7 tecniche avanzate di email marketing che non conoscevi

10 marzo, 2021 per NewsMDirector
Ti è piaciuto il nostro articolo?

tecniche avanzate di email marketing

Se vuoi raggiungere i tuoi utenti in modo efficace, devi conoscere le tecniche avanzate di email marketing. Non è sufficiente inviare loro un messaggio di posta elettronica, devi applicare strategie che abbiano l’effetto che stavi aspettando.

Il marketing tramite e-mail può generare molti vantaggi, poiché lavori con un canale diretto e personalizzato. Inoltre, se lo desideri, puoi integrare strategie di marketing automation per facilitare il processo di invio.

Ecco perché è essenziale che tu conosca le tecniche avanzate nell’email marketing con cui puoi migliorare ulteriormente la tua strategia. L’idea è di implementarei in modo da poter vedere la differenza nei risultati finali delle campagne che realizzi per i tuoi clienti.

Email marketing: il canale più efficace per coinvolgere i tuoi clienti

il canale più efficace per coinvolgere i tuoi clienti
Prima di apprendere alcune tecniche avanzate nell’e-mail marketing, è importante ricordare perché l’email marketing è uno dei canali più efficaci per promuovere le relazioni con i clienti.

  • I clienti preferiscono la posta elettronica quando si tratta di comunicare con i brand poiché hanno il controllo del contenuto che ricevono. È così che si stabiliscono le relazioni con i consumatori.
  • È un canale diretto e personale. La cosa migliore è avere l’autorizzazione dei clienti per inviare loro le tue campagne. Ed è l’ideale per offrire un tour personalizzato per ogni persona.
  • Ti consente di monitorare e analizzare le metriche più importanti, che sono quelle che semplificano il calcolo del ROI dell’email marketing. Questi risultati ti danno la possibilità di modificare quegli aspetti della tua campagna che non funzionano correttamente.
  • L’email marketing è facilmente integrabile con altri canali, ad esempio con i social network. Questo è l’ideale per la tua campagna per avere visibilità su diversi media e indirizzare più traffico al tuo sito web.
  • È facile da configurare e molto efficace per le tue campagne, oltre ad essere molto redditizio.

Scopri le 7 tecniche avanzate nell’email marketing

È giunto il momento per te di scoprire tecniche avanzate di email marketing che puoi utilizzare nella tua strategia.

Ti renderai conto che puoi trovare molte funzioni nell’email di cui potresti non essere a conoscenza, ma che possono rendere le tue campagne un successo.

1.- Raccolta di dati di contatto di alta qualità

Molti spesso si commette l’errore di non raccogliere i dettagli di contatto delle persone e cercano la facile via d’uscita acquistando database. Il problema di questa operazione è che non si dispone di informazioni affidabili. Inoltre, quell’elenco potrebbe avere centinaia di utenti, ma ciò non significa che siano interessati ai tuoi contenuti.

Quando qualcuno riceve un’e-mail da un’azienda o un brand a cui non ha fornito i tuoi dati, è molto probabile che provi fastidio e sfiducia. Per questo motivo, l’opzione migliore è che tu raccolga personalmente le informazioni di contatto dai potenziali clienti.

Tieni presente che se non sai chi sono i tuoi utenti e cosa li interessa di più, sarà difficile attirare, acquisire e fidelizzare più clienti. Detto questo, è necessario applicare una tecnica avanzata di raccolta dati di qualità, verificare che il modulo di registrazione abbia i campi corretti e necessari per effettuare la segmentazione.

Puoi anche raccoglierli tramite l’uso di app e integrazioni di terze parti. Oppure sfrutta la potenza delle API (Application Programming Interface). Un’altra opzione è utilizzare i dati del CRM dei tuoi clienti per ottenere le informazioni di cui hai bisogno.

2.- Segmentazione mirata

Non è sufficiente avere solo un elenco di contatti, è essenziale segmentare gli abbonati che hai al suo interno. Quindi, una volta raccolti i dati rilevanti, è necessario creare diversi elenchi segmentati concentrandosi su età, sesso, interessi, …

L’obiettivo della segmentazione mirata è che ogni iscritto possa ricevere il contenuto per lui importante. Questo, a sua volta, rende il messaggio che invii interessante e personalizzato. In caso contrario, gli utenti saranno frustrati dal fatto che il contenuto non sia pertinente e utile.

Questi segmenti aiutano gli utenti a sentire che i brand capiscono chi sono e cosa li interessa. Inoltre, sono una buona tecnica per generare fedeltà verso il brand attraverso la relazione e la comunicazione che si costruisce.

3.- Eseguire A / B test

Eseguire A / B test
Sebbene sembri molto semplice, non tutti eseguono A / B test tramite e-mail. La maggior parte delle piattaforme dedicate all’email marketing ha questa opzione. È qualcosa di abbastanza semplice e molto efficace sapere cosa preferiscono gli utenti.

