7 errori nella pianificazione del tuo funnel di vendita

30 settembre, 2020 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?
[mr_rating_form]

 canalizzazione di vendita

Ci sono diversi errori durante la pianificazione della canalizzazione di vendita che dovresti evitare. Conoscerli ti aiuterà a rendere più facile questo processo. L’imbuto di vendita, o anche noto come imbuto di conversione, è il sistema ideale per definire il percorso che il tuo potenziale cliente deve percorrere.

Il viaggio del potenziale cliente inizia la prima volta che il tuo sito web viene visitato, fino a quando l’utente non ha completato l’acquisto e diventa parte dei tuoi clienti. Pertanto, lo sviluppo di un funnel efficace è un ottimo metodo che ti spingerà nelle tue diverse strategie di marketing digitale.

Molte aziende B2B devono ancora identificare il loro funnel di vendita ideale. È difficile da credere, ma è reale. Il primo errore è avviare una campagna in cui viene promosso il servizio o il prodotto che offri, senza nemmeno determinare quale sia il tuo obiettivo principale.

Il potenziale delle canalizzazioni di vendita

Se non hai una canalizzazione di conversione nelle tue strategie di marketing digitale, non otterrai ciò che stai cercando. È qui che iniziano gli errori nella pianificazione del tuo funnel di vendita, poiché se non ne hai uno avrai un risultato molto scarso e, sicuramente, otterrai molte più perdite rispetto ai profitti.

Per molte persone, l’utilizzo di un funnel di vendita potrebbe non essere necessario, ma dovresti sapere che questo è uno dei processi più significativi in ​​modo da poter ottenere il ROI e acquisire nuovi clienti.

Tuttavia, di solito non è affatto facile descriverlo. Ecco perché devi essere consapevole degli errori comuni che vengono commessi e quindi essere in grado di evitarli.

Come vengono definite le fasi del funnel di vendita?

 pianificazione della canalizzazione di vendita
Prima di sapere quali sono gli errori nella pianificazione della canalizzazione di vendita, è importante sapere come vengono definite queste fasi. In questo modo avrai un’idea chiara di ciò che vuoi ottenere.

Quando inizi a lavorare su questo, avrai un contatto più diretto con la tua buyer persona e, in questo modo, sarai in grado di sviluppare la tua versione del funnel di conversione.

Definire le diverse fasi è qualcosa che devi fare in base alle interazioni che hai con i tuoi utenti, così come alle varie campagne che utilizzi per promuovere i tuoi servizi o prodotti.

Quando si progetta il funnel, è fondamentale conoscere il significato dei seguenti termini:

A.- Contatto o lead

È quell’utente o follower che raggiunge le tue reti e il tuo sito web senza conoscere a fondo il tuo prodotto o brand.

Questa persona potrebbe diventare uno dei tuoi potenziali clienti o semplicemente rimanere nella prima fase dell’imbuto.

B.- Prospect

Si tratta dell’utente che mostra un grande interesse per il tuo brand e quando viene contattato è ancora disposto a continuare con questo processo per procedere con il passaggio successivo del processo di vendita.

C.- Prospect qualificato

Questa è una delle fasi più importanti che troverai, poiché in questo momento sai già molto di più su quel potenziale cliente che è solo ad un passo dalla conversione.

Questi tipi di potenziali clienti possono già essere qualificati in base a determinati fattori, come la disponibilità economica della persona, il bisogno che ha di ciò che stai offrendo e se ha rilevato un valore nella tua offerta.

D.- Impegno

Quando il cliente si impegna a continuare con il processo di vendita, non resta che chiudere i dettagli del contratto, sia il metodo di pagamento che i termini di spedizione.

Questo utente può non continuare con il processo. Questa è quasi certamente una delle conseguenze di errori durante la pianificazione del tuo funnel di vendita.

E.- Transazione

Nella fase finale, le due parti hanno già raggiunto un accordo e finalmente il contratto è stato firmato. Il team di vendita sarà incaricato di fare il passo successivo, che è iniziare con ciò che stabilisce il contratto.

Ma, finché non hai definito il tuo obiettivo e la fase in cui si trova il tuo potenziale cliente, le tue strategie non avranno i risultati attesi.

7 errori nella pianificazione del tuo funnel di vendita

7 errori durante la pianificazione della canalizzazione di vendita

Quando vuoi creare un buon funnel di conversione, è necessario sapere quali fattori devi tenere in considerazione, in modo da non commettere gli errori tipici che saranno decisivi per il successo o il fallimento della tua strategia.

1.- Non definire chi è il tuo potenziale cliente

buyer persona
Sarà inutile avere milioni di utenti e visitatori se non c’è possibilità di ottenere opportunità di vendita e futuri clienti.

Pertanto, è essenziale che tu abbia chiaro sul profilo ideale del tuo potenziale cliente, basato sempre su una ricerca reale.

