contatti, tutto dipende dall’argomento. In ogni caso, se si tratta di un problema specifico, la cosa più normale è che sia correlato al contenuto.

Misura le campagne per rilevare errori e problemi

Spam su email marketing
Tuttavia, se non ottieni risultati nel tempo, il problema è più importante. Non è più una campagna di email marketing individuale che non funziona. Sono tutti i tuoi messaggi che non riescono ad attirare utenti verso il tuo database.

Per sapere se è così, devi fare affidamento sulle metriche. Questi indicatori ti danno informazioni per controllare i risultati dei tuoi sforzi. L‘email marketing che non funziona ha varie cause e può essere dovuto a problemi di rete specifici legati agli ISP. Quando ci sono invii di massa, è molto probabile che avremo risultati peggiori per tutti i rimbalzi che si verificheranno.

Sebbene raro, l’email marketing che non funziona può essere influenzato dalla scomparsa dei domini. Se hai molti contatti che appartengono a un dominio e questo scompare influirà anche sulle tue campagne di emailing marketing.

Un altro aspetto da considerare è quando si aggiunge un grande volume di nuovi contatti a quelli già registrati nel database. Se non li abbiamo controllati o se non funzionano, possono causare problemi. Ciò danneggerà il tuo invio attuale e potenzialmente la tua reputazione. In tal caso, la spedizione segmentata potrebbe funzionare.

Il problema di cadere nella cartella spam

È bene tenere presente che ci sono più cause che portano a una campagna di email marketing che non dà risultati, e poiché non sono essenziali, a volte non vengono corrette. Ad esempio, quando ci sono lamentele sul fatto che le e-mail finiscono in spam, devi prestare attenzione. Accumulare reclami nei tuoi messaggi di posta elettronica è controproducente. E se non affronti il ​​problema prontamente, sarà più difficile risolverlo.

I reclami relativi allo spam si verificano per diversi motivi, tra cui una strategia errata di acquisizione degli iscritti o l’invio di troppe e-mail di scarso interesse per i clienti. Lì si entra in un argomento che bisogna sempre ricordare: la necessità di implementare una buona strategia di contenuti interessanti è essenziale.

Uno dei passaggi più importanti è il debug dell’elenco dei contatti. Non si può commettere l’errore di travolgere gli utenti con un bombardamento di e-mail, perché la stragrande maggioranza degli abbonati desidera che le aziende inviino loro e-mail meno frequentemente.

Per questo motivo la comunicazione con il cliente è fondamentale, ma senza cadere in eccessi perché, in caso contrario, rischi che l’utente si cancelli dalla lista al momento dell’invio dell’email.

Perdita di engagement

Nel caso in cui l’errore sia dovuto a contenuti inappropriati, se non applichi le correzioni, perderai l’interesse dei tuoi iscritti. Tieni presente che ridurre il coinvolgimento ridurrà il numero di e-mail non considerate nella posta in arrivo.

Per risolvere questo problema, ci vuole molto lavoro per rilevare e filtrare gli utenti che non sono più interessati alle tue e-mail. Cambia semplicemente la strategia, cerca di attirare gli utenti con contenuti di valore e di loro interesse. Allo stesso modo, va verificato che la segmentazione degli utenti sia adeguata, a partire dall’acquisizione.

I contenuti pertinenti e personalizzati sono vitali

email marketing che non funziona
Le informazioni e il contenuto devono essere pertinenti per attirare l’attenzione. Dobbiamo evitare a tutti i costi l’invio di email generiche, di cui nessuno si preoccupa. La raccomandazione fondamentale è quella di lavorare sulla personalizzazione della campagna di email marketing, con una buona conoscenza del cliente target.

