10 strategie infallibili per far crescere la percentuale di click nelle e-mail

10 strategie infallibili per far crescere la percentuale di click nelle e-mail

14 agosto, 2019 per NewsMDirector

Come metrica per misurare l’interesse, la percentuale di click delle e-mail è particolarmente importante. E come puoi vedere nel grafico di Ascend2, è un vero ostacolo per i responsabili del marketing. In effetti, molti concordano sul fatto che aumentare la percentuale di click nelle e-mail non è un compito semplice.

I dati del sondaggio segnalano anche risultati interessanti. Il 73% dei responsabili marketing confessa che la percentuale di click è la metrica più utile per il monitoraggio dei risultati dell’email marketing. Oltre il tasso di conversione.

Ma sfortunatamente, la sfida per aumentare la percentuale di click nelle e-mail è diventata essenziale. In effetti, secondo lo stesso sondaggio, le basse percentuali di click nelle e-mail rappresentano la sfida maggiore per i responsabili del marketing.

Come far crescere la percentuale di click nelle e-mail?

Sei preoccupato che la tua strategia di email marketing non funzioni? Se le statistiche mostrano un CTR che lascia ancora molto a desiderare, probabilmente avrai bisogno di alcune linee guida e consigli pratici per far crescere la percentuale di click delle email. Altrimenti, ti mancheranno opportunità. Cioè, perderai anche potenziali clienti e vendite.

È essenziale che i tuoi utenti vogliano cliccare. Dovresti prendere nota di alcuni suggerimenti e strategie che ti aiuteranno a migliorare l’efficacia delle tue campagne.

1.- Richiedi il double opt-in

Il primo passo per assicurarsi che le persone vogliano davvero ricevere notizie dal tuo brand è rispettare il Permission Marketing. Cioè, gli utenti devono accettare, volontariamente, di ricevere le tue e-mail.

Il requisito di base di qualsiasi campagna di email marketing è che tutte le persone a cui viene inviato un messaggio desiderino riceverlo. Pertanto, una delle peggiori pratiche è l’acquisto di un database. Se lo farai, sarai contrassegnato come spam. E di conseguenza, danneggerai la tua reputazione di mittente.

Qualsiasi iscrizione doppio opt-in si distingue per la sua seconda conferma. Questo metodo di iscrizione richiede che l’utente non solo compili e invii il modulo di richiesta, ma confermi il proprio consenso in una seconda comunicazione. In effetti, una iscrizione double opt-in è conforme a questi passaggi:

  • L’utente deve accettare le condizioni e compilare il modulo di iscrizione che hai inserito nella pagina di destinazione.
  • Quindi riceverai un’e-mail di benvenuto in cui troverai un link. È necessario fare click sul link per confermare che si desidera ricevere ulteriori comunicazioni.
  • Questo link ti porterà ad una landing di benvenuto in cui dovresti informare l’utente sul tipo di messaggi che riceverà e con quale frequenza.
  • Infine, per creare una migliore immagine, puoi inviare una copia di queste condizioni via e-mail.

2.- Pianifica un buon subject

Un altro fattore che influenza il processo di crescita della percentuale di click nelle e-mail è il subject. Secondo Litmus, il 34% dei destinatari afferma che è l’elemento più importante nell’apertura dell’email. E il 69% delle persone contrassegnerà un’e-mail come spam prima di aprirla se ha un oggetto non convincente.

Pertanto, per far crescere la percentuale di click nelle e-mail è necessario utilizzare questo aspetto al meglio. Sia le conversioni che le cancellazioni delle iscrizioni potrebbero aver a che fare con il tema. Pertanto, ti consigliamo di seguire alcuni suggerimenti:

  • Scrivi subject che trasmetta curiosità. Gli utenti vorranno aprire l’e-mail per ottenere maggiori informazioni.
  • Usa tecniche persuasive, come la sensazione di urgenza.
  • Poni domande.
  • Includi emoji e simboli, sarai in grado di emergere tra gli altri messaggi.
  • Crea un subject breve. Tieni presente che molte e-mail vengono aperte dal cellulare

Se le persone aprono la tua e-mail in base all’oggetto e sono deluse da ciò che trovano, premeranno il pulsante di disiscrizione. E possono persino contrassegnare la tua e-mail come spam. Questo è ciò che devi evitare.

3.- Sii un mittente con una buona reputazione

La stessa analisi indica che il 42% degli utenti verifica il nome del mittente prima di aprire un’e-mail. Le persone ricevono così tante e-mail che non sono sicure che tutte siano affidabili. E se non aprono il tuo messaggio, sarà impossibile aumentare la percentuale di click nelle e-mail.

Esistono diversi approcci che puoi adottare per assicurarti di essere riconoscibile. Se il tuo brand è noto, puoi usarlo come nome mittente. In effetti è la versione consigliata. Oppure potresti adottare un approccio più personale e combinare il nome del mittente con il nome dell’azienda.

Tuttavia, otterrai una buona reputazione in base alle tue comunicazioni precedenti. Un dominio o un indirizzo IP possono confermare una buona reputazione, e quindi un basso tasso di messaggi filtrati come spam, se c’è un’alta percentuale di utenti che cliccano sulle newsletter.

Invece, un dominio avrà una cattiva reputazione se la maggior parte degli utenti non interagisce con le e-mail che riceve. Ecco perché migliorare la percentuale di click nelle e-mail è così importante.