A volte le persone usano questi test per verificare sempre gli stessi elementi di un invio. Ma una parte delle tecniche avanzate nell’email marketing si concentra sulla verifica dell’efficacia di ogni aspetto dell’email che si invia, partendo dall’oggetto che, a volte, non riceve l’importanza che ha realmente.

In effetti, è essenziale iniziare con le righe dell’oggetto e non lasciarle alla fine. Ricorda che l’oggetto ha la responsabilità di motivare l’utente ad aprire l’email che hai inviato. È inutile avere un buon contenuto se l’oggetto non è interessante, perché gli abbonati semplicemente non lo apriranno.

Per farlo è necessario porsi una serie di domande che saranno di grande aiuto in questo processo di misurazione. Ad esempio, cosa stai cercando di misurare, come misurerai il successo e qual è il tuo obiettivo.

Oltre alla riga dell’oggetto, puoi anche testare il posizionamento del logo, il colore del carattere, la dimensione e il testo del titolo. Tieni presente anche il design dell’email (newsletter), il pulsante di invito all’azione (CTA), la personalizzazione, il contenuto e molti altri aspetti.

4.- Analizza a fondo la frequenza di rimbalzo

Chi lavora con strategie di email marketing spesso ignora la frequenza di rimbalzo e questo è un errore comune e grave. Questa è una metrica fondamentale per monitorare l’efficacia dei tuoi invii. E non è un lavoro così complesso perché molti servizi di email marketing sono responsabili del calcolo.

Quando si parla di frequenza di rimbalzo, si fa riferimento alla percentuale di e-mail inviate che non raggiungono il destinatario previsto. Ciò può influire direttamente sul tasso di deliverability e sugli obiettivi che hai impostato per la tua campagna email.

Esistono due tipi di rimbalzi classificati come soft e hard. Le frequenze di rimbalzo soft sono quelle che riflettono i messaggi di posta elettronica rifiutati dal server di posta elettronica durante il tentativo di invio. Possono provenire da configurazioni fuori sede, caselle di posta piene o altri motivi meno gravi.

Mentre la frequenza di rimbalzo hard rappresenta il numero di e-mail che non è stato possibile inviare. Potrebbe essere perché l’indirizzo e-mail è falso o non esiste. Se il valore è alto, è una bandiera rossa che ti dice che dovresti pulire il tuo database eliminando tutte quelle email inesistenti.

5.- Pulisci il tuo database

Pulisci il tuo database
Tra le tecniche avanzate dell’email marketing troverai la pulizia del database. Come hai già visto nel punto precedente, se hai pulito i tuoi elenchi di contatti, puoi evitare che la tua frequenza di rimbalzo sia elevata. Devi eliminare quegli account che per qualche motivo non sono più attivi o che sono inesistenti.

Una buona idea è combinare la segmentazione con la pulizia. Quando conosci i tuoi utenti, sai chi sono quelli veramente attivi. In questo modo, puoi rimuovere i destinatari che non hanno aperto la tua email negli ultimi tre mesi.

Ti consigliamo di pulire mensilmente il database. In questo modo puoi ottenere risultati migliori nelle tue metriche. Tutti vogliono avere un database di grandi dimensioni, ma la qualità dovrebbe essere il tuo obiettivo principale. È inutile saturare la posta in arrivo di una persona che non sta leggendo le tue email.

6.- Applicare il responsive design

Applicare il responsive design
Attualmente, è essenziale che il responsive design sia presente nella tua strategia di email marketing. Ricorda che la maggior parte delle persone aprirà le proprie e-mail sui dispositivi mobile.

Per questo motivo, devi avere contenuti responsive e un design chiaro, con un carattere di facile lettura e un invito all’azione preciso e accattivante.

A volte, brand e aziende dimenticano questo importante dettaglio ed è, senza dubbio, considerato una delle tecniche avanzate nell’email marketing. Ciò dimostra che è necessario che le strategie applicate tengano il passo con l’evoluzione tecnologica.

7.- Automatizza i tuoi invii

Automatizza i tuoi invii
Anche l’automazione del marketing è cresciuta in popolarità ed è un’ottima opzione per integrarla nella tua strategia di email marketing. Questa tecnica faciliterà il compito di inviare e-mail. Devi solo programmarle e la piattaforma farà il lavoro.

Questo è un modo per risparmiare tempo e dare risposte più tempestive agli utenti. Inoltre, puoi sfruttare quei minuti o quelle ore e dedicarli ad altre attività.

Ora che conosci alcune delle tecniche avanzate nell’email marketing, puoi iniziare a lavorare sulla tua strategia. Nel caso tu abbia bisogno di supporto per effettuare i tuoi invii, in MDirector mettiamo a tua disposizione la nostra piattaforma professionale di Email Marketing. Provala ora!

Whitepaper gratuito Landing Page
Landing Page efficaci: consigli che ti porteranno al successo

Stai cercando uno strumento di Email Marketing professionale?