Devi fare uno sforzo per generare contenuti buoni e interessanti che attirino l’attenzione del pubblico e che sia coinvolto immediatamente. Per questo, è necessario tenere conto di diverse cose:

  • Prenditi cura dei titoli e genera testi unici, in base agli interessi dei clienti.
  • Utilizza strumenti che ti consentono di utilizzare immagini di qualità.
  • Inserimento di video accattivanti e brevi con un messaggio preciso.
  • Presta la massima attenzione al design della presentazione del contenuto e assicurati che venga visualizzato con la giusta qualità su tutti i dispositivi.
  • Ciò che verrà comunicato al cliente dovrà essere di interesse.
  • Un altro elemento da tenere in considerazione è che le email devono essere allineate alla strategia di marketing dell’azienda, attraverso obiettivi SMART, ovvero: semplici, misurabili, realizzabili, realistici e che possono essere specificati in un determinato periodo di tempo.

Stabilisci obiettivi da raggiungere

Nel caso di una campagna di emailing, devono essere preimpostati i risultati tecnici previsti, il tasso di apertura, il tasso di conversione o il livello di lead. Questi risultati attesi devono essere allineati con gli obiettivi della campagna di posta elettronica.

Quali azioni vuoi che i destinatari eseguano: acquisti, abbonamenti, click sui pulsanti CTA sui social network o sul sito Web dell’azienda, tra le altre opzioni.

A loro volta, questi obiettivi tecnici e di email marketing devono rispondere alle strategie proposte dall’azienda, in modo che rispondano in modo chiaro, conciso e coerente all’immagine di brand che si vuole trasmettere e rafforzare.

Suggerimenti per ottenere i migliori risultati con l’email marketing

L’email marketing che non funziona può essere migliorato. Per farlo, puoi implementare alcune linee guida:

1.- Lavora sul subject

email subject
Per prima cosa, chiedi di aprire la tua email. Il primo scopo che dobbiamo avere è che la nostra email arrivi nella posta in arrivo dell’utente. Di fronte a una moltitudine di e-mail quotidiane, le persone generalmente scelgono di aprire quella che cattura maggiormente la loro attenzione.

Quell’elemento iniziale può essere gestito prestando particolare attenzione al subject; lì devi mostrare tutta la creatività per scrivere ciò che arriva a risvegliare l’interesse degli utenti.

Una guida potrebbe essere quella di chiedere cosa susciterà l’interesse dell’utente. Quando scrivi, cerca di parlare di un argomento specifico con un linguaggio semplice e diretto. In questo modo, esprimi in modo appropriato ciò che vuoi che sia compreso. Fare appello alle emozioni e ai sentimenti dei destinatari è sempre utile.

2.- Connettiti con i destinatari delle tue e-mail


Per ottenerlo, guarda le tue e-mail e cerca di capire il punto di vista delle persone che stai prendendo di mira con le tue campagne di email marketing. Mentalizza il tipo di messaggi che vorresti ricevere, questa è una buona guida quando scrivi. Evita un linguaggio impersonale, con stili di vendita diretta, senza segmentare i destinatari.

Rivolgiti al lettore in seconda persona. Ricorda che hai a che fare con persone a cui piace sentirsi speciali. Crea email alternative di natura commerciale e contenuti pertinenti.

3.- Pianificare gli invii

In qualsiasi strategia di marketing, un calendario con le azioni e gli obiettivi che hai impostato è essenziale. Non esiste una frequenza standard per tutti. Devi trovare il punto giusto tra saturazione e rifiuto.

Questi suggerimenti ti aiuteranno a pianificare meglio i tuoi invii di email marketing:

  • Segmenta i destinatari in base al contenuto (clienti abituali, abbonati recenti, persone che hanno effettuato il primo acquisto, abbonati che di solito non interagiscono, in base all’età, al sesso o alla posizione …).
  • Attiva l’opzione OptIn nell’elenco dei contatti in modo che i sistemi antispam non ti blocchino.
  • Organizza l’invio di promozioni specifiche in anticipo (festa della mamma, Natale, San Valentino …).
  • Effettua prove, su tutte le piattaforme e i dispositivi utilizzati dal tuo pubblico, verificando che i collegamenti funzionino sempre correttamente.

Seguendo queste tecniche, aumenterai il tasso di apertura delle tue email. Se i tuoi utenti cliccano sul collegamento, hai toccato le loro corde. Sei sulla strada giusta.
Hai bisogno di uno strumento di Email Marketing potente e professionale? In MDirector ti offriamo una soluzione adatta alle tue esigenze. Ne parliamo?

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?