4.- Utilizzare l’anteprima in maniera intelligente

Se si desidera migliorare la percentuale di click nelle e-mail, è necessario lavorare sui testi in anteprima. I dati indicano che il 24% degli utenti valuta l’anteprima prima di decidere di aprire un’e-mail. E questo piccolo frammento fornisce un riepilogo di ciò che l’utente troverà nel contenuto.

Come sottolinea Litmus, l’anteprima ti aiuterà a far crescere la percentuale di click nelle e-mail, poiché influisce direttamente sul rendimento. È uno spazio importante perché ti permette di:

  • Includere una seconda riga dell’oggetto.
  • Riassumere il contenuto dell’email.
  • Aggiungere un invito all’azione.

5.- Abbi cura del formato delle e-mail

Progettare mail con il formato corretto farà la differenza quando si tratta di aumentare la percentuale di click nelle e-mail. Noterai che le persone, invece di abbandonare la tua mail la leggeranno. Queste sono alcune delle aree che dovresti verificare e correggere:

  • La tua email deve essere compatibile con tutti i tipi di dispositivi. Sempre più persone leggono le e-mail sui dispositivi mobile anziché sui computer, quindi questo aspetto è essenziale. L’e-mail non adattata verrà immediatamente cestinata.
  • Evita di inserire le informazioni chiave nelle immagini. Se le immagini sono bloccate per impostazione predefinita, i destinatari perderanno le informazioni vitali che potrebbero spingerle a fare click.
  • Verifica larghezza dell’email. Elementi troppo larghi o troppo stretti generano una cattiva impressione. E quindi, impediscono agli utenti di leggere e cliccare.
  • Crea contenuti analizzabili. Considera le tendenze del design e migliora la leggibilità della tua mail.

6.- Migliorare il contenuto

Una volta che gli utenti aprono la tua e-mail, il contenuto è l’elemento che li farà continuare a leggere e li porterà a cliccare sui tuoi collegamenti. Pertanto, far crescere la percentuale di click nelle e-mail dipende in gran parte dal contenuto. Ecco alcune idee per creare contenuti più efficaci:

  • Assicurati che le e-mail siano personalizzate. Includi metodi di personalizzazione creativa per aumentare la percentuale di click nelle e-mail. Ma anche per migliorare il coinvolgimento e fidelizzare gli utenti.
  • Crea e-mail interattive. GIF animate, miniature dei video. Possono catturare e mantenere l’attenzione dei lettori.
  • Usa immagini perché gli esseri umani rispondono agli stimoli visivi; le e-mail con immagini hanno generalmente una percentuale di click più elevata.
  • Chiedi il parere degli utenti. Se stai conducendo un sondaggio, dovresti sapere che è probabile che le persone partecipino. Soprattutto se in cambio ottengono un’offerta o uno sconto.

7.- Segmenta e personalizza

Spedisci tutte le tue e-mail a tutti i contatti della tua lista? Se lo fai, è ora di smettere. Questo perché non tutti saranno interessati a tutto. Se vuoi far crescere la percentuale di click nelle e-mail, è necessario inviare informazioni pertinenti a ognuno. Devi segmentare il tuo pubblico.

Anche la personalizzazione è un elemento vitale. Ed è dimostrato che ti aiuterà ad aumentare significativamente la percentuale di click nelle email. Tuttavia, non si tratta solo di utilizzare i nomi dei destinatari. È necessario utilizzare tutti i dati relativi a ciascuna persona per creare comunicazioni uniche.

8.- Individua una frequenza di invio perfetta per ogni segmento

Il tempo è un altro fattore importante per aumentare la percentuale di click nelle e-mail. Se la tua mail non arriva quando le persone hanno il tempo di leggerla, la tua percentuale di click potrebbe non crescere.

I dati di Spaceship mostrano che le persone hanno maggiori probabilità di aprire le mail e cliccare tra le 20:00 e mezzanotte, non importa in quale parte del mondo si trovino.

La frequenza di invio è anche importante per far crescere la percentuale di click nelle e-mail. Gli utenti non avranno alcun incentivo ad aprire e fare click sulle e-mail se non sono pertinenti. Ma se ne invii troppe potresti finire in spam.

9.- Pulisci frequentemente il tuo database

I database hanno un tasso di abbandono naturale. I dati di GetResponse indicano che questo tasso è del 25-30% ogni anno. È composto da persone che cancellano l’iscrizione o si lamentano delle tue e-mail. Ma include anche persone che non vedono le tue mail perché finiscono automaticamente nella cartella spam.

Devi migliorare questa situazione per aumentare la percentuale di click nelle email. Alcune opzioni per evitare gli abbandoni includono quanto segue. Tieni pulito il tuo database con una certa frequenza.

  • Le persone devono avere la possibilità di decidere la frequenza o di annullare l’iscrizione.
  • Usa sempre la personalizzazione e la segmentazione.
  • Rimuovi gli utenti che non interagiscono.

10.- Prova tutto

L’unico modo per sapere cosa sta funzionando e risolvere i problemi è fare dei test. Idealmente, dovresti lanciare diversi A / B test per verificare i subject, i testi, il design, le call to action o il programma.

Ma se vuoi far crescere la percentuale di click nelle e-mail includi tutti gli elementi che apportano valore.

Anche se è sempre meglio usare un software di email marketing professionale che lo consenta. MDirector è una delle piattaforme di posta elettronica più complete del momento.

Whitepaper esclusivo
Aumenta le tue vendite a natale con l'Email Marketing
Tutte le tecniche per incrementare le tue vendite a Natale, grazie all'Email marketing

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?