Devi anche analizzare in profondità i tuoi clienti ideali. In molte occasioni vengono effettuate indagini sui clienti ideali. Ma è facile farlo male e tante volte i dati specifici e utili per la tua canalizzazione di conversione non vengono ottenuti.

Devi segmentare il tuo pubblico al massimo, utilizzando diversi strumenti che ti consentono di ottenere il maggior numero di informazioni sui loro gusti, interessi e possibilità.

2.- Non aver chiaro sul contenuto da mostrare

Il contenuto che offrirai ai tuoi utenti deve essere definito principalmente da un tema, uno scopo e un formato.

I formati che utilizzerai dipenderanno dal budget che hai, dalle informazioni che vuoi trasmettere, dal tempo che dedicherai e dal pubblico a cui ti rivolgerai.

Il viaggio che fa un potenziale cliente, inteso come quel processo che culmina quando una persona già effettua l’acquisto, si divide in tre fasi:

  • Riconoscimento: grazie ai contenuti che offri, il tuo potenziale cliente sperimenterà e quindi scoprirà il tuo brand.
  • Considerazione: hai già definito quale problema hai e cosa stai cercando. In questo modo, ora devi trovare alcune soluzioni.
  • Decisione: è il momento finale, quando hai già trovato la soluzione al tuo problema. Qui vengono ricercati i servizi e prodotti specifici che si adattano alle esigenze dell’utente e, infine, si giunge all’acquisto.

È essenziale che tu sappia creare contenuti per ogni fase, poiché non tutti saranno adatti a ciascuna fase. Finché offri contenuti di qualità, difficilmente commetterai errori durante la pianificazione del tuo funnel di vendita.

3.- Non utilizzare obiettivi SMART

obiettivi smart
Molte delle strategie che i grandi brand mettono in atto vengono create senza pianificazione. Ma cosa significa questo? Che i loro proprietari non sanno cosa vogliono ottenere e fino a che punto andare.

Per non cadere in questo grave errore, è estremamente importante impostare determinati obiettivi SMART, in modo da definire ciò che si desidera mostrare e vendere al proprio pubblico. In questo modo l’utente potrà finalmente passare attraverso tutte le fasi della canalizzazione di conversione.

4.- Utilizzo di canali di trasmissione inappropriati

Quando usi i canali di sensibilizzazione sbagliati, stai commettendo uno dei più grandi errori nella pianificazione del tuo funnel di vendita. E questo perché non conosci a fondo il tuo potenziale cliente.

Il contenuto che condividi sui social media o sul tuo sito web deve essere utilizzato correttamente. È il modo ottenere quei clienti finali che desideri così tanto. E il contenuto che dai è una delle cose più importanti in questa tecnica.

Un chiaro esempio di quando viene commesso questo errore è il momento in cui pubblichi i tuoi contenuti e lo fai in canali dove non otterrai l’interazione del tuo pubblico.

5.- Non condividere tutto il contenuto

Tutto ciò che pubblichi, in particolare i contenuti per le offerte, deve essere condiviso sui tuoi social network, blog, siti Web e altri canali di diffusione che utilizzi.

Principalmente, deve essere condiviso dove il tuo potenziale cliente è presente. Inoltre, devi sponsorizzare alcuni post in modo che la tua portata aumenti.

Questo deve essere fatto con una buona segmentazione. Solo così raggiungerai tutto quel pubblico che ancora non ti conosce e genererai nuovi clienti per il tuo funnel di vendita.

6.- Non analizzare l’efficacia del contenuto

socialmedia kpis
Finché non rivedi periodicamente i risultati che ottieni, difficilmente saprai quale contenuto ottiene i migliori risultati di vendita. Di ogni contenuto utilizzato devi analizzare:

  • Qual è il numero di visite. Quali opportunità di vendita troverai.
  • La percentuale di condivisione.
  • I collegamenti ottenuti.

7.- Spam

Un altro errore nella pianificazione della canalizzazione di vendita è lo spamming. Se hai intenzione di implementare l’email marketing in modo che la tua canalizzazione di conversione soddisfi tutte le sue fasi, devi assicurarti di fornire contenuti di valore a ciascun utente.

Per fare ciò, devi segmentare correttamente il tuo database. Si tratta di evitare di cadere nell’errore di inviare le email a persone che non hanno alcun interesse, risultando per loro un’informazione inutile che probabilmente non leggeranno nemmeno.

Puoi creare il tuo funnel in base alle esigenze dei tuoi utenti, ai tuoi obiettivi e agli obiettivi della tua attività.

Il funnel di vendita ti offrirà molti vantaggi, poiché sarai in grado di monitorare il tuo processo di vendita e migliorare la proposta di valore del tuo brand, il che aumenterà la produttività della tua attività.

Inoltre, puoi attirare nuovi clienti purché il tuo sito sia ottimizzato. Questo processo può sembrare complicato, ma ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi.

Ora che sai quali sono gli errori quando pianifichi il tuo funnel di vendita, in MDirector siamo qui per aiutarti a evitare di commettere questi errori con le giuste strategie di marketing digitale per te.

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?